Magazine Cultura

Un po’(st) di film (14): I film di una vita

Creato il 08 novembre 2013 da Phoebes

Un po’(st) di film (14): I film di una vitaRubrica dedicata alle recensioni dei film, due o più nello stesso post. Qui commenterò film visti anni fa che mi va di condividere, ma anche film visti più di recente per cui però non mi va di fare una recensione a parte in un solo post. Quando mi riesce vorrei anche provare a raggruppare i film per genere, o per qualcosa che li accomuna.
I film vecchi solitamente non avranno voto, perché essendo appunto passato del tempo mi posso ricordare se mi è piaciuto o no, ma non valutare il “quanto”.

Una “puntata” speciale di questa rubrica perché questa volta il tema proviene da un meme cinematografico che ho trovato sul blog di Fragola, e mi è subito piaciuto immensamente!

Si tratta in pratica di decretare il Miglior film dell’anno per ogni anno della nostra vita, da quello di nostra nascita fino ad oggi. Avevo qualche dubbio se farlo anch’io o no, per due motivi: il primo era che temevo di copiare molte delle scelte di Fragola, visto che ha segnalato parecchi dei miei film preferiti, e il secondo è che mi secca sempre moltissimo dover rivelare la mia vera età! Ma suvvia, facciamoci coraggio, voi magari non fatevi i conti, tanto sono sempre 29 ± qualcuno! :)

Ovviamente vi taggo tutti, quindi chiunque volesse riproporre questo meme sul suo blog può farlo liberamente. Per trovare i film usciti nei vari anni io ho usato l’Internet Movie Database (IMDb), per la precisione a QUESTO LINK trovate tutti i film del 2013. Se poi modificate nell’url l’anno e lo sostituite con quello che vi interessa, potete anche voi ricercare i film usciti durante la vostra vita.

Bene, suvvia, cominciamo!

1979: Alien

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Difficile scegliere il film con cui iniziare! Per il mio anno di nascita volevo un film bellissimissimo, e sicuramente ce ne saranno di usciti quell’anno, spulciando su IMDb ho trovato diversi titoli famosi (è del ’79 per esempio Kramer contro Kramer), altri meno (da segnalare La locanda dell’allegra mutanda), ma quasi tutti film che non ho visto! Quindi ho scelto questo qui che, anche se non lo posso annoverare tra i miei preferiti in assoluto, mi è piaciuto molto! Ricordo molta tensione in questo thriller fantascientifico ambientato tutto nel claustrofobico ambiente di una nave in viaggio nello spazio lontano anni luce da qualunque aiuto. Come recita la tagline del film: nello spazio nessuno può sentirti gridare. M’è proprio venuta voglia di rivederlo!

1980: The Blues Brothers

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Già col 1980 la difficoltà è stata invece quella di scegliere un solo film perché ne ho trovati diversi che amo molto. Alla fine ho accantonato L’impero colpisce ancora (il secondo film di Guerre Stellari) per questo qui, uno dei miei preferiti da sempre! Che dire: geniale, divertente, emozionante, pieno di belle canzoni e guest star eccezionali! Insomma, un film meraviglioso!

1981: I predatori dell’arca perduta

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Il primo, mitico, Indiana Jones! :) E’ con questo film che iniziano le avventure di Indy, personaggio che io ho adorato fin da bambina (anche se i film mi facevano un po’ paura!) e che continuo ad amare molto! E penso che questo primo capitolo sia il più memorabile della saga! Merita anche solo per questa famosissima scena:

Un po’(st) di film (14): I film di una vita

1982: Blade Runner

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Adoro questo film! Mi ha emozionato fin dalla prima visione, e anche se a tratti lo trovo un po’ lento, lo ritengo ancora un capolavoro! Bella la storia, bravi gli attori, affascinanti le atmosfere, coinvolgente la colonna sonora, memorabili le citazioni! Qualche tempo fa ho letto anche il libro da cui è stato tratto questo film (Ma gli androidi sognano pecore elettriche?), pure l’ho amato molto, ma ci sono rimasta un po’ male nello scoprire che la famosa frase “Io ne ho viste di cose che voi umani…” nel libro non c’è! Motivo in più per amare il film!

1983: Il ritorno dello Jedi

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Questo è l’anno di Flashdance e di Una poltrona per due, ma non potevo non scegliere il capitolo conclusivo della prima trilogia di Guerre Stellari, visto che avevo già snobbato il secondo! Adoro questa saga, in particolare (ovviamente) questa prima trilogia, e ho sempre avuto un affetto particolare per il capitolo finale, anche se so che molti fan preferiscono il secondo. Ma qui è dove la storia ha una fine, una conclusione, tutti i nodi vengono al pettine e, soprattutto, Luke Skywalker è finalmente diventato un jedi!

1984: Ghostbusters – Acchiappafantasmi

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Ecco che con quest’anno entriamo nel pieno degli anni ’80, decennio che amo moltissimo, specie dal punto di vista musicale e cinematografico! E così i film usciti quest’anno che ho amato sono moltissimi, e tutto così anni ’80! Karate Kid, i Gremlins, il secondo Indiana Jones, La storia infinita, il primo Scuola di polizia, Splash (il primo film con Tom Hanks che ho mai visto!), e tanti altri che magari non sono tra i miei preferiti ma che sono comunque icone di quegli anni. Ma alla fine ho scelto i Ghostbusters, perché… adoro troppo questo film! E’ uno di quelli che guardo e riguardo sempre con tantissimo piacere!!!

1985: I Goonies

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Altro anno ricchissimo, altra decisione difficile! Solo sfogliando un paio di pagine di titoli ho trovato tantissimi film che ricordo con grandissimo affetto… stavolta sceglierne uno solo è stato davvero difficilissimo! Ho dovuto accantonare roba come Ladyhawke e addirittura Ritorno al futuro (qui mi si è spezzato il cuore!), senza contare altre meravigliose chicche. Ma alla fine hanno vinto i Goonies che… bè, è forse il film degli anni ’80, di una miticità senza pari! Lo devo proprio rivedere al più presto!

1986: Highlander – L’ultimo immortale

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Dovrei smetterla di citare gli altri film dell’anno che non ho scelto, ma il fatto è che ogni volta decidere è sempre difficilissimo perché a moltissimi film di questi anni io ho dato il mio cuore. Questo per esempio è l’anno di Corto circuito, Howard e il destino del mondo, Rotta verso la Terra (il quarto Star Trek, mio preferito della serie vecchia) e il poco conosciuto ma dolcissimo Il ragazzo che sapeva volare. Io però ho scelto Highlander perché agli altri sono magari molto affezionata, ma penso che obiettivamente questo sia il più bello di quell’anno! Una storia fantastica, avventurosa, romantica, con begli attori e una straordinaria colonna sonora. Da non perdere, cercando magari di dimenticare che esistono dei seguiti! :)

1987: La storia fantastica

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Oh, quest’anno, una volta tanto, posso dire che non c’è storia! Per quanto anche nell’ ’87 i bei film non scarseggino, per me questo è senza dubbio il vincitore, essendo uno dei miei strapreferitissimi in assoluto! Non mi dilungo a parlarne perché l’ho ampiamente commentato qui sul blog in un post a parte, cliccate sul titolo per leggere la mia entusiasta recensione!

1988: Chi ha incastrato Roger Rabbit

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Anche quest’anno poca indecisione: questo film è meraviglioso! Geniale, innovativo, anche dal punto di vista della tecnologia, divertentissimo… non mi stancherei mai di vederlo! Scene passate alla storia, una fantastica ambientazione, e bellissimi personaggi, sia di carta che in carne ed ossa! La mia preferita è Jessica Rabbit, e la sua mitica battuta: Io non sono cattiva, è che mi disegnano così!.
Toppo troppo bello!!!

1989: L’attimo fuggente

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Un sacco di bei film usciti nel 1989, ho avuto qualche dubbio, ma alla fine ho scelto questo, troppo bello, mi emoziono anche solo a ripensare a certe scene… sigh! Capolavoro! E, caso più unico che raro, un titolo italiano ben scelto. Certo, non sarà originalissimo, ma “la società dei poeti estinti” francamente non mi ispira neanche un po’!

1990: Edward mani di forbice

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Oh, mamma mia! Troppi, troppi bei film quest’anno, non riuscivo a scegliere! E come si fa a decidere qual è il film dell’anno tra la commedia più romantica del mondo, il polpettone sentimentale strappalacrime più un paio di esilaranti commedie gialle, per non parlare dei miei adorati vermoni sotterranei. Ma una scelta andava fatta, e alla fine ho optato per il primo film della coppia Burton-Depp che ho visto, tuttora il mio preferito! Una favola triste e romantica, un personaggio dolce e affascinante, un film particolare e bellissimo.

1991: Robin Hood – Principe dei ladri

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Piuttosto difficile la scelta anche quest’anno. Oltre ad altri titoli per me molto appetibili, alla fine la scelta era rimasta tra questo e Pomodori verdi fritti alla fermata del treno che è un film veramente meraviglioso, probabilmente oggettivamente più bello di Robin Hood, ma come si fa a giudicare obiettivamente quando c’è in ballo quello che è il film mito della mia pre-adolescenza? Ho amato davvero moltissimo il Robin Hood di Kevin Costner! L’ho visto innumerevoli volte tanto da consumare la videocassetta, ed è stato anche il primo film che ho visto anche in lingua originale! Lo sapevo quasi a memoria e amavo tutti gli attori (in particolare avevo una cottarella per Christian Slater), amavo perfino lo Sceriffo… e che shock scoprire anni dopo che altri non era se non Alan Rickman, alias il professor Piton! :)

1992: Rumori fuori scena

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Pensavo che per quest’anno la lotta sarebbe stata tra Le iene (primo film del genio tarantiniano) e il Dracula di Coppola (che mi ha fatto innamorare di Keanu Reeves e dei vampiri), ma poi invece mi sono ricordata di questo film, che adoro troppo, e allora la scelta è stata obbligata! Rumori fuori scena è troppo bello, troppo divertente, troppo originale e ben fatto che, sì, per me supera tutti gli altri di quest’anno!

1993: Jurassic Park

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
C’è poco da scegliere quest’anno, io questo film lo amo troppo! E, non mi vorrei sbagliare, ma mi sa che è il primo film “da grandi” che sono andata a vedere al cinema (ho qualche dubbio sul Dracula dell’anno precedete, non ricordo se l’ho visto al cinema o no). Comunque, vabbè, ero una giovincella e ti appare questo film realizzato da Steven Spielberg che riporta in vita i dinosauri… ma come si fa a non adorarlo! Insomma, DINOSAURI!!! Veri!! Che altro dire di più? :) Forse che sono passati giusto giusto vent’anni, eppure nonostante i passi da gigante fatti nel campo degli effetti speciali, quei lucertoloni sembrano ancora TANTO realistici, e questo film fa ancora tanto emozionare!

1994: Pulp Fiction

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Il primo film di Tarantino che ho visto, quello che mi ha fatto scoprire il Genio, e tuttora uno dei miei suoi preferiti! Un film a episodi tutti collegati tra loro, una storia che è difficile da definire se non usando l’aggettivo tarantiniano. Bello bello bello, il film dell’anno, sicuramente!

1995: Ragione e sentimento

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Questo film è la mia trasposizione austeniana preferita e, non posso negarlo, grosso merito va alle due attrici protagoniste, Kate Winslet e Emma Thompson. A quest’ultima va anche il grosso merito della bella sceneggiatura, a cui si aggiungono gli altri interessanti attori (Alan Rickman e Hugh Grant) e ovviamente la bellissima trama di zia Jane! :)

1996: Independence Day

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Scegliere il film di quest’anno è stato difficile, ma stavolta per il motivo contrario rispetto agli altri anni: non c’era nessun film che mi ispirasse particolarmente. Certo, diversi film che mi sono piaciuti, ma nessuno così tanto. Alla fine ho scelto questo qui perché ricordo che quando andai a vederlo al cinema mi piacque immensamente, molto più di quanto un film del genere (un’americanata in grande stile) dovrebbe piacermi! Ma ci sono Will Smith e Jeff Goldblum, e.. bè, anche solo per questo vale la pena, secondo me! :)

1997: Gattaca – La porta dell’universo

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Ho visto questo film, ancora lo ricordo, una sera per caso, non stavo bene ed era la sera in cui in tv davano i film di fantascienza, così provai a vederlo. Pur non conoscendolo non mi ispirava particolarmente, e come spesso succede forse anche questa bassa aspettativa ha contribuito a farmelo amare, invece, moltissimo. E’ una storia sì di fantascienza, ma le astronavi sono sullo sfondo, quello che importa è la capacità di sfidare il proprio destino per dimostrare che alla fine siamo noi a scrivere la nostra storia, in barba a quello che dice perfino il nostro DNA.

1998: Scherzi del cuore

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Anche nel ’98 nessun film straordinario, quindi scelgo questo che comunque mi è piaciuto molto. Un film sull’amore con molti protagonisti di cui seguiamo le storie apparentemente slegate tra loro. Il primo film con Agelina Jolie che ho mai visto, l’ennesimo con Sean Connery che fa sempre piacere. Un film molto carino, non la solita commedia romantica anche se ovviamente ne ha alcune caratteristiche. Meritevole comunque di essere classificato come film dell’anno! :)

1999: Matrix

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Bè, Matrix più che film dell’anno potrebbe essere forse il film del decennio, precursore del nuovo millennio col nuovo modo di fare fantascienza che ha inventato, coi miti che ha creato, col forte impatto nella pop-culture che ha generato, con una storia originale e ben sviluppata, con risvolti sorprendenti e un tema affascinante e inquietante. E un Keanu Reeves più bello che mai! :)

2000: Le follie dell’imperatore

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Difficile anche quest’anno trovare il film adatto, alla fine mi sono buttata su questo perché mi sono resa conto che ancora non avevo segnalato neanche un cartone animato, nonostante questo sia un genere che amo moltissimo! Le follie dell’imperatore non l’ho visto quando è uscito, anzi, ricordo di averlo anche un po’ snobbato. Invece, visto anni dopo, ho scoperto che è bellissimo! :) E’ divertentissimo, un po’ demenziale, e splendidamente doppiato! Per me, il film dell’anno può benissimo essere questo!

2001: Shrek

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
E’ stata dura! Tra Il signore degli anelli, Donnie Darko, Moulin Rouge! e Zoolander, alla fine ho scelto il primo film dell’orcone verde. Perché? Bè perché Shrek ha rivoluzionato il modo di fare film d’animazione, ha inaugurato il retelling delle fiabe e inventato un nuovo modo di raccontarle, il tutto con idee geniali e divertenti e, insomma, ha fatto storia! :)

2002: Lilo & Stitch

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Ok, pare che l’ho fatto apposta, ma ecco che, dopo averli totalemnte snobbati, per il terzo anno di fila scelgo un cartone animato come film dell’anno. Vi assicuro però la cosa è stata assolutamente casuale! E se per i due anni precedenti potevo avere qualche dubbio, con Lilo & Stitch proprio non ne ho! Adoro questo film, mi piace da morire! E’ divertente, tenero, commovente, ironico, buffo e assolutamente adorabile, proprio come i suoi due protagonisti!

2003: La maledizione della prima luna

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Un sacco di bei film usciti quest’anno, difficile scegliere, ma come non lasciarsi conquistare dal primo e inimitabile capitolo della saga dei Pirati dei Caraibi! Avventura, romanticismo, begli (e bravi) attori, un sacco di divertimento, un po’ di magia, cattivi interessanti e, soprattutto, PIRATI! :)

2004: La passione di Cristo

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Tra quelli usciti quest’anno ci sono forse più film che vorrei vedere che film che ho effettivamente visto, comunque tra questi scelgo The Passion perché a me è piaciuto davvero moltissimo. Andai a vederlo con una caterva di amici (quello che andò a comprare i biglietti per tutti faticò a far credere alla commessa che non stava scherzando chiedendo tipo 40 biglietti) il Venerdì Santo, giusto per essere già nello spirito giusto. Di questo film ho amato soprattutto il realismo, in buona parte dovuto anche alla scelta (coraggiosa ed efficace, secondo me) di far parlare gli attori nelle lingue originali dell’epoca, ovvero essenzialmente aramaico e latino. Coinvolgente come non mai.

2005: Serenity

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Pochi dubbi nel 2005, anche perché questo film me lo sono rivisto da poco e l’ho apprezzato se possibile ancora di più della prima volta! Serenity è il film che conclude la storia iniziata nella serie Firefly. entrambi, film e serie, sono di Joss Whedon, uno dei miei autori/registi preferiti (quello di Buffy e The Avengers, per chi non lo conoscesse!). Il film è bello quanto la serie, forse anche di più, visto che arriva a dare un po’ di risposte e un finale a questa fantastica avventura!

2006: Penelope

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Uh, quanto mi piace questo film! Una favola ambientata ai nostri giorni, divertente, romantica e con qualche tocco di imprevedibilità! Ricordo di aver scoperto per caso il trailer, e aver pensato che era proprio un film interessante, poi c’era Christina Ricci, non potevo proprio non guardarlo! Ma per qualche motivo credevo che in Italia non sarebbe mai arrivato. Invce un giorno per caso lo becco in tv, e me ne innamoro! E poi è grazie a questo film che ho conosciuto James McAvoy! :)

2007: Ratatouille

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Ero indecisa tra un paio di titoli per quast’anno, ma quando mi è balzato agli occhi Ratatouille, non ho avuto più alcun dubbio! Adoro tropo questo film, mi ha stregato fin dalla prima volta che ho visto il trailer! Come quasi tutti i film Disney è una storia sui sogni e l’importanza che ha realizzarli, anche se ci sembrano assurdi e impossibili! E il protagonista, il topo Remy, è adorabilissimo!

2008: Mamma Mia!

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
A me i musical piacciono moltissimo, e questo qui con le musiche degli ABBA mi ha entusiasmato veramente molto! Le canzoni sono belle, belli anche gi arrangiamenti, le coreografie, gli attori sono tutti molto bravi, Maryl Streep è favolosa, la storia anche non è male, ed è perfettamente adattata ai testi. Insomma, il mio must per quest’anno!

2009: Bastardi senza gloria

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Molta indecisione anche quest’anno, perché di film che mi sono piaciuti tanto ce n’erano diversi, ma alla fine ha vinto il solito genio di Tarantino! Che ci devo fa, questo film l’ho proprio adorato! Ci sono i soliti dialoghi “superflui” ma bellissimi, ci sono personaggi e situazioni al limite dell’assurdo (o forse qualche volta anche più in là), bravissimi attori che in questo caso ci deliziano anche parlando in diverse lingue, e c’è la soddisfazione di riscrivere una parte di storia, la più nera del secolo scorso. Grande Tarantino, come sempre!

2010: Basilicata coast to coast

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Per quast’anno avevo scelto Dragon Trainer, un film che amo moltissimo. Ma poi mi son ricordata di questo qui, e vuoi perché non ho inserito neanche un film italiano in questa lista, vuoi perché mi è piaciuto proprio tantissimo, vuoi perché sono in attesa di vedere il nuovo film di Rocco Papaleo (Una piccola impresa meridionale), di cui ho già sentito parlare un sacco bene, ho deciso di mettere Basilicata coast to coast. Io non sono una grande fa del cinema italiano, ma se c’è qualche film che penso possa meritare, la scappata al cinema ce la faccio. Questo mi incuriosiva moltissimo, e si è rivelato addirittura superiore alle aspettative! Per me, indubbiamente, il film dell’anno!

2011: X-Men – L’inizio

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Più ci avviciniamo al presente, meno film ho visto (ovviamente, visto che arrivo sempre in ritardo!), quindi la scelta si restringe sempre a pochi film, e sa da una parte diventa più facile decidere, dall’altra mi rimangono film che reputo molto belli ma non eccezionali. Comunque, a me questo film è piaciuto molto, direi che è il mio preferito della saga degli X-Men. Quando si parla di supereroi, solitamente il primo film è sempre il mio preferito, perché amo moltissimo il racconto della nascita dell’eroe, di come è arrivato da persona nomale (più o meno) qual era a diventare “super”. Questo film non è il primo della serie, ma trattandosi di un prequel rispecchia in effetti questa caratteristica, visto che ci racconta di come il Professor X e Magneto si sono conosciuti quando erano ancora soltanto Charles Xavier ed Erik Lehnsherr. L’ambientazione (gli anni 60) e gli attori (James McAvoy, Michael Fassbender e Kevin Bacon) hanno anche aiutato molto! :)

2012: The Avengers

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Anche quest’anno ho visto pochi film, però stavolta il dubbio non si pone perché secondo me The Avengers è stato veramente il film dell’anno! Enormemente emozionante ed enormemente divertente! Bè, ovviamente questo è quello che succede se metti insieme i più grandi eroi della Terra, un gruppo di attori bravi e uno più bello dell’altro, l’agente Phil Coulson tanto per gradire e Joss Whedon alla regia!

2013: Iron Man 3

Un po’(st) di film (14): I film di una vita
Eccoci infine al presente. Nel 2013 ho visto (purtroppo) solo 3 film (finora) tra quelli usciti quest’anno, quindi tra Pacific Rim, Hansel e Gretel e il terzo Iron Man è stato facile scegliere quest’ultimo visto che il film mi ha emozionato davvero un sacco! E’ divertente e avvincente, e nonostante le grandi aspettative che aveva creato non mi ha deluso affatto! Ci sono però ancora parecchi film usciti o in uscita quest’anno che voglio vedere, e spero proprio di trovare tra questi qualcuno che possa anche battere anche Iron Man.

Bonus: attori e registi

Nel ricercare i film dell’anno per ogni anno della mia vita mi sono accorta di come alcuni nomi di attori e registi andavano ripetendosi spesso. Così ho cercato di metterli un po’ insieme, e ho stilato una classifica per vedere quali sono quelli più presenti nei miei film preferiti!
Un sacco di attori compaiono due volte. Per alcuni la cosa non mi sorprende per niente (Johnny Depp, Robert Downey Jr., Alan Rickman), per altri un pochino sì (Sean Connery, Michael Fassbender, Jeff Goldblum, Ethan Hawke, James McAvoy, Uma Thurman), altri ancoro sono stati, lo ammetto, una vera sorpresa (Dan Aykroyd, Carrie Fisher, Sigourney Weaver).
Tra i registi quelli che ricorrono più spesso sono Quentin Tarantino, Joss Whedon (qui nessuna sorpresa), Steven Spielberg (forse una mezza sorpresa) e Ridley Scott (vera sorpresa perché onestamente non è un regista a cui ho mai prestato particolare attenzione).
I nomi in assoluto più citati sono di due attori che compaiono ben tre volte ciascuno: Harrison Ford e Samuel L. Jackson.

Mi piace:

Mi piace Caricamento...

Argomenti


film, meme

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • I Tarocchi: storia di un gioco millenario

    Tarocchi: storia gioco millenario

    Tarocchi Rider Waite In molti post del blog ho usato, fra le immagini, alcune carte dei Tarocchi. Qualcuno mi ha chiesto cosa significhino quelle immagini... Leggere il seguito

    Da  Pensierospensierato
    CULTURA, CURIOSITÀ, TALENTI
  • I primi passi di un archeoastronomo

    primi passi archeoastronomo

    di Mario Codebò, Membro IISL, SAIt Ogni volta che a qualcuno racconto che m’interesso di archeoastronomia, invariabilmente mi sento porre una domanda: come... Leggere il seguito

    Da  Pierluigimontalbano
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Perchè i manga e i fumetti non vendono un cazzo

    Perchè manga fumetti vendono cazzo

    "Sfatiamo un altro mito. Manga e Comics non vendono nulla. La più venduta testata di supereroi della Panini vende meno di 15.000 copie, di cui 5000 in edicola... Leggere il seguito

    Da  Sommobuta
    CULTURA, DIARIO PERSONALE
  • What do I wear… per un look inglese?

    What wear… look inglese?

    ARSENALE CREATIVOAbbiamo già parlato dell’Inghilterra e di Londra in particolare, seguendo questa British wave, ecco un’altro modo di interpretare il look... Leggere il seguito

    Da  Arscreativo
    CULTURA, LIFESTYLE
  • Un Oscar tra i crolli

    Oscar crolli

    Praticamente un Oscar alla carriera, o alla memoria. I crolli di Pompei a fare da sfondo, ma anche lo sfascio della città giunto (si spera) al punto più basso. Leggere il seguito

    Da  Libera E Forte
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Un teatro per i giovani

    teatro giovani

    Il piano d’azione del sovrintendente: «Apriamo il Teatro lirico ai giovani» Mauro Meli ottimista e numeri confortanti per gli abbonamenti alla stagione sinfonic... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA