Magazine Sport

Venerdì 6 dicembre presentazione del volume dell’Associazione ALI in occasione della mostra Maestri incisori a Faenza

Creato il 03 dicembre 2019 da Viaggiemiraggi

Incisioni per Faenza
Presentazione del volume dell’Associazione ALI in occasione della mostra Maestri incisori a Faenza

Venerdì 6 dicembre presentazione del volume dell’Associazione ALI in occasione della mostra Maestri incisori a FaenzaVenerdì 6 dicembre 2019 alle ore 17:30 si terrà presso la Pinacoteca Comunale di Faenza, via S. Maria dell’Angelo 9, la presentazione della pubblicazione realizzata dalla Associazione ALI (Associazione Liberi Incisori) in occasione del suo decennale e della mostra “Maestri incisori a Faenza” aperta nei locali della Pinacoteca fino a domenica 8 dicembre,

All’incontro saranno presenti Massimo Isola, Vice Sindaco Comune di Faenza e Assessore alla cultura e i curatori della pubblicazione Marco Fiori, Presidente di ALI Associazione Liberi Incisori e Marzio Dall’Acqua, storico dell’Arte.

La pubblicazione presenta una biografia dei 48 artisti presenti in mostra e tre opere per ogni autore. In apertura sono pubblicate anche tutte le 12 incisioni dedicate a Faenza e realizzate espressamente da altrettanti artisti in occasione della mostra in corso in Pinacoteca. E’ infine presente un repertorio con le mostre, gli incontri, gli inviti avuti e le pubblicazioni realizzate nei 10 anni di attività dell’associazione.

Tra gli interventi introduttivi della pubblicazione è particolarmente interessante la presentazione di Marzio Dall’Acqua che nel commentare le incisioni delle 12 opere espressamente realizzate per Faenza collega i loro contenuti alla storia della città. Faenza viene così indicata come luogo di “serenità ed inquietudine” e come città che “indica la ceramica con toponimo però che diventa immaginazione di fascinazione infinita”, città dove le antiche tracce romane sono nella continuità razionale e illuministica settecentesca e città di artisti come Domenico Baccarini che ha cercato di cogliere la sostanza, non solo le forme, delle “Sensazioni dell’anima”.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog