Magazine Politica Internazionale

Viaggiare con le criptovalute, sempre più possibile

Creato il 12 maggio 2020 da Pietro Acquistapace

Uno degli aspetti più discussi in rete è quello di gestire il proprio denaro, in viaggio ma non solo. Basta entrare in un gruppo Facebook di viaggiatori, leggere domande in tema su Quora o andare ad esplorare i meandri di Reddit per capire come la questione gestione del denaro sia davvero tra quelle più presenti. Carte prepagate tutto (io uso la carta N26 e mi trovo bene), IBAN di ogni dove, app dai superpoteri, si trova veramente di tutto, ormai l'offerta in questo settore di prodotti è talmente forte che esistono soluzioni per ogni genere di esigenza, informarsi diventa davvero una questione di vitale importanza per poter scegliere.

La crisi dovuta al Coronavirus, inoltre, ha aggiunto ancora più complessità andando a toccare pesantemente il sistema economico e, si presume, il modo in cui tutti gestiremo il nostro denaro. Il contante sembra destinato a sparire a favore del denaro virtuale il che rende importante conoscere almeno le basi del mondo delle criptovalute che, oltre ad essere il denaro virtuale per eccellenza, rappresentano anche un settore che ha reagito alla crisi meglio dei mercati tradizionali. Le criptovalute saranno sempre più presenti nel mondo del turismo, rivelandosi un utile strumento per semplificare la gestione del proprio denaro.

Dove usare le criptovalute

Abbiamo detto che le criptovalute saranno sempre più presenti nel mondo del turismo, in realtà lo sono già. Sono infatti sempre più i luoghi in cui è possibile pagare con le criptovalute, giusto per fare un esempio in Germania potrai pagare in questo modo il tuo panino da Burger King oppure il tuo caffè da Starbucks negli Stati Uniti! Ovviamente è il commercio online a fare la parte del leone, anche per quanto riguarda il viaggio. Solo per fare un esempio Expedia accetta prenotazioni in Bitcoin, ma non è la sola, Booking si sta muovendo in tal senso grazie a Travala.Com, un sito di prenotazioni che ha anche una propria criptovaluta.

Viaggiare con le criptovalute, sempre più possibile
Anche gli Stati si stanno muovendo verso le criptovalute, la Cina ha recentemente lanciato la propria valuta digitale ufficiale, il Digital Yuan, sperimentandola in alcune città come Shenzhen, Xiong'an, Chengdu e Suzhou. A muovere Pechino l'annuncio che Facebook starebbe realizzando la propria criptovaluta, chiamata Libra. Interessi geopolitici hanno spinto verso una propria criptovaluta, ossia il Petro, anche il Venezuela nonostante in questo caso non sembra stia funzionando benissimo. In ogni caso le criptovalute saranno sempre più presenti nei nostri viaggi, quindi meglio prendere presto confidenza con almeno i concetti base.

Cosa sono le criptovalute

Spiegare cosa sono le criptovalute è semplice e molto complesso allo stesso tempo, dipende dal livello di uso che vuoi farne, un po' come spiegare cos'è il denaro contante, un discorso che può portare lontano... Quello importante da sapere è che essendo online permettono pagamenti molto più veloci, meno costosi e dalla maggiore trasparenza rispetto alle forme tradizionali. Esistono fondamentalmente due tipi di criprovalute: alcune hanno un valore che oscilla, mentre altre chiamate stable, sono appunto stabili, mantenendo un valore, appunto, stabile nel tempo. Così potrai anche scegliere quelle più adatte a te.

Sulle criptovalute c'è ancora poca chiarezza, ma chi le presenta come associate all'illegalità non le conosce. Il mondo delle criptovalute è in pieno fermento, attirando l'attenzione delle banche, delle grandi aziende e dei maggiori fondi d'investimento. I cambiamenti in corso sono tanti e stimolanti: centralizzazione, decentralizzazione, Bitcoin come oro digitale, il rapporto con i mercati azionari. Basti dire che uno dei settori più in crescita è quello definito finanza decentralizzata, oggi è anche possibile avere prestiti dando criptovalute come garanzia, per esempio con realtà come Nexo, una delle aziende più importanti.

Come avere le criptovalute

Abbiamo sommariamente visto cosa sono le criptovalute, adesso bisogna capire come ottenerle prima della partenza, il che è molto semplice. Come qualunque altra valuta per avere delle criptovalute bisogna cambiare un'altra valuta, ma non in banca. Potrai avere delle criptovalute tramite dei siti chiamati exchange utilizzando un'altra criptovaluta oppure il denaro non virtuale (chiamato fiat) come l'euro o il dollaro. Exchange del primo tipo è ad esempio Binance, un vero colosso con tantissime criptovalute, ma poco utile per chi si avvicina per la prima volta e non ha criptovalute da scambiare. Vediamo quindi come fare allora.

Il punto di partenza saranno quindi degli exchange che permettono l'acquisto con una classica carta di credito, tra i

Viaggiare con le criptovalute, sempre più possibile
più grossi ed affidabili troviamo Coinbase e Crypto.com. Nel mondo delle criptovalute meglio affidarsi a grosse aziende conosciute, più che altro perché le più piccole potrebbero avere grossi problemi di liquidità oppure dei costi per le operazioni troppo alti. Diffida sempre da chi offre grandi guadagni, stiamo parlando di soldi e nessuno regala nulla. Torniamo ai nostri exchange, essendo seri e trattandosi di strumenti finanziari ti chiederanno un documento per poter verificare i dati e darti l'accesso ai loro servizi.

Dove mettere le criptovalute

Una volta comprate le criptovalute come le uso? Domanda non scontata, ci sono infatti molti modi per gestire le criptovalute ed utilizzarle in viaggio. Prima cosa da sapere è che ogni criptovaluta va messa in un wallet, ossia portafoglio, di cui esistono vari tipi. Possiamo usare i wallet degli exchange, ossia lasciarla dove l'abbiamo comprata, oppure se vogliamo il pieno controllo utilizzare wallet caldi o freddi. Con wallet caldo si intende un wallet su un computer o un telefono, di fatto un'app che offre la possibilità di depositare le criptovalute, come Trust Wallet, mentre freddi sono wallet ospitati ad esempio su chiavette usb rimovibili.

La soluzione più comoda per viaggiare è comunque la carta di credito, meglio se permette pagamenti in criptovalute. L'offerta di carte associate alle criptovalute è infatti in piena espansione, praticamente ogni exchange emette una sua carta di credito, personalmente utilizzo la carta Revolut, ma ce ne sono davvero tante e puoi trovare quella più adatta a te. Se invece preferisci una carta più tradizionale, magari una ricaricabile da utilizzare esclusivamente per l'acquisto delle criptovalute, una buona soluzione è la già citata carta N26, ormai una realtà affermata. Le possibilità di gestire al meglio il proprio denaro sono tante.

Guadagnare viaggiando

Siamo quasi giunti al termine della nostra panoramica, è il momento di alcuni consigli. Le criptovalute sono come il denaro che hai sempre usato, se lo usi male lo perdi. Prima di lanciarti in investimenti fai sempre le tue ricerche e non dimenticare che le criptovalute permettono guadagni più altri dei mercati tradizionali, ma anche perdite più pesanti, quindi fai attenzione! In ogni caso a noi non serve fare investimenti, ma utilizzarle per il nostro viaggio: abbiamo attivato la nostra carta prepagata, comprato su un exchange, trasferito la criptovaluta nel nostro wallet, siamo pronti per partire pagando in criptovalute; il guadagno?

Viaggiare con le criptovalute, sempre più possibile
All'inizio abbiamo parlato di due tipi di criptovalute, ricordi? Ovviamente un investimento di carattere più speculativo riguarda quelle con il prezzo volatile, ma vediamo ora come guadagnare con le stable. Abbiamo ormai imparato che nel mondo delle criptovalute ci sono molti prodotti finanziari, potevano mancare gli interessi sui depositi? Certo che no, quindi molti exchange e simili offrono degli interessi per il deposito delle criptovalute, interessi che sono più alti per le stable in quanto molto usate nel settore dei prestiti. Una delle principali realtà dove depositare le tue criptovalute, anche mentre stai viaggiando, è Celsius.

Siamo giunti alla fine, adesso conosci i concetti base per iniziare a conoscere le criptovalute, utilizzandole in viaggio e non solo. I link in questo articolo sono link referral, ossia link di invito. Sono tutti prodotti che utilizzo regolarmente, l'invito serve per avere dei vantaggi - diversi da sito a sito ma sempre interessanti - nel caso in cui tu voglia utilizzarli a tua volta. Il mondo delle criptovalute è un mondo da cui ormai non si può prescindere, dove ognuno può trovare il mondo migliore per farne parte. Che tu voglia speculare o maturare interessi sul lungo periodo, le criptovalute sono un ottimo modo per gestire il denaro in viaggio.

Se poi vuoi avere la massima sicurezza, fai le tue operazioni on line e proteggile usando una VPN!

Viaggiare con le criptovalute, sempre più possibile

Fonti immagini: dagcoin.org; micky.com.au; coinbase.com; cryptoknowmics.com


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog