Magazine Cultura

Viaggiare con i libri book tag

Creato il 29 ottobre 2017 da Anncleire @anncleire

È una normalissima domenica… in realtà stanotte è cambiato l’orario, fa buio prima, il freddo avanza, ma per fortuna ci sono delle amiche incredibili che non mi lasciano mai da sola e mi riempiono di gioia. E per fortuna ho anche il blog che mi focalizza e mi permette di trovare il mio centro. Visto che ultimamente ho pubblicato quasi solo recensioni ho deciso di regalarvi un Book Tag, che unisce due delle mie passioni più grandi: i libri e i viaggi. Si tratta del “Viaggiare con i libri book tag”. Ho trovato questo tag sul canale youtube di Ilenia Zodiaco, che lo ha inventato insieme Ma che davvero? e lo trovate a questo link.

So… enjoy!

1) Un libro ambientato in un luogo che non hai ancora visitato ma che ti piacerebbe vedere 

Credo di averlo spesso fin troppo spesso, ma uno dei luoghi che muoio dalla voglia di visitare è New York. Questa metropoli per me è il simbolo del “sogno americano”, l’emblema della moda chic, della cultura, del movimento cosmopolita che caratterizza la nostra società. Ci sono molte sfaccettature da prendere in considerazione, perché New York è così: c’è il lato glamour, quello di Brooklyn, dei musical, di Broadway. C’è l’impero finanziario di Wall Street, c’è il casino di Times Square. E uno dei primi libri a cui penso quando ho New York nel cervello è Il grande Gatsby di Fitzgerald.

Viaggiare con i libri book tag

2) Un libro ambientato in un luogo che non hai visitato e dove non vorresti andare

Ho finito da poco Ruggine Americana di Philipp Meyer che è ambientato Buell, in Pennsylvania, un posto dove non vorrei finire mai. Qui al contrario del mio immaginario il sogno americano nutrito dalle grandi acciaierie si è infranto con la ruggine. Migliaia di operai sono rimasti disoccupati, un’infinità di giovani costretti a sfuggire o ingabbiati in un futuro senza uscita. Un libro impressionante e realistico, che si distrugge contro una libertà da conquistare a prezzi elevatissimi.

3) Una meta che hai visitato e di cui vorresti leggere qualcosa

Una delle mie città preferite, dove tornerei al più presto è Praga, una città incantevole che lascia a bocca aperta, con il suo fascino barocco, la città ebrea, il mondo oscuro. E ho letto La chimera di Praga di Laini Taylor che me ne ha ricordato ogni sfaccettatura.  E per completare il triangolo magico ci vuole Lione, anche se ho letto un magnifico libro a riguardo ora che ci penso: Il sussurro del lago di Alessia Litta. Non sono stata in effetti in molti posti… anche se vorrei viaggiare molto di più e vedere un sacco di mete diverse.

Viaggiare con i libri book tag

4) Un posto che hai visitato perché ti eri lasciato affascinare da un libro ambientato in quel luogo. Ne sei rimasta delusa?

Ammetto di non essere mai stata delusa da nessun posto… ma un posto in cui tornerei perché ci sono stata per troppo poco tempo è Amsterdam… e uno dei libri più belli ambientati in questa magnifica città è Cartoline dalla terra di Nessuno di Aidan Chambers.

5) Vai al mare che libro ti porti? E in montagna? E in città? 

Allora al mare leggo libri leggeri, delle romance che mi intrattengono senza farmi impazzire, storie che posso accantonare dopo averle lette. In montagna… beh diciamo che tendo a non andare perché è freddo (c’è la neve in montagna, c’è la neve bleah). In città, in città leggo di tutto, narrativa e non fiction, romance e fantasy, distopie e storie complicate che si innestano dentro di me e mi sconvolgono, mi fanno riflettere e sprofondare in me stessa. Amo leggere, e amo farlo ovunque.

Viaggiare con i libri book tag

6) Il libro più “straniero” che tu abbia mai letto, quello che hai sentito più distante dalle tue abitudini culturali 

Ho letto L’amore è una cosa meravigliosa di Han Suyin in cui la protagonista è una donna cinese che si innamora di un viaggiatore. È un libro che mi ha sconvolto, non solo si tratta di una storia vera, ma è anche ambientato nella Hong Kong di fine anni quaranta, con il comunismo che si espandeva, e la politica che prendeva il sopravvento. Ma soprattutto un libro in cui l’amore e i sentimenti vengono affrontati in maniera completamente diversa da quella con cui li affrontiamo noi occidentali. Insomma gli orientali vivono e respirano millenni di cultura completamente diversa dalla nostra.

7) Viaggiare nel passato. Un libro ambientato in un'epoca storica e in un luogo che visiteresti subito!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines