Magazine Media e Comunicazione

Un lockdown meno pesante, grazie a Internet

Creato il 20 maggio 2020 da Db @dariobonacina

C’è qualcosa che in questo periodo abbiamo dato tutti per scontato, sbagliando, ed è la “tenuta” di Internet. E’ assodato che il traffico sia aumentato in modo progressivo, poiché tra febbraio e marzo è stata registrata un’enorme crescita della domanda di traffico dati, comportata dalle nuove esigenze di formazione e didattica a distanza, telelavoro e smartworking, ma anche da un maggior consumo di intrattenimento online, con un’impennata di gaming e streaming.

Immaginiamo un black-out di Internet, anche solo temporaneo. Oppure pensiamo a cosa sarebbe accaduto se non avessimo avuto le possibilità di connessione attuali e poniamoci qualche domanda…

Cos’avreste fatto senza Internet?

Quanto sareste riusciti a sopportare il lockdown?

Ma a parte questo: laddove esiste un’infrastruttura che consente questa connettività, non è così mal messa come crediamo


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog