Magazine Diario personale

Viaggiare in auto nei Paesi Bassi

Da Daniela Gallucci @malaikadany

Grandi spazi verdi, mulini a vento, campi di tulipani coloratissimi e ponti modernissimi e polder a perdita d'occhio: così appaiono i Paesi Bassi viaggiando su strada, niente colline o montagne, strade generalmente molto ordinate e grandi spazi.

In effetti l'assenza dei monti o colline è qualcosa che mi manca non poco da quando vivo in Olanda, ma pian piano sono riuscita ad apprezzare altri aspetti di questa terra.

Soprattutto da quando utilizzo anche l'auto, uscendo quindi dai circuiti principali, si possono scoprire aree più nascoste e paesini d'incanto da lasciare veramente a bocca aperta.

La comodità di un'auto permette ad esempio di immergersi nella zona dei campi di tulipani in primavera, intorno a Lisse e ai famosi giardini di Keukenhof: milioni di tulipani sbocciano in quest'area, ed è sicuramente una splendida esperienza immergersi in questi campi coloratissimi in una bella giornata primaverile.

Viaggiare in auto nei Paesi Bassi

Ad Amsterdam e dintorni in auto

Amsterdam Schipol Airport è l'aeroporto principale dei Paesi Bassi, (nonchè uno ddegli scali più importanti in Europa). Atterrando qui potrete noleggiare direttamente un'auto e dirigervi in tutta libertà ad Amsterdam o verso la vostra destinazione.

L'aeoporto dista dalla capitale circa 20 km. Una vola in città ricordatevi che non tutte le strade sono praticabili in auto, e il mio consiglio è di parcheggiare l'auto in uno dei tantissimi garage custoditi (alcuni prenotabili anche in anticipo) o sentire il vostro hotel se ha un garage riservato agli ospiti. Se invece optate per un parcheggio in strada, sappiate che sono praticamente tutti a pagamento e si utilizza esclusivamente il bancomat o carta di credito.

Alcuni parcheggi hanno tariffe promozionali nei weekend, oppure una soluzione economica è parcheggiare nei Park&Ride appena fuori il centro città.

Se è vero che per spostarsi in città non serve l'auto, questa tornerà però ad essere molto comoda nel caso decidiate di raggiungere altre zone fuori città: Zaandam, Marken, Volendam negli immediati dintorni di Amsterdam ad esempio, per ammirare mulini a vento e paesini pittoreschi dove sembra che il tempo si sia fermato, o per chi è amante dell'ingegneria urbana la grande diga di Afsluitdijk ad esempio.

L'Olanda on the road

L'Olanda non smetterà di stupirvi se deciderete di esplorarla anche al di fuori di Amsterdam.

Con un po' più di tempo potrete dirigervi verso il nord a Groningen, splendida cittadina universitaria, e magari fermarsi in uno dei tanti immensi campeggi della zona dove rilassarsi e godersi la natura circostante.

A est invece, nella provincia dell'Overijssel, si può raggiungere la graziosa Ghietoorn (dove si gira però solo in barca o a piedi) o sotto il Natale, godersi il Dickens Festival a Deventer.

Per chi viaggia invece con i bambini e vuole offrire loro un po' di svago, sempre nel nord dell'Olanda si trova il parco divertimenti di Slagharen, dove c'è anche la possibilità di campeggiare, o il famoso Parco di Efteling, nei pressi di Tilburg.

Potrei andare avanti ancora con una lunga lista di luoghi interessanti da visitare, ma ho deciso che dedicherò degli articoli appositi per queste località.

Spero intanto di aver suscitato in voi un po' di curiosità e voglia di venire alla scoperta della terra olandese, che anche se apparentemente si presenta piatta, sotto sotto riserva un'anima tutt'altro che noiosa!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :