Magazine Informazione regionale

Video. Botti “killer” di Capodanno: i consigli utili per proteggere il nostro cane

Creato il 28 dicembre 2017 da Vesuviolive

Video. Botti “killer” di Capodanno: i consigli utili per proteggere il nostro cane

Ci risiamo, è quasi Capodanno e come ogni anno torna l’incubo botti per i nostri amici a 4 zampe. Molti sono i comuni in Italia che li hanno vietati e tra questi spicca l’ordinanza del sindaco di San Giorgio a Cremano, che ha lanciato una campagna contro i fuochi tappezzando la città con una foto in cui una bimba e un cane si abbracciano: ”Se abbiamo a cuore la loro tranquillità, quest’anno niente botti in città”, è lo slogan che accompagna il manifesto.

Video. Botti “killer” di Capodanno: i consigli utili per proteggere il nostro cane

La Lega nazionale per la difesa del cane, ha lanciato anche quest’anno la campagna #buttaibotti 2017 in cui invita tutte le persone sensibili e civili affinché a Capodanno non utilizzino i botti e che convincano anche i propri familiari, amici e conoscenti a non farlo.

La mezzanotte di Capodanno rappresenta un momento di estrema difficoltà per gli animali, spaventati a morte a causa della loro soglia uditiva molto alta e sensibile, vivendo un vero e proprio incubo. Crea in loro una condizione di panico che provoca la perdita dell’orientamento, rischiando di essere smarriti e di essere investiti dalle auto. Il giorno dopo si registra un vero e proprio bollettino di guerra: cani senza microchip che finiscono nei canili e gatti e animali selvatici che muoiono a causa delle esplosioni.

Ecco alcuni segnali o comportamenti che il vostro animale potrebbe avere:

– urinazione o deposizione di feci, incontrollate;
– fuga o tentativo di fuga;
– mordere le recinzioni che rappresentano un ostacolo alla fuga;
– sbattere contro porte o barriere per tentare di abbatterle
– abbaiare, ululare, guaire ruotare vorticosamente su se stesso
– mordere oggetti, animali o persone che si trovano nelle immediate vicinanze;
– nascondersi in luoghi angusti;
– cercare morbosamente protezione dal padrone;
– non riconoscere il padrone che cerca di calmarlo

Cosa fare per proteggerlo?

– Chiudi imposte e porte
– Evita la passeggiata serale del 31
– Non lasciarlo da solo durante i fuochi d’artificio
– Non punirlo e non arrabbiarti
– Cerca di distrarlo
– Non lasciarlo all’aperto o fuori al balcone
– Alza il volume della radio o della tv
– Sii indifferente e non coccolarlo
– Lascialo da solo se si nasconde
– Se urina o defeca non sgridarlo

Fonti:

legadelcane.org
Polizia di Stato
Protezione Civile


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :