Magazine Sport

Valencia, incidente stradale per Marcelino. Grave il padre

Creato il 24 dicembre 2017 da Agentianonimi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Marcelino Garcia, allenatore del Valencia, ha avuto un incidente stradale mentre tornava nelle Asturie, sua terra natale, a passare il Natale. E’ stato ricoverato e subito dimesso; in gravi condizioni il padre, che viaggiava con lui, illese la madre e la moglie.

Secondo quanto riporta il sito ufficiale del Valencia, un cinghiale avrebbe attraversato la strada e si sarebbe scontrato con la macchina di Marcelino al km 125 della Logrono-Bilbao. Proprio a Logrono i quattro passeggeri sono stati trasportati in ospedale, il mister è già stato dimesso. Sarebbe grave invece il padre, 81 anni, che rimane ricoverato.

Continua anche fuori dal campo il momento negativo del Valencia, sconfitto per la terza volta nelle ultime 4 partite della Liga, 0-1 al Mestalla dal Villarreal. Fallito il sogno di chiudere l’anno secondi, approfittando della sconfitta dell’Atletico Madrid la sera prima con l’Espanyol: il Barcellona rimane in testa a 45 punti, contro i 36 dell’Atletico, i 34 del Valencia e i 31 del Real Madrid. Prossimo appuntamento il 3 gennaio, andata dei sedicesimi di Coppa del Re contro il Las Palmas. Marcelino aveva guidato proprio il Villarreal la stagione scorsa, prima di approdare in estate al Valencia, sesto tecnico ingaggiato dal presidente Peter Lim in due anni.

La presenza di cinghiali nella regione sarebbe normale in questo periodo dell’anno, ma il problema si sarebbe aggravato negli ultimi anni: gli animali infatti non hanno più paura dell’uomo e si spingono sempre più spesso vicino a case e strade. Il mese scorso, la polizia spagnola ha aperto un’inchiesta dopo la diffusione di un video di sconosciuti ripresi a spingere un cinghiale in un dirupo sui Picos de Europa.

Stefano Francescato

Facebook
twitter
google_plus
linkedin
mail

L'articolo Valencia, incidente stradale per Marcelino. Grave il padre proviene da Agenti Anonimi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :