Magazine Cultura

Vikings è una serie cult per gli appassionati dei drama storici con ricchi colpi di scena (1a stagione).

Creato il 29 gennaio 2020 da Rstp
Posted by Fausto Baccino Posted on mercoledì, gennaio 29, 2020 with No comments

Vikings è una serie televisiva canadese di genere storico creata e scritta da Michael Hirst, che ha debuttato il 3 marzo 2013 sulla rete televisiva History. Negli Stati Uniti è trasmessa in simulcast su History.

Vikings è una serie cult per gli appassionati dei drama storici, ma anche per gli amanti dell'azione e delle serie dinamiche e ricche di colpi di scena.

Vikings è una serie cult per gli appassionati dei drama storici con ricchi colpi di scena (1a stagione).

Vikings è una serie cult per gli appassionati dei drama storici con ricchi colpi di scena (1a stagione).

Ragnar è presentato come un giovane fattore, pescatore e cacciatore vichingo che durante la stagione estiva, assieme ai suoi compaesani, saccheggia paesi stranieri uccidendo e schiavizzando senza pietà.

Sempre alla ricerca di nuove terre da depredare, per arricchirsi ed accrescere il proprio prestigio personale di fronte agli Dei ed ai propri simili, egli diviene il primo della sua gente a navigare con successo verso occidente, attraversando le pericolose acque del mare del Nord. Convinto di avere un destino glorioso indicatogli dai suoi dei attraverso svariati segni naturali, che egli interpreta come benevolenti nei suoi confronti, raduna un gruppo di spietati ed ambiziosi vichinghi, pronti a sfidare la legge del villaggio nel tentativo di conquistare con la forza denaro e gloria personale.

La prima caratteristica che distingue il protagonista dalla sua gente è l'ambizione sostenuta da una primitiva sete di conoscenza, sempre comunque finalizzata alla conquista. Egli vive con la moglie Lagertha, una guerriera, e i figli Bjorn e Gyda. Con un suo amico, l'innovativo artigiano Floki, Ragnar costruisce in segreto un nuovo modello di nave più lunga e veloce e sfida il governatore locale, il conte Haraldson, un uomo diffidente, tradizionale ed avido, che governa lo jarldom con l'aiuto del suo consigliere Svein e dell'Indovino. Haraldson è contrario alle ardite proposte di Ragnar, ma il giovane vichingo parte comunque per l'inesplorato sud-ovest, scatenando così una mal celata ostilità da parte del conte, che lo vede come un avversario politico.

Tra l'equipaggio di Ragnar vi è suo fratello Rollo, figura imponente e grande guerriero. Rollo brama la moglie di Ragnar e prova una forte invidia per il fratello. Infatti, mentre quest'ultimo persegue fermamente le sue ambizioni, Rollo cerca di affrontare una gelosia che mette alla prova la sua maturità e pianta i semi del risentimento.

L'imbarcazione di Ragnar unita ad un unico esemplare di bussola solare si rivelano due potenti risorse, in quanto conducono i razziatori vichinghi sulle coste del regno inglese della Northumbria. Un monastero viene facilmente attaccato ed espugnato con una brutalità implacabile, emblematica di tutte le incursioni vichinghe. Gli "uomini del nord" lasciano l'isola con un bottino di ricchezze e schiavi, tra i quali vi è il monaco Athelstan, la cui enigmatica devozione alla fede cristiana instilla in Ragnar molta curiosità. Ritornato in patria, a Kattegat, l'equipaggio viene fermato da Haraldson, il quale pretende che la maggior parte delle ricchezze vadano a lui. Ragnar non può far altro che accettare, ma riesce comunque a prendere Athelstan come suo servo. Una seconda spedizione non provoca soltanto l'inimicizia con re Aelle II di Northumbria, ma innesca una serie di scontri sempre più violenti con l'autocratico Haraldson, il quale accetta di duellare con Ragnar. Quest'ultimo lo uccide e diventa il nuovo conte. La moglie di Haraldson, Siggy, rimane dunque vedova e decide di lasciare Kattegat dopo aver ucciso il conte Bjarni, un anziano signore scelto da Haraldson come marito di sua figlia Thyri. Rollo, però, dice a Siggy che potrà restare e le promette che nessuno farà del male a lei o a sua figlia.

Arrivata l'estate, il conte Ragnar torna in Northumbria per continuare le razzie, ma questa volta re Aelle risponde agli attacchi inviando suo fratello a capo di un esercito. Ragnar e suoi uomini riescono a prevalere e ad incontrare il re per stipulare un accordo. Rollo accetta di venire battezzato e dopo altri scontri Ragnar riesce ad ottenere un bottino da Aelle. Nel frattempo, Lagertha perde il bambino che aveva in grembo.

Durante un viaggio al tempio di Uppsala, luogo sacro dove molti clan vichinghi si riuniscono ogni nove anni per compiere sacrifici umani e animali ari. Durante il soggiorno nello jarldom di Borg, situato nello Götaland in Svezia, Ragnar viene sedotto dalla principessa Aslaug, la quale rimane incinta. Nel frattempo a Kattegat, una misteriosa epidemia devasta il villaggio, uccidendo Gyda e Thyri. L'invidioso e ambizioso Rollo, invece, viene convinto dallo jarl Borg a schierarsi con lui contro suo fratello Ragnar e re Horik, in modo da ottenere la propria gloria.

Riti di passaggio.

   Titolo originale: Rites of Passage
   Diretto da: Johan Renck
   Scritto da: Michael Hirst

Trama

Scandinavia, 793 d.C. Ragnar Lodbrok é un corsaro razziatore al servizio del conte Haraldson, per cui compie facili incursioni nelle terre orientali, ritenute povere ed indifese. La sua ambizione lo porta a desiderare di viaggiare verso occidente, in terre ricche e ritenute sfavorevoli perché governate da regnanti potenti. Recatosi al villaggio di Kattegat per la cerimonia di iniziazione alla vita adulta del figlio dodicenne Bjorn, Ragnar incontra suo fratello Rollo per spiegargli come intende navigare verso ovest. Nel palazzo del conte, dapprima si tiene un processo che si conclude con la condanna per due colpevoli rispettivamente di furto e omicidio, quindi si tiene la cerimonia per il figlio di Ragnar ed un altro ragazzo. Giunge il momento di parlare delle razzie dell'estate successiva e Ragnar espone alla folla e al conte la sua idea di tentare un viaggio per mare verso le terre a occidente. Il capo rifiuta la sua proposta e in un colloquio privato intima a Ragnar di non provare più a mettersi contro le sue decisioni. Deluso, Ragnar consulta un indovino senza ottenere una risposta soddisfacente. Decide di procurarsi la nave per conto suo e si reca dall'amico Floki, falegname e costruttore di navi e, mentre discutono della caratteristiche della nave, gli promette che ripagherà le spese per la nave con il bottino conquistato. Al ritorno a casa, Ragnar viene raggiunto da Rollo e i due discutono sul reclutamento dell'equipaggio e sul fatto che entrambi avrebbero avuto pari grado nell'avventura. Ragnar si allontana per cercare un segnale positivo dagli dei per la sua impresa, mentre Rollo ne approfitta per fare delle rozze avances alla moglie del fratello Lagertha, la quale esprime il suo diniego con decisione e una certa abilità dialettica. Successivamente Ragnar, Floki e Rollo inaugurano per un breve collaudo la nave appena costruita, mentre vengono osservati da distanza dall'uomo di fiducia del conte Haraldson, incaricato di tenere d'occhio Ragnar.

   Guest star: John Kavanagh (Indovino), David Pearse (Svein), Nathan O'Toole (Bjorn).
   Altri interpreti: Eddie Drew (Odino), Ruby O'Leary (Gyda), Gerard McCarthy (Brondsted), Billy Gibson (Ulf), Eddie Elks (Olafur), David Wilmot (Olaf Andwend), Conor Madden (Eric Trygvasson), Donna Dent (Rafarta), Cian Quinn (Olaf figlio di Ingolf).

L'ira dei norreni.

   Titolo originale: Wrath of Northmen
   Diretto da: Johan Renck
   Scritto da: Michael Hirst

Trama

Il conte Haraldson proibisce di andare a fare razzie verso ovest, ma Ragnar, Rollo, Floki ed altri decidono di navigare in quella direzione ugualmente. Ragnar proibisce a Lagertha di partecipare alle razzie in Inghilterra, nonostante lei voglia a tutti i costi andare. Nel frattempo uno degli uomini di fiducia del conte Haraldson cerca di sedurre Siggy, la moglie del conte e lui lo fa uccidere traendolo in inganno. Ragnar ed i suoi compagni partono con la nuova nave costruita da Floki ed arrivano sulle coste dell'Inghilterra, con il nuovo metodo di navigazione appreso da Ragnar. Sbarcati sulle coste britanniche della Northumbria, i vichinghi trovano il monastero di Lindisfarne e decidono di saccheggiarlo, uccidendo tutti i monaci presenti, tranne alcuni che porteranno a casa come schiavi. Tra questi c'è anche Althestan, un giovane monaco che parla la loro lingua. Ragnar decide di salvargli la vita, opponendosi a Rollo che invece vuole ucciderlo.

   Guest star: Vladimir Kulich (Erik), David Pearse (Svein), Nathan O'Toole (Bjorn).
   Altri interpreti: Diarmaid Murtagh (Leif), Tadhg Murphy (Arne), Jefferson Hall (Torstein), Jouko Ahola (Kauko), Eric Higgins (Knut), Craig Whittaker (Hakon), Eddie Elks (Olafur), Paul Kealyn (Fabbro), Carolyn Murray (Figlia del fabbro), Amber Jean Rowan (Schiava di Floki), Ruby O'Leary (Gyda), Will Irvine (Fratello Cenwulf), Des Braiden (Padre Cuthbert), Eddie Jackson (Monaco), Nathan Gordon (Monaco), Martin Phillips (Monaco anziano), Sebastiaan Vermeul Taback (Osiric).
  

Espropriato.

   Titolo originale: Dispossessed
   Diretto da: Johan Renck
   Scritto da: Michael Hirst

Trama

Dopo il successo dell'incursione, Ragnar e il suo equipaggio tornano trionfalmente a casa con il loro ricco bottino. Il conte Haraldson non esita a convocare Ragnar nella grande sala, dove rivendica la totalità del tesoro. Il conte Haraldson permette all'equipaggio di prendere una cosa dal tesoro e Ragnar seleziona Athelstan come suo schiavo. Da Athelstan, vuole apprendere la struttura politica dell'Inghilterra e vuole imparare l'old english. Su richiesta di Ragnar, Haraldson sancisce una nuova incursione, ma a condizione che uno dei suoi uomini, Knut, vada con l'equipaggio di Ragnar. Questa volta Ragnar porta con sé la moglie Lagertha e incarica Athelstan di proteggere la fattoria. Al loro sbarco, i vichinghi vengono accolti da truppe armate e Ragnar è incline ad accettare la loro offerta di accompagnarli pacificamente al villaggio. Suo fratello Rollo non è d'accordo e ne segue uno scontro dove i britannici vengono sconfitti.

   Guest star: Vladimir Kulich (Erik), David Pearse (Svein), Nathan O'Toole (Bjorn).
   Altri interpreti: Jouko Ahola (Kauko), Tadhg Murphy (Arne), Diarmaid Murtagh (Leif), Gary Farrelly (Ragazzo giovane), Will Irvine (Fratello Cenwulf), Carrie Crowley (Ellisef), Kevin McCann (Uomo in Kattegat), Eric Higgins (Knut), Ruby O'Leary (Gyda), Sam Doyle (Sassone 1), Sam Smith (Sassone 2).
  

Difficoltà.

   Titolo originale: Trial
   Diretto da: Ciarán Donnelly
   Scritto da: Michael Hirst

Trama

In vista di un villaggio, Ragnar insiste ad aspettare fino al giorno successivo per attaccare, sapendo che la domenica la maggior parte della gente sarà a messa. Il piano funziona e Ragnar ed i suoi occupano e saccheggiano il borgo senza incontrare resistenza. Knut stupra una donna e viene sorpreso da Lagertha, egli allora tenta di violentarla e lei lo uccide. Tornati alla spiaggia vedono il passo sbarrato da un numeroso gruppo di guerrieri britannici guidati da lord Wigea. La battaglia è feroce ma alla fine i vichinghi ne escono vittoriosi. A Kattegat il conte Haraldson accusa Ragnar di aver ucciso Knut e lo fa arrestare per sottoporlo ad un processo. Nel tentativo d'ottenere una condanna, Haraldson offre a Rollo una tangente per convincerlo a testimoniare contro suo fratello. Ma al processo Rollo testimonia a favore di Ragnar facendo decadere ogni accusa. Mentre Ragnar con i suoi compagni festeggiano, degli uomini li attaccano di sorpresa. L'attacco viene respinto con successo ma tra i caduti c'è Erik, un amico di Ragnar.

   Guest star: Ivan Kaye (Re Aelle), John Kavanagh (Indovino), Vladimir Kulich (Erik), David Pearse (Svein), Nathan O'Toole (Bjorn).
   Altri interpreti: Tadhg Murphy (Arne), Diarmaid Murtagh (Leif), Jefferson Hall (Torstein), Jouko Ahola (Kauko), Eric Higgins (Knut), Sam Doyle (Sassone 1), Sam Smith (Edwin), Jonathon Kemp (Wigea), Peter Gaynor (Lord Edgar), Simon Coury (Prete dei sassoni), Elinor Crawley (Thyri), Carrie Crowley (Ellisef).
  

L'attacco.

   Titolo originale: Raid
   Diretto da: Ciarán Donnelly
   Scritto da: Michael Hirst

Trama

Il conte Haraldson attacca la fattoria di Ragnar per dargli una lezione. I suoi uomini devastano gran parte della fattoria uccidendo tutti coloro che incontrano. Ragnar rimane ferito e si arrende per dar tempo alla sua famiglia di raggiungere la loro barca e mettersi al sicuro. Ragnar riesce a fuggire, ma è inseguito dagli uomini di Haraldson, e giunto sulla cima della scogliera, non ha altra scelta che lasciarsi cadere in mare. Fortunatamente viene visto e salvato in tempo da Althestan. Viene portato da Floki che gli fornisce le prime cure. Rollo intanto dice a Haraldson che Ragnar deve essere morto. Siggy lo avverte che il marito intende ucciderlo, ma l'avvertimento giunge troppo tardi e Rollo viene fatto prigioniero e poi torturato nel tentativo di fargli confessare il rifugio di Ragnar. Quando Ragnar viene a sapere da Torstein quello che è successo a Rollo, invia Floki come messaggero e sfida Haraldson a duello. Haraldson intanto ha organizzato un matrimonio per la figlia Thyri con il vecchio conte Bjarni, senza consultare né la moglie Siggy né sua figlia.

   Guest star: David Pearse (Svein), Nathan O'Toole (Bjorn).
   Altri interpreti: Kevin Flood (Uomo anziano), Maude Hirst (Helga), Elinor Crawley (Thyri), Trevor Cooper (Conte Bjarni), Jefferson Hall (Torstein).

Sepoltura.

   Titolo originale: Burial of the Dead
   Diretto da: Ciarán Donnelly
   Scritto da: Michael Hirst

Trama

Inizialmente il conte Haraldson rifiuta la sfida di Ragnar ricordando le parole dell'indovino, ma poi cambia idea e accetta la sfida. Sebbene Lagertha tema che Ragnar sia ancora troppo debole, egli esce trionfante dal combattimento uccidendo il conte Haraldson e diventando il nuovo conte. Approfittando della confusione Siggy libera la figlia da quel matrimonio non voluto e uccide il conte Bjarni di Svealand. Rollo si prende la soddisfazione di uccidere Svein, il consigliere di Haraldson. Ragnar concede ad Haraldson un funerale degno del suo rango, ma il sacrificio di una schiava che accetta volontariamente di seguire il vecchio conte nella morte, sconvolge Athelstan. È un lungo inverno freddo, e Lagertha rimane nuovamente incinta e Siggy accetta la protezione di Rollo che le offre di diventare sua moglie. All'arrivo della primavera tre navi vichinghe raggiungono l'Inghilterra e s'inoltrano lungo il fiume Tyne. Intanto il re Aelle, saputo dell'arrivo dei vichinghi, si prepara a dar battaglia e fa uccidere lord Wigea per il suo poco coraggio, gettandolo in una fossa con dei serpenti.

   Guest star: John Kavanagh (Indovino), Ivan Kaye (Re Aelle), David Pearse (Svein), Nathan O'Toole (Bjorn).
   Altri interpreti: Gavan Duffy (Soldato 1), Trevor Cooper (Conte Bjarni), Elinor Crawley (Thyri), Ruby O'Leary (Gyda), Jefferson Hall (Torstein), Diarmaid Murtagh (Leif), Tadhg Murphy (Arne), Maude Hirst (Helga), Angus MacInnes (Tostig), Roanna Cochrane (Ragazza schiava), Christina Forbes (Donna anziana/Gigantessa sinistra), Dez McMahon (Parente di Haraldson), Michael Liebmann (Messaggero), Jonathon Kemp (Wigea), Peter Gaynor (Lord Edgar).
  

Il riscatto di un re.

   Titolo originale: A King's Ransom
   Diretto da: Ken Girotti
   Scritto da: Michael Hirst

Trama

Sbarcati a terra, Ragnar e i suoi uomini costruiscono un accampamento fortificato. Intanto Re Aelle accoglie suo fratello Lord Aethelwulf in arrivo con le sue truppe. Ma Aethelwulf e il suo esercito viene rapidamente sconfitto quando Ragnar attacca il loro accampamento di notte. Ragnar accetta l'invito ad un incontro col Re Aelle per cercare un accordo. Ragnar chiede 2000£ in oro e argento come riscatto per il fratello del re e per lasciare le sue terre. Il re accetta ma a condizione che uno degli uomini di Ragnar venga battezzato. Rollo si offre volontario e riceve il battesimo, cosa che però provoca l'ira di Floki. Il re, però, non ha alcuna intenzione di pagare il riscatto e lancia un attacco al campo vichingo, ma l'attacco viene respinto ferocemente. Per vendetta Ragnar invia al Re il corpo senza vita di suo fratello, e Aelle si vede costretto a consegnare il denaro a Ragnar. Ma guardando le navi di Ragnar lasciare le sue terre, Re Aelle dichiara il suo odio eterno a Ragnar e a i suoi uomini e giura che non si darà pace fino a quando non si sarà vendicato. Intanto a Kattegat, Lagertha in assenza del conte Ragnar, dispensa giustizia saggiamente e accetta anche l'offerta di Siggy di diventare sua serva. Purtroppo Lagertha soffre un aborto naturale.

   Guest star: Ivan Kaye (Re Aelle), David Murray (Aethelwulf), Nathan O'Toole (Bjorn).
   Altri interpreti: Jefferson Hall (Torstein), Tadhg Murphy (Arne), Diarmaid Murtagh (Leif), Angus MacInnes (Tostig), Cathy White (Ealhswith), Sean Treacy (Egbert), Tristan McConnell (Guerriero sassone), Peter Gaynor (Lord Edgar), Matt Ryan (Contadino), Deirdre Mullins (Contadina), Cillian O'Gairbhi (Guerriero sassone 2), Andy Kellegher (Guerriero sassone 1), Gary Murphy (Vescovo), Jonathan Ryan (Nobile 3), James Flynn (Eadric), Michael James Ford (Nobile 2), Alexander Downes (Nobile 5).
  

Sacrificio.

   Titolo originale: Sacrifice
   Diretto da: Ken Girotti
   Scritto da: Michael Hirst

Trama

Ragnar, la sua famiglia e gli altri viaggiano a Uppsala per rendere omaggio agli dei. È un viaggio che fanno ogni nove anni e invita Athelstan ad accompagnarli. Athelstan apprende che ci saranno dei sacrifici umani e animali. Re Horik accoglie Ragnar che gli giura fedeltà e si mette al suo servizio. Ragnar chiede a Horik di unire le forze con lui, in modo da poter inviare a ovest gruppi di incursori più grandi. Horik accetta ma ha un compito per lui e lo manda come emissario dallo Jarl Borg per reclamare la restituzione di alcune terre che Borg ora controlla. Il giorno dei sacrifici è preceduto da un periodo di festeggiamenti dove tutti si abbandonano ad ogni tipo di eccesso. Athelstan dichiara di aver rinunciato alla sua fede cristiana, ma scopre di essere lì per essere sacrificato. Fortunatamente per lui, il sacerdote non lo ritiene adeguato al sacrificio perché pensa che lui in realtà, non abbia ancora rinunciato al cristianesimo. Così il gruppo di Ragnar deve fornire un sostituto e Leif, uno degli uomini di Ragnar, si offre volontario e viene sacrificato per mano del re Horik insieme ad altri otto uomini e nove animali di ogni specie.

   Guest star: John Kavanagh (Indovino), Nathan O'Toole (Bjorn).
   Altri interpreti: Ruby O'Leary (Gyda), Diarmaid Murtagh (Leif), Tadhg Murphy (Arne), Jefferson Hall (Torstein), Maude Hirst (Helga), Elinor Crawley (Thyri), Damien Devaney (Sacerdote 1), Paul Ward (Sacerdote 2), Niall O'Sioradain (Sacerdote Uppsala), Steve Wilson (Compagno di Horik), Rudi Kennedy (Giovane uomo).
  

Cambia tutto.

   Titolo originale: All Change
   Diretto da: Ken Girotti
   Scritto da: Michael Hirst

Trama

Su richiesta del re Horik, Ragnar insieme a suo fratello Rollo, suo figlio Bjorn e Floki viaggiano verso lo jarldom di Götland per negoziare le terre in conflitto con lo jarl Borg. In attesa della risposta di re Horik alla controproposta di Borg, Ragnar incontra la bellissima principessa Aslaug e i due hanno un rapporto sessuale. Il tradimento di suo padre verso sua madre, indigna Bjorn, che ammonisce severamente Ragnar e minaccia di raccontare tutto a Lagertha. A casa, Lagertha ha avuto strani sogni e temendo per Ragnar consulta il veggente che le dice che lui non è in pericolo per la sua vita, ma per il mondo magico. Ragnar reincontra nuovamente Aslaug che gli dice che è in attesa di un figlio. Intanto un'epidemia contagiosa colpisce Kattegat, mietendo numerose vittime tra cui la figlia di Ragnar e Lagertha, Gyda, e la figlia di Siggy, Thyri. Floki ritorna dallo jarl Borg con la risposta di re Horik che purtroppo è negativa. Il re ha respinto la proposta di Borg e ciò significa che la contesa verrà affidata alle armi e che ben presto i due eserciti si scontreranno. Spinto dall'ambizione e dall'invidia, Rollo si lascia convincere dallo jarl Borg a combattere al suo fianco contro suo fratello Ragnar.

   Guest star: Thorbjørn Harr (Jarl Borg), John Kavanagh (Indovino), Nathan O'Toole (Bjorn).
   Altri interpreti: Tadhg Murphy (Arne), Jefferson Hall (Torstein), Ruby O'Leary (Gyda), Elinor Crawley (Thyri), David Michael Scott (Nils), Michelle Costello (Serva 1), Rebecca Grimes (Serva 2), Michelle Beamish (Serva 3), Hillary Rose (Serva 4).

fonte: Wikipedia

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog