Magazine Passione Motori

UN GIRINGIRO DI QUATTROGIORNIQUATTRO - giorno 1

Da Superpantah
UN GIRINGIRO DI QUATTROGIORNIQUATTRO - giorno 1Si dice che partire sia anche un po'morire. Chi lo sa, forse è vero; quello che è sicuro è che a me partire fa sempre un effetto un po'strano, somigliante a uno stato di ansia che ogni volta però spiega sé stesso in un modo diverso. Questa volta era una specie di incazzatura da delusione per non poter oggettivamente partire per il giro che avevo sognato e pianificato per almeno un mese. L'idea era la zona delle Gole del Verdon, nel sud-est francese; dopo essermi fatto tutta la Route des Grandes Alpes sarei salito su fino al Nurburgring e risceso dalla Romantischestrasse dei castelli tedeschi per finire con un giro delle Dolomiti; fatti i conti erano circa 4000 chilometri da fare in dieci giorni... forse troppi. Il problema me lo hanno risolto al lavoro tagliandomi le ferie da due a una sola settimana. Buon inizio... che mi ha costretto, non senza un leggero sollievo, a tagliare la parte tedesca del viaggio per concentrarmi su Francia e Dolomiti. Arriviamo a domenica sera e le previsioni del tempo danno sicuri e imminenti disastri proprio nel sud-est francese e sulle Dolomiti: che fare? La delusione era enorme, l'incazzatura anche: non ero proprio capace di partire sapendo per certo di trovare una settimana di tempo di merda, quindi urgeva una soluzione di ripiego. Solo Nurburgring? No: tempo di merda fin lassù, e poi ci son già stato due volte. Ero così demoralizzato che volevo quasi restare a casa.
Rimaneva solo la possibilità di andare verso sud, dato che il tempo pareva buono. Non troppo convinto, in una serata ho organizzato un itinerario alternativo e alle due sono andato a letto con la moto carica e l'idea di partire la mattina non troppo presto. Ero in sella alle nove, con prima destinazione Castelluccio di Norcia: posto visto mille volte che vale sempre la pena di rivedere. Tanto più se si cambia la strada per arrivarci, e infatti dopo il solito Valico del Soglio (che fa sempre la sua porca figura...) ho trovato una ottima alternativa alla salita da Norcia nella statale che passa attraverso la Valnerina e le sue belle gole. Volevo vedere quelle del Verdon... ho visto quelle della Valnerina. Più o meno... :-)
UN GIRINGIRO DI QUATTROGIORNIQUATTRO - giorno 1UN GIRINGIRO DI QUATTROGIORNIQUATTRO - giorno 1Sono arrivato a Castelluccio preciso per l'ora di pranzo, dalla parte opposta rispetto alla piana... gran bel modo di arrivare! Dopo un meraviglioso piatto di tagliatelle con noci e cannella alla solita Taverna Castelluccio ho pensato fosse ora di ripartire... e quello qui sotto è lo spettacolo che mi ha accolto una volta arrivato in vista della piana: l'inizio della fioritura.
UN GIRINGIRO DI QUATTROGIORNIQUATTRO - giorno 1UN GIRINGIRO DI QUATTROGIORNIQUATTRO - giorno 1UN GIRINGIRO DI QUATTROGIORNIQUATTRO - giorno 1Non prima di aver opportunamente apprezzato, sono ripartito. Passando per Amatrice e il Lago di Campotosto, del quale non pubblico foto perché è la seconda volta che ci passo e per la seconda volta non mi ha detto proprio un cazzo, attraversando poi il Valico delle Capannelle sono arrivato nel pomeriggio inoltrato a Campo Imperatore.
UN GIRINGIRO DI QUATTROGIORNIQUATTRO - giorno 1C'ero stato mi pare nel 2007: la prima gita con il Bruttistrada, e a dire il vero non è che mi avesse entusiasmato. Bello, ma nulla di più: forse perché in fin dei conti non è che mi fossi documentato granché prima di partire e nemmeno sbattuto più di tanto una volta lì per vedere cosa c'era da vedere. In effetti, la cima non è proprio il massimo: un piazzalone, un albergo scalcinato a quattro (?) stelle, l'osservatorio astronomico e poco altro. Tra l'altro la vista non è meravigliosa. Tornai via quasi deluso, ma questa volta è stato diverso.
Ne parliamo in una delle prossime puntate...

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • un tocco di blu

    tocco

    Il blu è un colore che nell'arredo a me non piace utilizzare.Lo stò riscoprendo ora, a piccole dosi.Qualche tocco di blu o azzurro, qua e là, con... Leggere il seguito

    Da  Design Your Life
    ARCHITETTURA E DESIGN, ARREDAMENTO, LIFESTYLE
  • Ritratto di un assassino

    Ritratto assassino

    Come mai Pupottina ha letto questo libro?Lo ha letto perché Gino, l'Amico del Cuore di suo marito Kevin, glielo ha regalato e dopo di che non ha mai smesso di... Leggere il seguito

    Da  Pupottina
    CULTURA, GIALLI, LIBRI
  • Replica di un artista

    Replica artista

    Lascio spazio in questo mio blog al collega Alberto Loi che desidera replicare ai messaggi ricevuti dai tanti colleghi artisti e professori d`orchestra delle... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, MUSICA
  • Un grazie di cuore!

    grazie cuore!

    -nella foto, Ancelotti spiega a Terry come battere i rigori.-All'inizio di questa stagione, la scorsa estate e per diversi mesi sucessivi, tutti i giornali... Leggere il seguito

    Da  Gianclint
    CALCIO, SPORT
  • Un pizzico di sogni

    Sono al giro di boa del mio anno di servizio civile, un'esperienza che tra alti (i fantastici compagni di viaggio e la conoscenza di tante realtà interessanti) ... Leggere il seguito

    Da  Martatraverso
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Un gioco di testa

    gioco testa

    Serve solo un po’ di fantasia ed un foulard… e il gioco è fatto!!! Sono affascinata da queste foto e allo stesso tempo perplessa davanti al mio specchio:... Leggere il seguito

    Da  Nelmioangolino
    LIFESTYLE
  • Un giorno di lavoro

    giorno lavoro

    Sono commessa in un negozio di accessori per donna. La mia clientela va dai 14 anni fino ai 70/80. Vedo ogni tipo di donna, da quelle "fighe" a quelle che... Leggere il seguito

    Da  Miriam
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI

Magazine