Magazine Informazione regionale

VARZI. Conferenza al Castello sui “Microrganismi effettivi” per riappropriarsi di uno stile di vita davvero “bio”

Creato il 01 febbraio 2018 da Agipapress
VARZI. Conferenza al Castello sui “Microrganismi effettivi” per riappropriarsi di uno stile di vita davvero “bio”VARZI. È possibile eliminare l’uso di sostanze chimiche dal nostro quotidiano? Intorno a questo si articolerà la conferenza promossa dal progetto Ecopassaparola e ospitata dal Castello Malaspina di Varzi giovedì 8 febbraio alle 18,30 dal titolo “Microrganismi effettivi”. Come contribuire attivamente a risanare il pianeta, come migliorare la salute nostra e degli animali che vivono con noi, come coltivare l’orto e il frutteto con soddisfazione e risultati sorprendenti sono solo alcune delle tematiche che saranno affrontate. Protagonisti, i microrganismi effettivi, particolare miscela composta da batteri della fotosintesi, batteri dell’acido lattico (come quelli contenuti nello yogurt), lieviti (come quelli contenuti nei prodotti da forno) e miceti, scoperta del giapponese Teruo Higa, agronomo e microbiologo, docente dell’Università di Ryukyus a Okinawa che, nel 1982, aveva orientato i suoi studi alla ricerca di un’alternativa ai fertilizzanti di sintesi utilizzati comunemente in agricoltura. I microrganismi sono il fondamento di tutto ciò che è vivo. Costituiscono il 10% del nostro peso corporeo - solo nel nostro intestino ne esistono 800 speci diverse - sono alla base di tutti i processi di fermentazione come ad esempio la produzione di vino, pane, birra, yogurt, crauti, salsa di soia e del salame di Varzi e molto altro si deve a processi da loro innescati. Quello che di nuovo sperimentò il professor Higa fu la convivenza tra microrganismi anaerobici che vivono in assenza di ossigeno, e aerobici che richiedono la presenza di ossigeno per svilupparsi, facendo in modo che le sostanze prodotte dagli uni fossero essenziali per la vita degli altri. VARZI. Conferenza al Castello sui “Microrganismi effettivi” per riappropriarsi di uno stile di vita davvero “bio” Osservando questa simbiosi, riuscì a classificare i microrganismi in tre gruppi: i rigenerativi che hanno effetto sulla rigenerazione della vita, i degenerativi o patogeni che sono una minoranza e che attivano i processi di decomposizione, gli opportunisti o neutrali che costituiscono la stragrande maggioranza, e che ipotizzò “imitassero” il comportamento del gruppo predominante. La grande valenza dei microrganismi effettivi che appartengono al gruppo dei rigenerativi è la  capacità di convertire questa dominanza: se applicati correttamente, sono, infatti, capaci di creare un ambiente adatto al rinnovamento della vita con un processo auto-generante. Le applicazioni di questa scoperta - come spiegherà la relatrice Giorgia Fantoni, collaboratrice di Ecopassaparola - sono molteplici, poiché l’impiego di questi “piccoli alleati” prospetta una soluzione naturale a problemi di ordine quotidiano in tantissimi ambiti.  Si va dalla coltivazione di piante sane e rigogliose alla pulizia della casa, dal benessere della persona alla cosmesi, dalla depurazione delle acque all’eliminazione degli odori degli animali sia d’allevamento, sia domestici. Il tutto sposando una filosofia assolutamente eco-compatibile poiché non sfrutta alcun tipo di sostanze chimiche di sintesi.

COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE
http://partecipa.comune.pv.it

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :