Magazine Cultura

Una piccola grande lezione di umanità dal Cile

Da Zazienews
Ignacio, Minuno e i loro amici abitano nel quartiere popolare di Valparaíso, in Cile. Fanno parte della banda delle Pantere e sono in pericolo perché gli Scorpioni, temibili rivali, hanno deciso di attaccare il loro club. I ragazzini cercano allora rifugio nel boschetto di eucalipti vicino alla baracca abbandonata che hanno scelto come sede ma, proprio nel verde, trovano a terra il corpo di un uomo gravemente ferito.Una piccola grande lezione di umanità dal CilePensano di chiamare un'ambulanza per soccorrerlo, ma lo sconosciuto li prega di non farlo; confessa di avere solo bisogno d'aiuto ma di non essere un delinquente, e Ignacio e i suoi amici lo aiutano a nascondersi nel loro club, senza esitazioni. È l'estate del 1974 e sullo sfondo c'è il colpo di stato del generale Pinochet. La storia include battaglie e ingiustizie (non solo quelle tra clan di ragazzini), attraverso un racconto molto emozionante e avventuroso, dal ritmo vertiginoso.
Qui la politica non entra direttamente in scena, ma i più piccoli scelgono istintivamente da che parte stare e non sembrano dover affrontare il problema: questa è la vera originalità di La guerra delle pesche. Il potere muove i fili delle loro vite; da un lato c'è la minaccia dei bulli del quartiere, dall'altro quella della dittatura, una parola forse troppo astratta per dei ragazzini, ma i cui effetti sono malgrado tutto molto visibili. Il libro porta la firma di Roberto Ampuero, giornalista e scrittore cileno, tradotto per Mondadori da Daniela Pirastu e illustrato da Paolo Martinello (titolo ora fuori catalogo). È interessante sapere che in Cile non si è potuto pubblicare per molti anni ed è il primo romanzo cileno per giovani che ha osato affrontare l'argomento della dittatura; la prima edizione è tedesca, data alle stampe nel periodo in cui l'autore viveva in esilio in Germania. Oggi ci regala un importante pezzo di storia del suo paese e un'attualissima lezione di umanità, come quella sulla solidarietà insegnataci con la liberazione dei 33 minatori.
Valentina Allodi

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Peacereporter: in Cile si apre un’inchiesta sulla morte di Salvador Allende

    Interessante notizia diffusa da Peacereporter secondo la quale in Cile è aperta indagine sulla morte dell’ex presidente Allende: La magistratura cilena ha... Leggere il seguito

    Da  Antonellabeccaria
    CULTURA, LIBRI, SOCIETÀ
  • Una domenica

    domenica

    Oggi non volevo aggiornare il blog. E' domenica e i blogger di domenica dovrebbero riposare, dovrebbero aggiornarlo soltanto durante le ore di lavoro, dal luned... Leggere il seguito

    Da  Mirco
    CULTURA, LIBRI
  • Una lettera

    lettera

    Piccolo e superfluo omaggio ad un racconto di poche pagine che contiene verità infinite.Ti scrivo questa lettera strana; la ricamo su un foglio che viene dopo... Leggere il seguito

    Da  Eraserhead
    CULTURA
  • Una domanda

    domanda

    da qui Dare consigli è semplice: ti accorgi che la vita ha una logica coerente, le persone presentano caratteristiche costanti, le relazioni si sviluppano... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    CULTURA
  • Una vignetta

    vignetta

    Pubblico con piacere una vignetta della serie "Io il Cinquino", ideata e disegnata da un illustratore livornese, Claudio Monteleone (seguirà a breve un... Leggere il seguito

    Da  Scuolasara
    CULTURA
  • Venezia 67 / POST MORTEM (Cile, 2010) di Pablo Larrain

    Venezia POST MORTEM (Cile, 2010) Pablo Larrain

    Mario Cornejo è un umile impiegato alle dipendenze del dottor Castillo, medico luminare specializzato in analisi autoptiche: in pratica, il compito di Mario è... Leggere il seguito

    Da  Kelvin
    CINEMA, CULTURA
  • Una foto e una storia

    foto storia

    Il milite Pippi (Archivio V. D'Aurelio)Osservare una vecchia foto è come isolarsi dalla realtà del momento per proiettarsi in un fugace attimo della vita che... Leggere il seguito

    Da  Cultura Salentina
    CULTURA