Magazine Cucina

Una ricca calamarata

Da Maria Vecchi

Il mare protagonista


Una ricca calamarata
Sono tante le versioni di questa pasta chiamata Calamarata per via del formato che è simile agli anelli di calamaro con cui si prepara il sugo ;
Ho portato in tavola questo piatto di pesce il 15 agosto 2017 non per festeggiare il culmine dell’estate ma per essere felici della fine di questo caldo feroce che l' anno scorso  ci ha messi tutti a dura prova
Ho scelto di preparare una ricetta gustosa ma anche un tantino piu’ complicata nella realizzazione ma il risultato vi ripaghera’ del lavoro, calcolate circa 1 ora e 30 per la preparazione di tutti gli ingredienti ben divisi in ciottoline vicino ai fuochi e  per la pulizia del pesce , poi tutto viene assemblato nel tempo di cottura della pasta che puo’ variare dai 12 ai 15 min

Allora cominciamo con il pesce che ci serve


ingredienti di pesce per ogni persona
  • 2 calamari medi
  • 2 gamberi o scampi
  • 1 cappasanta con il guscio
Ingredienti totali in più per 4/5 Persone
  • 3 cucchiai di scalogno tritato
  • 50 g di pomodori secchi tritati
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 cucchiai di capperi dissalati e lavati
  • 100 g di olive nere al forno
  • 2/3 pelati o 100 g di salsa di pomodoro
  • 1 cucchiaio di basilico spezzato con le mani da aggiungere una volta impiattato
  • peperoncino in polvere o fresco facoltativo
  • Pasta per Calamarata o paccheri circa 60 g a persona
Realizzazione
Pensiamo di iniziare a pulire il pesce come ho gia’ detto circa un ora prima . Togliere il carapace ai  gamberi e con un coltello incidere la schiena fino a vedere il filetto nero che altro non è che l’intestino , toglierlo con delicatezza e sciacquare abbondantemente
Passiamo ai calamari , con una mano tenere il corpo e con l’altra tirare la testa che si sfilerà  portandosi dietro le interiora , controllare e togliere anche l’ osso lungo e trasparente , sciacquare bene e tagliare subito dopo gli occhi in modo che rimangano solo i tentacoli che al centro hanno il becco da togliere
Tagliare ad anelli i calamari
Sciacquare abbondantemente le cappe sante ancora attaccate al loro guscio
La pasta che ho usato è trafilata in bronzo e a lenta essiccazione con una cottura di circa 15 min , quindi quando l’acqua salata bolle butto la pasta e nel fornello accanto comincio la preparazione del condimento in una larga padella con un abbondante  olio evo
Soffriggere lo scalogno e poi gli altri ingredienti compresi calamari e scampi o gamberi , sfumo con il vino e aggiungo le cappe sante con il guscio alla pasta che sta’ cuocendo e calcolo 7 minuti di cottura poi le scolo e ne metto una in ogni piatto di portata
Mentre la pasta finisce la cottura calcolo di aggiungerla  al sugo 2 minuti prima che sia pronta , cosi potro’ finire di mantecarla in padella eventualmente aggiungendo un po di acqua di cottura
Impiattare avendo cura che tutti abbiano la propria porzione di pesce e guarnire con il basilico
Una ricca calamarata
Una ricca calamarata
Una ricca calamarata
Una ricca calamarata

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines