Magazine Cultura

Uscite Austeniane: A proposito di Jane Austen di Federica Marchetti

Creato il 06 maggio 2013 da Missclaire
Uscite Austeniane: A proposito di Jane Austen di Federica Marchetti Carissimi ospiti del Salotto,
oggi vi parlo di una nuova uscita Austeniana, un titolo che spero di leggere e recensire per voi quanto prima, si tratta di
A proposito di Jane Austen.Orgoglio e pregiudizio compie 200 annidi Federica Marchetti
autrice e janeite nostrana che ha voluto festeggiare scrivendo un saggio sulla figura della scrittrice inglese, sui romanzi e i contesti correlati alla sua, universalmente accettata, fama.
Federica Marchetti promette un ritratto finito di Jane Austen, dalla sua vita alla produzione, dal suo esordio "by a Lady" alla conquista dell'eternità, dalla nascita del fenomeno Janeite alla fiorente produzione dei derivati e delle trasposizioni dei suoi romanzi, non dimenticando il raffronto con altri scrittori dell'Olimpo della Letteratura mondiale, in difetto per non aver generato una risonanza a tutti i livelli della comune quotidianità come è stato per la Austen.
Insomma, un saggio che contiene ogni dettaglio del vasto universo austeniano! Uscite Austeniane: A proposito di Jane Austen di Federica Marchetti Ecco come ne parla l'autrice sul sito della Jane Austen Society of Italy:
«Accade spesso agli scrittori, agli studiosi e anche ai cultori della letteratura che, a furia di frequentare personaggi e luoghi letterari, si finisce per vivere un’esistenza parallela in cui i suddetti personaggi e luoghi esistono realmente. Agli occhi dei profani tutto ciò può apparire come il fenomeno del miraggio nel deserto, della possessione diabolica o dell’estasi causata dall’uso di droghe ma chi ama e vive profondamente i libri può capire di cosa sto parlando.
A tutt’oggi nessuna scrittrice di epoca e nazionalità è osannata e celebrata come Jane Austen. Al suo pari, forse solo personaggi (e non persone realmente esistite) come Dracula, Sherlock Holmes, in minor misura Don Giovanni, Frankenstein, madame Bovary e pochi altri hanno lasciato dietro di sé una scia di cultori e fantasiosi prosecutori che ancora oggi ne narrano le rinnovate gesta. Sulla vita di Jane Austen e sui suoi personaggi esiste una nutrita letteratura (soprattutto anglosassone) accompagnata da ancor più variegata filmografia che riproduce i suoi scritti e le sue vicende biografiche senza risparmiarci (alcuni) qualche volo di fantasia con episodi aggiunti e appositamente creati per cercare di non deludere l’attesa anche di coloro che conoscono a menadito ogni dettaglio raccontato (forse anche alla ricerca di uno scoop). In quasi 42 ani di esistenza, Jane Austen ha viaggiato (sebbene solo nell’Hampshire e dintorni), ha vissuto intensamente i legami familiari e ha scritto (opere giovanili, i 6 celebri romanzi e due opere incompiute) e pubblicato (sotto pseudonimo). Non si è sposata. Nessun clamore o scandalo ha macchiato la sua immagine né in vita, né dopo la sua prematura morte. Eppure è una delle autrici più amate e soprattutto alcuni dei suoi personaggi sono diventati icone immortali.
Ho incontrato letterariamente Jane Austen durante l’Università, alla fine degli anni ’80 (esattamente era il 1987) quando, nel programma del primo esame di inglese, tra le letture figurava Emma. L’impatto non ebbe la risonanza di una rivelazione ma la curiosità che mi stimolò è arrivata fin qui. Ho seguito l’iter della “janeite” più tipica: leggendo tutti i romanzi canonici, cercando le opere giovanili e la corrispondenza, approfondendo la biografia di Jane e gli studi sui suoi lavori, appassionandomi alle trasposizioni cinematografiche e televisive dei suoi libri e innamorandomi dei suoi eroi, primo tra tutti il Darcy interpretato nel 1995 da Colin Firth. Di Jane Austen non se ne ha mai abbastanza e la sua lezione di stile non conosce tramonto.»
[cortesia JASIT]
In breve, un altro saggio monografico che va a nutrire quel folto scaffale dedicato a Zia Jane, spero di parlarvene presto, intanto, vi lascio con la scheda del libro ed i links utili correlati. Uscite Austeniane: A proposito di Jane Austen di Federica Marchetti  Scheda del libro   Titolo: A proposito di Jane Austen.
Orgoglio e Pregiudizio compie 200 anni. Autrice: Federica Marchetti Casa Editrice: Edizioni Il Foglio – Narrativa Pagine: 290, brossura ISBN: 9788876064241 Prezzo di copertina: € 15,00
IBS € 12,75 - Amazon € 12,75
  L'Autrice   Federica Marchetti è nata a Viterbo il 28 gennaio del 1966: nello stesso giorno nel 1547 moriva re Enrico VIII Tudor e nel 1813 veniva pubblicato Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. È freelance, scrittrice e art director. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne con una tesi sul giallista francese Léo Malet. Nel 2000 ha creato la fanzine sul giallo “Il Gatto Nero” e nel 2006 il sito www.ilgattonero.it dove si occupa di giallo a 360° (ma anche di libri, autori, cinema e televisione tout court). Uscite Austeniane: A proposito di Jane Austen di Federica Marchetti Oltre a collaborare con siti e riviste, ha organizzato e curato numerosi incontri culturali tra cui la rassegna Viterbo in Giallo” giunta alla 2^ edizione. Nel 2010 ha creato “I racconti del Gatto Nero” una serie di gialli ambientati a Viterbo. Ha curato club di lettura e organizzato cene con delitto. Dopo Giallo in TV (Tabula Fati, 2008) e numerosi racconti, nel 2012 ha pubblicato il suo romanzo d’esordio Fuga d’autore (Gox edizioni) e Lady Madonna (edizioni Il Foglio). È in uscita La Signora in Giallo. Che fine ha fatto Jessica Fletcher? (Tabula Fati).
  Link Utili  
❤ Scheda del libro sul sito della casa editrice Il Foglio Letterario ❤ Pagina del libro su Facebook
A presto e, come sempre, buone letture! Claire

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog