Magazine Viaggi

Viaggio in Colombia, il paese più felice del mondo

Creato il 11 settembre 2018 da Nonsoloturisti @viaggiatori

Per iniziare a parlarvi del mio viaggio estivo in Colombia credo sia indispensabile partire dall'illustrarvi l'itinerario che abbiamo seguito per tre settimane. Questo perchè la Colombia è un paese immenso e, a seconda delle tappe che si decidono di fare, può essere un viaggio molto diverso.

Non resisto oltre però senza dirvi che io ho amato infinitamente questo paese che mi ha stupita sotto tantissimi punti di vista che andrò a raccontarvi.

Itinerario

  • Bogotà (3 giorni)
  • Zipaquirà
  • Villa de Leyva (2 giorni)
  • Leticia - foresta Amazzonica (4 giorni)
  • Pereira - El Cafetero (3 giorni)
  • Cartagena (2 giorni)
  • Santa Marta (4 giorni)

Per raggiungere Bogotà abbiamo acquistato un volo molto comodo della Lufthansa con molti mesi di anticipo (spesa intorno ai 1000€ a testa andata e ritorno).

Per quanto riguarda l'itinerario, una volta letti articoli e raccolte tutte le info possibili, ci siamo rivolti ad un contatto trovato sul blog di Giulia Raciti (viaggiatrice della quale mi fido molto) che si è rivelato per noi fondamentale per tutta l'organizzazione.

Luca è un ragazzo italiano che da diversi anni si è trasferito in Colombia. Non solo conosce molto bene il paese ma, data la sua rara disponibilità, è stato possibile studiare con lui l'itinerario più adatto ai nostri gusti e alle nostre esigenze. Luca si è anche occupato, grazie all'ausilio di un'agenzia locale con la quale collabora, sia dei trasporti che dei pernottamenti.

Considerate infatti che la Colombia è un paese molto grande e che, per fare un esempio, nel nostro viaggio abbiamo preso 5 voli interni, bus di linea, navette private e navette condivise. Insomma, quello che siamo riusciti a costruire con Luca è stato un vero e proprio pacchetto di viaggio ad una cifra assolutamente sostenibile, soprattutto a fronte delle bellissime sistemazioni che ha trovato per noi.

Per chiunque desideri quindi organizzare un viaggio in Colombia, raccomando di rivolgersi a lui: [email protected]

E' sicuramente utile affrontare un altro tema dal momento che è la domanda che mi sono sentita fare più di frequente:

La Colombia è un paese sicuro?

Rispondo senza alcun tentennamento che assolutamente lo è. Ovviamente qualche attenzione in più va fatta a Bogotà che, come qualunque metropoli in qualunque posto del mondo, richiede accortezza, ma noi non abbiamo mai avuto percezione di pericolo in nessun luogo.

Non solo è sicura, ma la Colombia è un paese molto evoluto: pulito, attento all'ecologia (raccolta differenziata ovunque) e con un tenore di vita più alto di quello che si possa pensare.

Il turismo è un settore in grande sviluppo e, anche per questo motivo, i colombiani ci tengono molto a presentare bene la loro terra, cosa che gli viene molto bene visto anche il loro carattere ospitale.

Credo che, a conferma di tutto quello che vi ho appena detto, basti dirvi che la Win Gallup International Association ha decretato la Colombia il paese più felice del mondo! Secondo questa ricerca, l' 87% degli intervistati colombiani ha dichiarato di essere felice, una percentuale davvero impressionante!

Quali sono i motivi che rendono i colombiani un popolo così felice? Prima di tutto si tratta di un paese dalla rara bellezza che ospita al suo interno la foresta Amazzonica, la splendida costa caraibica, il paesaggio fiabesco dell'Eje Cafetero e molte città in grande sviluppo. Come vi dicevo poi, le città sono molto pulite e anche a misura d'uomo, basti pensare che Bogotà ospita la più ampia rete di piste ciclabili dell'America Latina.

E poi un particolare che, a mio avviso, non va assolutamente sottovalutato: dopo l'Argentina, la Colombia è il Paese con più feste nazionali al mondo. Gli abitanti hanno 18 giorni festivi l'anno e una media di 15 giorni di ferie pagate. La nostra guida a Santa Marta, tra l'altro, ci spiegava che i giorni festivi vengono spostati in modo che siano sempre collegati al week end, così da poter ottimizzare eventuali gite fuori porta o viaggi.

Personalmente posso dirvi che è un viaggio che ha superato le mie aspettative e che consiglio caldamente a tutti, cercando di superare pregiudizi ormai del tutto infondati.

Consiglio inoltre di non perdervi due zone che mi sono rimaste particolarmente care: l 'Amazzonia con la sua natura incontenibile e l'Eje Cafetero con le sue poetiche colline di caffè.

AmazzoniaBogotacaraibiCartagenaColombiaEl CafeteroLeticiaPereiraSanta MartaSud AmericaVilla de LeyvaZipaquirà

Post correlati

  • Viaggio Colombia, paese felice mondo
  • Viaggio Colombia, paese felice mondo

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :