Magazine Moda e Trend

Vi spiego perché non puo' esistere Natale senza Mariah Carey. Provateci voi a scalzarla dalle classifiche!

Creato il 24 dicembre 2019 da Veronicavanessa01 @MissVanessaMV
E' una verità universalmente riconosciuta che Natale senza Mariah Carey non è una festività degna di essere definita tale.
Mi spiace scomodare Miss Austen, ma è la pura e semplice verità.Abbiamo un disperato bisogno di sentire nelle orecchie ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU, godere della voce sinuosa e flautata della cantante, la sua inimitabile estensione vocale, l'aura evocativa delle magiche note nell'aria frizzantina di Dicembre....
Insomma ragazzi, senza la Carey non è Natale.E non ci si alza nemmeno dal letto. E' un po' come il Martini di Clooney, dove sta il party senza George? Tanto vale chiamare Malgioglio! (Anche se il glam non mancherebbe di sicuro con Queen Malgy)
Queen Mariah è la Santa Patrona delle festività, la Madonnina infilzata che ci protegge con le sue extension e i grossi occhioni da cerbiatta; ergo è assolutamente lecito e obbligatorio cantare la sua hit a squarciagola.E' una sorta di  rito apotropaico:scaccia qualunque influsso maligno e dona subito positività e il mood giusto.
Tranquilli, non importa se la vostra voce assomiglia a quella di un Gremlins impasticcato: lasciatevi andare e cantate, liberate la vostra energia natalizia!
Pensate, io la canto anche a Ferragosto-e non sono l'unica! Mariah inizia le sue performance natalizie con 45 gradi all'ombra, in piena estate, senza espellere una sola goccia di sudore ( segreti da diva, meglio non indagare...) e continua senza pietà per quasi 365 giorni (usa il playblack? Hey, basta con questi dubbi maligni, diamo fiducia alla nostra eroina!)
La notizia fresca è che per 2 settimane consecutive, All I want for Christmas ha raggiunto la prima posizione della classifica americana dopo la bellezza di 25 anni.
Cifre monstre: 45 milioni di ascolti in streaming e 34 milioni  di passaggi in radio.Ne vogliamo parlare?
Ne ha passate tante la Carey, è stata data per "bollita" parecchie volte, ma lei, tenacemente, non ha mai mollato il colpo. Batosta dopo batosta ha dimostrato che la Regina della musica è ancora lei, che non festeggia "birthdays" ma solo anniversari, si accompagna a un fustacchione molto piu' giovane di lei (trend assolutamente da copiare per tutte noi nel 2020) e rimane, tra un botox e l'altro, la stessa Mariah degli inizi, giovane promessa dalla voce angelica.
Non è camaleontica come Madonna, sia chiaro; è più una fenice che risorge sempre piu' flamboyante  dalle sue ceneri. 
Vogliamo parlare dei video? Visto il successo strepitoso, è stata girata una nuova versione del singolo All I want for Christmas is you.
Mariah 1994 vs Mariah 2019 
Tutti vi ricorderete il dolce e delizioso video dei primi anni novanta, con una giovanissima Mariah che saltellava nella candida neve e ammiccava maliziosa seduta sulle ginocchia di un bonario Babbo Natale....ok, scordatevi quelle immagini: adesso la protagonista, circondata da ballerini e bambini (compresi i suoi gemelli), è sensualmente inguainata in una tutina rossa di  3 taglie più piccole, ha una chioma leonina che muove voluttuosamente e lancia sguardi maliziosi allo spettatore.
Insomma, 25 anni e non sentirli, dahlings...
In vacanza ad Aspen, la Diva si sta godendo i sudati successi. E se la domanda:" ha reinciso la canzone, o hanno utilizzato quella con la voce di una Carey 24enne" vi frulla per la testa, beh, scacciatela; godetevi lo Spirito del Natale Presente e Passato.
E chissà, magari anche di  quello che verrà...
Buon Natale!
Vi spiego perché non puo' esistere Natale senza Mariah Carey. Provateci voi a scalzarla dalle classifiche!Vi spiego perché non puo' esistere Natale senza Mariah Carey. Provateci voi a scalzarla dalle classifiche!Vi spiego perché non puo' esistere Natale senza Mariah Carey. Provateci voi a scalzarla dalle classifiche!Vi spiego perché non puo' esistere Natale senza Mariah Carey. Provateci voi a scalzarla dalle classifiche!

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog