Magazine Cucina

Una nuova me e qualche inevitabile modifica al blog…

Da Nicolescevaroli

Bentornati sul mio blog appassionati di cucina! O forse dovrei dire “bentornata sul blog Nicole”? Torno dopo 4 mesi con nuove ricette, qualche ingrediente in più e un percorso da raccontare. Ebbene si, qualcosa è cambiato, dentro di me ed inevitabilmente anche nel blog. 

Da dove cominciamo? 

Una nuova me e qualche inevitabile modifica al blog…

Da dove cominciamo? 

Questo è Ettorino, è arrivato da noi il 3 giugno e qualche giorno fa ha compiuto 7 mesi…. lo adoro! Ne combina di ogni, ha un carattere tutto suo, bisogna pregarlo per farsi dare un bacio ma è fantastico. Mi è sempre appiccicato, mi guarda cucinare, mi sveglia la mattina alle 7 e dorme proprio in camera con noi. 

Non vi ho detto che in questi 4 mesi ho deciso di intraprendere un nuovo percorso: ho un lavoro tradizionale! Eh si, con il mio diploma in nutraceutica, preso alla CNM di Padova, sono stata assunta in un erboristeria e devo dire che non mi dispiace affatto.

Ma parliamo di cose serie, che riguardano me e voi, cari lettori. Cominciamo da questo post, dove vi racconto della mia esperienza con le intolleranze alimentari – o infiammazioni da cibo, che dir si voglia – e del percorso di recupero della tolleranza a latte e uova che ho intrapreso con il dott. Attilio Speciani e la nutrizionista Emiliana Tognon.

In questo anno e mezzo, in cura da loro, ho avuto a che fare con ingredienti che non vedevo nel mio piatto da diversi anni, come gorgonzola, mozzarella, stracchino, ricotta, uova e latte, ebbene si, ho ricominciato a bere il latte, quello vero, quello liquido! Non posso dire che sia stato semplice, è stato ed è tutt’ora un percorso da tenere d’occhio, da monitorare e limitare – talvolta; ma devo ammettere che ha cambiato molto le cose. Non sapevo come, quando e se parlarvene, ma alla fine eccomi qua.

Ammetto che tornare a sedermi al tavolo di un ristorante e non dovermi più preoccupare per avere piatti alternativi è stupendo. Questo atteggiamento “spensierato” mi mancava tantissimo. Oggi, praticando una rotazione degli alimenti ed un paio di giorni di dieta, posso mangiare tutto: latte, uova e farina finalmente! 

E secondo voi una golosona come me, ora che può mangiare tutto, non torna a cucinare anche le ricette tradizionali? Ebbene si, con un team di principianti molto volenterosi (i miei amici Ale e Zando) ho preparato bignè, cookies e macarons. Ho imparato a fare la cheesecake, ho assaggiato il super tiramisù di Anna, le torte delle mie nonne ed il polpettone della zia Lorella. Insomma, mi si è riaperto un mondo ed io non vedo l’ora di condividerlo con voi. Ma come posso fare se il mio blog si chiama senza latte e senza uova? Lo farò ugualmente, rispettando una o l’altra intolleranza per accontentare un po’ tutti. Ovviamente poi sarò disponibile per indicare tutte le varianti, ove possibile, a chi dovesse escludere anche altri ingredienti dalla ricetta. Si si, ho deciso, farò così!

Sul mio blog, da ora in poi, troverete ricette senza uova o senza latte, oppure senza glutine ma anche con latte e uova. Ci voleva un cambiamento, sia per me che per il blog. 

In tutto questo spero di non deludere nessuno. Ho ragionato tanto sul da farsi, non per niente non ho pubblicato ricette per 4 mesi, ma ora è arrivato il momento di prender coraggio, assaporare la realtà e portare nel mio blog quella che sono io, ora, con le mie novità, la mia nuova tolleranza e la mia solita curiosità verso una cucina buona, sana e creativa. Io vi aspetto!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines