Magazine Cultura

Vecchie noiose di Gaia De Beaumont

Creato il 11 luglio 2019 da Leggere A Colori @leggereacolori

Vecchie noiose di Gaia De BeaumontVecchie noiose di Gaia De Beaumont
Titolo: Vecchie noiose

Autore: Gaia De Beaumont
Pubblicato: Luglio 2019 da Marsilio
Genere: Narrativa Contemporanea Collana: Romanzi e racconti
Formato: Brossura, eBook Pagine: 153
Acquista libri a prezzi convenientiVecchie noiose Gaia Beaumont

đŸ“• Acquistalo scontato su Ibs
đŸ“™ Acquista su Amazon
đŸ–Ľ eBook su Ibs
đŸ–Ľ Versione Kindle

In libreria

Ăˆ disponibile in libreria da qualche giorno Vecchie noiose, il romanzo di Gaia De Beaumont. Con ironia, fantasticheria e attentissima osservazione del mondo contemporaneo, Gaia de Beaumont racconta l’avventura, quasi western, di come si arriva e si scappa dalla vecchiaia.

«Come si vivrà da molto vecchi? Nessuno è mai morto prima, e siamo tutti debuttanti in materia».

Che cosa succede se una donna appena pensionata ma ancora in cerca del grande amore decide di trasferirsi in un paesino nel quale improvvisamente si accorge di essere la più giovane, di essere cioè circondata da vecchi? Anzi, da vecchie? C’è chi è sempre di pessimo umore e chi prega; una è in prigione da anni, una fa la spiritosa, un’altra parla alla gatta sovrappeso, e altre ancora – macerate dall’invidia – guardano dall’alto in basso le vicine tracannando litri di caffè e quantità indescrivibili di alcol. I mariti sono morti da anni. Le signore sono molto anziane ma potrebbero vivere ancora uno o due decenni, come pure succede, e allora fanno quel che possono: vanno dal parrucchiere, giocano a Scarabeo, cercano di capire come funzionano i nuovi apparecchi telefonici, commentano gli avvenimenti di cronaca. Stordite dai fantasmagorici colori dei nuovi televisori a schermo piatto, dove sedicenti profeti annunciano «l’imminente fine del mondo», prendono per buono tutto quello che sentono. Inoltre, Maria Gioconda, la scriteriata giovanetta appena giunta in paese, si appresta a sovvertire per sempre la loro vita quotidiana, affiancata da un carosello di personaggi indimenticabili: un prete che non vede l’ora di scappare, un vanaglorioso novantenne in pantaloncini «blu oltremare o blu oltrecielo» che si allena per la maratona di Londra, negozianti che invecchiano insieme alla loro clientela, un cane duro d’orecchi, un becchino depravato a cui piacciono le vecchie signore, e poi mariti defunti che di notte appaiono per rassicurarle, amiche pettegole, nuore cattive, figli depressi e vendicativi. Con ironia, fantasticheria e un’attentissima osservazione del mondo contemporaneo, Gaia de Beaumont racconta l’avventura – quasi western – di come si arriva e si scappa dalla vecchiaia.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines