Magazine Informazione regionale

Viceministri e sottosegretari del Governo Letta. Ci sono quattro siciliani, tra cui Miccichè

Creato il 03 maggio 2013 da Www.marsala.it @@il_volatore

Quattro siciliani nella lista dei sottosegretari e viceministri diffusa dal governo ieri in tarda serata. 

Viceministri e sottosegretari del Governo Letta. Ci sono quattro siciliani, tra cui Miccichè
Il parlamentare nazionale e coordinatore del Pdl in Sicilia, Giuseppe Castiglione è il nuovo sottosegretario all’Agricoltura del governo Letta , mentre il democratico Giuseppe Berretta andrà alla Giustizia. Il palermitano Gianfranco Micciché, fondatore di Grande Sud, ricoprirà il ruolo di sottosegretario alla Pubblica Amministrazione e Semplificazione. Alla senatrice palermitana Simona Vicari (Pdl) la carica di sottosegretario allo Sviluppo Economico. Per Giuseppe Castiglione, 50 anni il prossimo 5 ottobre, una nomina a poco piu’ di due mesi dalle elezioni politiche per lui che ha già e ricoperto il ruolo di assessore regionale all’agricoltura e a Bruxelles, da europarlamentare, quello di membro della Commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale. Anche per l’altro catanese, Giuseppe Berretta, si tratta di una ‘prima volta’ in un esecutivo nazionale. Figlio d’arte, classe 1970, Berretta è stato consigliere comunale a Catania e questa è la sua seconda legislatura. Nell’elenco spicca anche Simona Vicari, senatrice del Pdl ed ex sindaco di Cefalù oltre che ex deputato regionale, che è il nuovo sottosegretario allo Sviluppo Economico. Per Gianfranco Micciché, invece, è un ritorno. Il politico palermitano, fondatore di Grande Sud, in passato ha ricoperto la carica di ministro, vice ministro e sottosegretario. E’ stato anche presidente dell’Ars. (Fonte articolo: BS - Francesco Bianco) Governo, il Cdm nomina 40 sottosegretari: Il Consiglio dei ministri ha nominato 40 sottosegretari, di cui 10 sono vice ministri. Lo comunica il governo in una nota. Stefano Fassina (Pd) è stato nominato vice ministro dell`Economia, Micaela Biancofiore (Pdl) sottosegretario alle Pari Opportunità, e Gianfranco Miccichè (Grande Sud) alla Pubblica Amministrazione e Semplificazione. Antonio Catricalà è il neo vice ministro allo Sviluppo Economico. Economia ed Esteri - Quattro nuove nomine al ministero dell`Economia e delle Finanze: il Cdm ha nominato Luigi Casero e Stefano Fassina vice ministri, e Alberto Giorgetti e Pier Paolo Baretta sottosegretari. Agli Esteri vanno Lapo Pistelli, Bruno Archi e Marta Dassù in veste di vice ministri, e Mario Giro sottosegretario. Interno, Giustizia e Salute - Al ministero dell`Interno Filippo Bubbico è stato nominato vice ministro e Domenico Manzione e Giampiero Bocci sottosegretari. Alla Giustizia vanno Giuseppe Beretta e Cosimo Ferri come sottosegretari. Paolo Fadda è sottosegretario alla Salute. Lavoro, Difesa e Infrastrutture - Cecilia Guerra è il nuovo vice ministro al Lavoro e alle Politiche sociali, e Jole Santelli e Carlo Dell`Aringa sono sottosegretari allo stesso dicastero. Sottosegretari alla Difesa, invece, Roberta Pinotti e Gioacchino Alfano. Vincenzo De Luca è vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, mentre Erasmo De Angelis e Rocco Girlanda sono i neo sottosegretari. Sviluppo, Ambiente e Agricoltura - Al ministero dello Sviluppo economico il Consiglio dei ministri ha nominato Carlo Calenda e Antonio Catricalà vice ministri, e Simona Vicari e Claudio De Vincenti sottosegretari. Marco Flavio Cirillo è sottosegretario all`Ambiente, mentre Maurizio Martina e Giuseppe Castiglione sono stati nominati sottosegretari alle Politiche Agricole, Forestali e Alimentari. Beni Culturali, Editoria e Attuazione del Programma - Simonetta Giordani e Ilaria Borletti Buitoni sono state nominate dal Cdm sottosegretarie ai Beni culturali e al turismo. Giovanni Legnini avrà invece la delega all`Editoria e all`Attuazione del Programma. Sottosegretari alla Presidenza - Il Cdm ha poi nominato sottosegretari alla Presidenza del Consiglio, Sesa Amici e Sabrina De Camillis (Rapporti con il Parlamento e coordinamento attività di Governo), Walter Ferrazza (Affari Regionali e Autonomie), Micaela Biancofiore (Pari Opportunità) e Gianfranco Miccichè (Pubblica Amministrazione e Semplificazione). Non avranno alcuno stipendio aggiuntivo - Ai sottosegretari parlamentari non sarà corrisposto lo stipendio aggiuntivo. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri. Inoltre gli uffici di diretta collaborazione dei viceministri saranno ridotti e uniformati a quelli dei sottosegretari, con la conseguenza che non ci sarà alcun costo aggiuntivo collegato alla suddetta nomina.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog