Magazine Lifestyle

Viaggio in Cambogia: La Guida Completa

Da Roads2happiness

Se stai cercando informazioni per il tuo prossimo viaggio in Cambogia sei nel posto giusto. In questa guida abbiamo raggruppato tutte le informazioni necessarie per organizzare in maniera perfetta le tue vacanze in Cambogia.

Viaggio in Cambogia: La Guida Completa Indice dei Contenuti
  • Le 5 Migliori Cose da Vedere e Fare in Cambogia
  • Altre cose da vedere e fare in Cambogia
  • Costo della Vita in Cambogia
  • Costi Giornalieri Viaggio in Cambogia
  • Come Risparmiare in Cambogia
  • Come Spostarsi in Cambogia
  • Quando Andare in Cambogia
  • Sicurezza in Cambogia
  • Documenti Necessari per la Cambogia
  • Vacanza in Cambogia: I migliori Siti di Ricerca
  • Cosa mettere nello Zaino(o in Valigia) per un Viaggio in Cambogia
  • Viaggio in Cambogia: Consigli di lettura

1 Angkor Wat

Angkor Wat

Il complesso di templi più famoso al mondo, location per alcune scene del film Tomb Raider e meta di milioni di turisti ogni anno. Questo è Angkor Wat. Per il tuo viaggio in Cambogia considera di dedicare almeno 3 intere giornate per visitare i templi più belli e significativi di Angkor. Il prezzo del biglietto per 1 sola giornata è di 37$ mentre se decidi di fare quello per 3 giorni dovrai pagare 72$. Oltre al prezzo del biglietto dovrai aggiungere quello per il tuk-tuk con guidatore che oscilla tra i 15 e i 20 Euro al giorno. Ti consigliamo di utilizzare Siem Reap come base per le tue escursioni ad Angkor.

2 Phnom Penh

Palazzo Reale Phnom Penh

Phnom Penh è la capitale della Cambogia e indubbiamente la città che ha subito maggiormente l’influenza occidentale. Oltre a girare per i locali molto carini presenti in tutta la città, visitare il complesso del palazzo reale e passeggiare all’interno del mercato russo, c’è una cosa che ti consiglio di vedere assolutamente. Il museo Tuol Sleng, conosciuto meglio con il nome di prigione S-21. All’interno dell’edificio vedrai con i tuoi occhi le atrocità che ha subito la popolazione durante gli anni della dittatura dei Khmer Rossi. E’ un’esperienza forte ma merita di essere vissuta.

3 Sihanoukville

Spiagge bianche, splendidi fondali e una vita notturna molto attiva rendono Sihanoukville una delle mete preferite dai viaggiatori. Se, come noi, preferisci luoghi più tranquilli e incontaminati ti suggeriamo di utilizzare Sihanoukville come base e spostarti nelle varie isolette vicine. Molto più autentiche e meno frequentate.

4 Visitare un villaggio galleggiante del Tonle Sap

villaggio galleggiante Cambogia

Visitare un villaggio galleggiante del Tonle Sap è un’esperienza unica che ti consigliamo di non perdere assolutamente. A bordo di una piccola imbarcazione attraverserai le palafitte in cui vivono gli abitanti del posto. Rimarrai colpito da come siano riusciti ad organizzarsi per sopravvivere in un’ambiente che varia completamente a seconda della stagione. Puoi arrivarci facilmente con un tuk-tuk partendo da Siem Reap, dopodichè troverai delle imbarcazioni che ti permetteranno di fare un tour all’interno del villaggio. Il prezzo del tour è di circa 10/15€ a persona e comprende una donazione alle popolazione locale.

5 Battambang

Se desideri vedere la Cambogia autentica, quella meno turistica e affollata, quella fatta di risaie e piccole botteghe allora devi passare qualche giorno a Battambang. Una delle cose più famose da vedere è sicuramente il trenino di bambù, fatto a mano dai locali per spostarsi da un villaggio all’altro. Il prezzo per farci un giro sopra è di 5$ ma sembra che a breve non sarà più permesso ai turisti di utilizzarlo.

1 Visitare i campi di sterminio Choeung Ek

Campo di sterminio Choeung Ek

Se la visita alla prigione S-21 ti ha colpito allora a soli 15 km da Phnom Penh puoi trovare i campi di sterminio Choeung Ek, un’altra testimonianza delle atrocità commesse da Khemr Rossi tra il 1975 e il 1979.

2 Relax a Kep

Se hai bisogno di tranquillità, vicino a Sihanoukville puoi trovare un posto perfetto per rilassarsi. A Kep infatti le persone vengono esclusivamente per godersi il mare e passare ore tranquille sulle fantastiche spiagge lungo la costa. Non aspettarti party o locali dove divertirti tutta la notte.

3 Esplora Kampot

Se ami fare escursioni allora devi assolutamente passare qualche giorno a Kampot. Vicino a questa tranquilla città cambogiana infatti è presente il parco nazionale di Bokor, all’interno del quale trovano rifugio animali come l’elefante asiatico, il leopardo e il gibbone. Prima di lasciare Kampot ricordati anche di visitare una piantagione del tipico pepe prodotto in questa zona. Non solo per immergerti nei profumi e odori di questa semplice spezia ma soprattutto per apprezzare la forza e la tenacia del popolo cambogiano. I Khmer Rossi infatti, durante la dittatura, avevano distrutto praticamente tutte le piantagioni ma non sono riusciti a cancellare centinaia di anni di tradizioni.

4 Provare la Cucina Khmer

Meno rinomata e conosciuta delle cucina Thailandese e Vietnamita, la cucina Khmer è comunque ricca di gustose offerte gastronomiche. Se hai abbastanza coraggio prova lo scorpione cucinato sul barbecue oppure le grosse tarantole. Se invece vuoi andare su piatti meno avventurosi allora non perderti l’Amok, uno dei piatti più rinomati del paese.

5 Prasat Preah Vihear

Arrivare al Prasat Preah Vihear non è molto semplice ma la bellezza del tempio e la vista che sia ha dall’altura su cui è posto ripagano lo sforzo per raggiungerlo. Luogo di estrema importanza durante l’impero Khmer è posto sul confine con la Thailandia ed è causa di tensioni fra i due stati per quanto riguarda la sovranità del luogo.

AlloggiI costi per un’ostello vanno dai 4 ai 12 Euro. Il WiFi è sempre disponibile e compreso nel prezzo.

Per una stanza in un budget hotel il prezzo medio è di 15-20 Euro a notte con bagno privato, TV e aria condizionata. Non sempre è disponibile l’acqua calda nella doccia.

Se invece desideri un’hotel a 5 stelle puoi trovare offerte dai 60 Euro a notte.

Cibo – Come in tutti i paesi del Sud Est Asiatico il cibo locale è molto economico, a Siem Reap ci siamo presi un’interno pollo cucinato sulla griglia spendendo solo 1,50€. Puoi trovare diversi ristoranti locali che cucinano piatti ticipi spendondo meno di 10€ al giorno. Discorso diverso per i ristoranti che cucinano prodotti importati. Ad esempio per una pizza non spendi meno di 8 Euro, solito discorso per un piatto di pasta.

Amok Cambogiano

Trasporti – I mezzi di trasporto più utilizzati in Cambogia sono il tuk-tuk e gli autobus, entrambi molto economici. Un tuk-tuk ti costa circa 0,30€/km e puoi trovarne uno ad ogni angolo della strada mentre per gli autobus varia da che tratta devi fare. Noi per andare da Phnom Penh a Siem Reap, che sono distanti 320 km, abbiamo speso circa 15€ a testa.

Tour e Attività I prezzi per i tour li abbiamo trovati leggermente più cari rispetto agli altri paesi confinanti, come il Vietnam e la Thailandia. Un giorno ad Angkor ti costa circa 50 Euro (biglietto e Tuk-Tuk). I prezzi per l’ingresso nei musei o per altre attività variano dai 5 ai 20 Euro.

N.B. In Cambogia si utilizza il dollaro come moneta principale anche se la moneta locale è il Riel Cambogiano. Quindi all’arrivo nello stato cambia gli Euro direttamente in Dollari oppure agli ATM preleva Dollari anziche Riel.

Se hai intenzione di fare un viaggio low cost in Cambogia puoi riuscire a stare sotto i 25 Euro al giorno, compreso l’alloggio in un’ostello o in un’appartamento condiviso. Mangia esclusivamente street food o nei ristoranti locali. Cerca di condividere i mezzi di trasporto con altri viaggiatori e seleziona bene i tour che ti interessa vedere.

Con 40 Euro al giorno ti puoi concedere una stanza privata in un budget Hotel e cene in ristoranti più ricercati. I tour hanno una forte incidenza sul budget giornaliero ma non devi fare grandi rinunce per rimanere sotto una spesa giornaliera massima di 50€.

In Cambogia non c’è bisogno di spendere troppi Euro per organizzare una vacanza indimenticabile ma se puoi permetterti una spesa superiore ai 90 Euro al giorno potrai vivere senza limiti. Ti aspettano hotel a 5 stelle, tour privati e i migliori ristoranti della zona.

La Cambogia è uno destinazione molto economica. In alcuni aspetti però l’abbiamo trovata leggermente più cara rispetto agli altri stati del Sud Est Asiatico. Per questo abbiamo fatto una lista di suggerimenti per risparmiare ed evitare spese inutili:

1. Tour di Gruppo – I tour e le attività hanno un’alta incidenza sulla spesa giornaliera. Cerca di trovare altre persone per organizzare dei tour di gruppo e dividere le spese, sul biglietto non avrai grandi risparmi ma potrai abbassare notevolmente il costo della guida e del trasporto.

2. Prenota sul posto – Non prenotare mai i tour prima di arrivare sul posto. Online i prezzi sono molto più alti rispetto a quelli che troverai una volta arrivato a destinazione.

3. Mangia cibo locale – Mangia nei chioschi lungo la strada oppure nei ristoranti locali. Scoprirai ottimi piatti e potrai immergerti nella cultura culinaria Khmer. I prezzi rispetto ai ristoranti occidentali arrivano ad essere 10 volte inferiori.

4. Contratta – Contratta ogni volta che puoi. Il primo prezzo che ti viene detto raramente è quello che arriverai a pagare dopo una breve contrattazione. Inizialmente ti sembrerà antipatico ma ben presto capirai che in Cambogia è una cosa normale.

5. Evita i cocktail – Gli alcolici hanno un costo elevato essendo prodotti importati. Molto meglio un birra fresca, più dissetante ed economica.

1. Grab– Il modo più comodo per fare brevi tragitti in Cambogia è tramite l’utilizzo dell’App Grab (l’alternativa asiatica a Uber). Dovrai semplicemente impostare la posizione in cui ti trovi e la destinazione in cui desideri andare e in pochi minuti un tuk-tuk arriverà da te. Le tariffe variano in base alla zona e all’ora del giorno ma mediamente la spesa è di 0,30 €/km.

2. Taxi e Tuk-Tuk – Se preferisci evitare di utilizzare l’app Grab non ci sono problemi, troverai diversi tuk-tuk e taxi pronti a portarti dove vuoi. Preparati a contrattare perchè molto spesso gli autisti si approfittano un po’ dei turisti.

3. Bus – Nel caso tu debba fare spostamenti più lunghi, il bus o i minibus sono un’ottima soluzione. Ce ne sono diversi che ogni giorno collegano Siem Reap, Phnom Penh e Sihanoukville. Dalle tre città poi ne partono altri per le località minori. Noi per un minibus da 12 persone che ci ha portato da Phnom Penh a Siem Reap abbiamo speso circa 15€ a testa.

4. Barca – Le città di Phnom Penh, Siem Reap e Battambang sono collegate fra loro anche tramite barca. Non è il modo più veloce e economico per spostarti in Cambogia ma sicuramente è quello più spettacolare. Il tragitto Siem Reap-Phnom Penh ha un prezzo di circa 35€ e impiega 6h30.

5. Treno – Ci sono solo 2 linee ferroviarie in Cambogia. Una ad Ovest che collega Phnom Pehn a Poipet e una a Sud che collega la capitale a Sihanoukville. I prezzi per il biglietto sono molto bassi, circa 5€. Puoi valutare di utilizzare questo mezzo se devi spostarti da una città all’altra collegate dalla ferrovia.

Elefante Cambogia

Il miglior periodo per programmare un viaggio in Cambogia è da Novembre a Marzo.

La stagione secca generalmente inizia a Novembre e termina a Maggio ma i mesi con il clima migliore sono da Novembre a Febbraio quando l’umidità è più contenuta e le temperature più moderate. Nei mesi di Aprile e Maggio invece si arriva a superare i 38°C.

Nel caso tu non riesca a programmare il tuo viaggio in Cambogia durante la stagione migliore non ti preoccupare. La stagione delle piogge è caratterizzata da forti temporali ma generalmente colpiscono il pomeriggio e durano solamente qualche ora.

La Cambogia, come del resto tutto il Sud Est Asiatico, è un luogo sicuro.

Episodi di violenza sono rarissimi, di rado si verificano furti a danno dei viaggiatori soprattutto nelle aree più turistiche come Siem Reap e Sihanoukville.

Il sito Viaggiare Sicuri della Farnesina segnala che ci sono aree dove ancora oggi sono presenti mine inesplose. Evita quindi di avventurarti in zone dove non sono presenti sentieri o comunque presta attenzione e usa il buon senso.

Fai attenzione ai tentativi di truffa da parte dei guidatori di tuk-tuk. Può capitare che facciano molti più km del dovuto solo per guadagnare più soldi. Noi ci siamo quasi sempre affidati a Grab anche per questo motivo, c’è un sistema di feedback che ti permette di sapere se il guidatore che ti sta venendo a prendere è affidabile oppure no. Non è una garanzia ma la probabilità di essere fregati si abbassa notevolmente.

Non ti devi comunque allarmare, i furti e i tentativi di truffa sono i reati più comuni ma si verificano con una bassa frequenza. I Cambogiani sono persone meravigliose, ospitali e pronte ad aiutarti in ogni situazione. Goditi al massimo tutto ciò che ha da offrirti questo popolo e adotta le solite precauzioni che avresti girando per una città Europea.

Un consiglio molto importante è quello di stipulare un’assicurazione di viaggio che copra eventuali spese mediche. In Cambogia l’assistenza sanitaria molto al di sotto è degli standard a cui siamo abituati, per questo i turisti in caso di bisogno di devono appoggiarsi a cliniche private molto costose.

Per richiedere il visto per l’ingresso in Cambogia è necessario un passaporto con validità residua superiore ai 6 mesi.

Il visto turistico ha una validità di 30 giorni e può essere richiesto sia al momento dell’arrivo in aeroporto(o nelle frontiere terresti) sia online sul sito www.evisa.gov.kh. Il prezzo nel caso tu richieda il visto all’arrivo è di 30$(35$ in alcuni valichi terrestri) mentre nel caso tu faccia richiesta online è di 36$.

Noi ti consigliamo di richiedere il visto online in modo da evitare code o eventuali intoppi alla frontiera.

Ti invito comunque a dare un’attenta lettura alla pagina relativa alla Cambogia sul sito Viaggiare Sicuri della Farnesina.

Per organizzare i nostri viaggi abbiamo provato e utilizzato diversi siti di ricerca. Non tutti sono uguali, molti non sono aggiornati con le migliori offerte disponibili, altri non sono affidabili e hanno un servizio clienti pessimo. Questa è la lista dei siti di prenotazioni che utilizziamo per ogni nostro viaggio e che ci permette di risparmiare soldi e tempo nella ricerca.

  • Momondo – Se dobbiamo prenotare un volo iniziamo con il cercarlo su Momondo e il 99% delle volte è il sito che propone la migliore offerta. Momondo infatti è in grado di confrontare una vastissima quantità di compagnie aeree, a differenza di altri siti che hanno invece un database più ristretto.
  • Skyscanner – Un’altro ottimo motore di ricerca per voli. Visto che i due siti proposti vanno a confrontare compagnie aree leggermente differenti può essere utile fare una ricerca anche su Skyscanner in modo da paragonare le diverse offerte proposte.
  • Agoda – Non è molto utilizzato in Europa ma in Asia è il primo sito di ricerche per Hotel e appartamenti. Visto che stai organizzando il tuo viaggio in Vietnam ti consiglio di fare una ricerca su Agoda perchè molto spesso sono presenti offerte che non trovi sugli altri siti di prenotazione.
  • Airbnb – Non penso ci sia bisogno di presentazioni, ormai è servizio molto affermato in tutto il mondo. Se sei alla ricerca di una stanza o un’appartamento non puoi che cercare su Airbnb.
  • Booking – Uno dei siti per Hotel più famosi al mondo. Ha un vasto catalogo di strutture e si possono trovare ottime offerte. Noi lo utilizziamo spesso in alternativa ad Agoda, ma è più adatto per destinazioni Europee.

Per il tuo viaggio in Cambogia ti consiglio di utilizzare uno zaino da viaggio al posto di una valigia. Probabilmente ti sposterai spesso, su mezzi diversi e su strade in condizioni non sempre ottimali. Con uno zaino sarai più veloce, agile e libero durante la tua avventura.

Se ancora non hai uno zaino da viaggio e stai valutando l’acquisto ecco il modello che noi abbiamo scelto e che ci ha accompagnato in viaggio per 3 mesi:

Cosa Portare

Indumenti e igiene personale:

  • 7 Magliette a manica corta o canottiere
  • 5 Pantaloncini corti
  • 3 Costumi (solo se pensi di andare in zone di mare)
  • 1 Maglia di cotone a maniche lunghe
  • 1 Paio di pantaloni lunghi
  • 5 Paia di calzini
  • 7 Paia di mutande
  • 1 Paio di ciabatte o infradito
  • 1 Paio di scarpe da ginnastica/trekking
  • 1 Spazzolino
  • 1 Dentifricio
  • 1 Shampoo
  • 1 Bagnoschiuma
  • 1 Crema solare
  • 1 Deodorante
  • 1 Asciugamano

Accessori Essenziali:

libro Per primo hanno ucciso mio padre
Per primo hanno ucciso mio padre
Il libro racconta la vera storia di Loung Ung. Quando l’esercito dei Khmer rossi invase la città nel 1975, la famiglia di Ung dovette fuggire e ben presto venne separata. Loung divenne una bambina soldato mentre i suoi fratelli venivano mandati nei campi di lavoro. Il libro è una toccante testimonianza delle atrocità commesse della dittatura di Pol Pot. Acquista su Amazon libro fantasmi dispacci dalla cambogia
Fantasmi. Dispacci dalla Cambogia
Testimonianza unica di un Tiziano Terzani reporter, questo testo ricostruisce l’olocausto che fece della Cambogia il regno dell’orrore. I suoi reportage ci raccontano non soltanto la storia che trasformò un intero paese ma anche l’uomo che la seguì per documentarla. Da qui infatti prese corpo la svolta che lo porterà ad abbandonare ogni fiducia  Acquista su AmazonLibro Ancient Angkor
Ancient Angkor
La guida perfetta per godersi al 100% l’area archeologica di Angkor. Per ogni tempio troverai informazioni sulla storia. una descrizione della struttura e immagini che ti aiuteranno ad apprezzare ogni singola pietra del maestoso complesso di Angkor. Attenzione! Lingua Inglese. Acquista su AmazonLonely Planet Cambogia
Lonely Planet – Cambogia
Se non ti sono bastate le informazioni che hai letto nella nostra guida puoi affidarti alla guida Lonely Planet. Acquista su Amazon

L'articolo Viaggio in Cambogia: La Guida Completa proviene da Roads2Happiness.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog