Magazine Cultura

VICTOR CHISSANO DA OGGI SU TUTTE LE PIATTAFORME DIGITALI SU ETICHETTA SUGAR, E DA VENERDI IN RADIO “I’M A RENEGADE” (colonna sonora dello spot della nuova Jeep Renegade)

Creato il 03 dicembre 2014 da Musicstarsblog @MusicStarStaff

jeep

Dopo aver suscitato la curiosità del pubblico in rete, da oggi è disponibile su tutte le piattaforme digitali, su etichetta Sugar, “I‘m a renegade”, brano scritto e interpretato dall’artista afroitaliano VICTOR, colonna sonora del fortunato spot della nuova Jeep Renegade di Fiat Chrysler Automobiles. Da venerdì 5 dicembre il brano sarà anche in rotazione radiofonica.

Con questo progetto artistico VICTOR, già front man degli LNRipley ed mc apprezzato della scena drum and bass, fa il suo esordio solista. La Sugar, l’etichetta discografica di Caterina Caselli, da sempre attenta ai talenti emergenti e alle suggestioni internazionali, decide di pubblicare un EP omonimo che contiene 4 versioni inedite di“I’m a renegade”: la Spot Extended Version, l’Original Version, l’Acoustic Version e un Remix di Clap! Clap! (giovane dj e produttore toscano apprezzato a livello internazionale, conosciuto anche con lo pseudonimo DigiG’Alessio). L’EP è stato realizzato nello studio Blu Room di Marcello Succo, con la produzione di Ale Bavo (vincitore, poche settimane fa, della Targa Tenco come “miglior produttore”) e con l’aiuto di Luca Cognetti alla chitarra.

L’avventura è cominciata la scorsa estate quando, contattato dal marchio Jeep, Victor accetta di creare un brano dedicato alla nuova Renegade condividendone lo spirito libero, la sua capacità di cambiare le regole del gioco e di trasformare l’ordinario in straordinario. Ed è proprio un viaggio in Scozia che, giorno dopo giorno, ispira una poesia recitata, un manifesto, una dichiarazione d’amore verso l’istinto alla scoperta e all’avventura.

Victor Chissano è un “cittadino del mondo”, come lui stesso ama definirsi: nato da mamma italiana e papà mozambicano, trascorre in Africa i primi anni della sua vita, per poi trasferirsi in Francia e successivamente in Italia, all’età di 10 anni. Ciascuno di questi luoghi ha giocato un ruolo fondamentale nella sua formazione come uomo e, soprattutto, nella sua evoluzione come artista rendendolo eclettico e poliedrico.

 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog