Magazine Informazione regionale

Villa Doria D’Angri, visite gratuite con un panorama mozzafiato: come partecipare

Creato il 02 maggio 2018 da Vesuviolive

Villa Doria D’Angri, visite gratuite con un panorama mozzafiato: come partecipare

Napoli – Una bella iniziativa culturale voluta dall’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” che permetterà di visitare gratuitamente e ad un bacino ristretto di 500 visitatori la bellissima Villa Doria D’Angri, a via Francesco Petrarca.

Le prenotazioni sono aperte fino al 25 maggio e si possono effettuare inviando un e-mail all’indirizzo [email protected] indicando nell’oggetto “prenotazione visita villa Doria d’Angri” e portando con se il biglietto stampato o in allegato pdf.

I giorni in cui sarà possibile visitare la villa sono: 2-7-8-9-10-18-22-23-24-25-30 maggio.

STORIA DELLA VILLA: Villa Doria d’Angri è una delle più importanti opere neoclassiche a Napoli. Venne voluta dal principe Marcantonio Doria D’Angri, uno degli esponenti di spicco della famiglia di origine genovese. Il progetto venne commissionato all’architetto Bartolomeo Grasso e i lavori vennero ultimati nel 1833. L’biettivo del principe di Doria era quello che di creare una mastodontica ma raffinata opera che esprimesse la supremazia marittima della famiglia Genovese. Per tale motivo la villa sorge su una grande base di tufo che dall’esterno dà l’impressione che il monumento architettonico sia quasi ricavato dalla roccia, così da esprimere il “forza e potenza”. Inoltre la villa che è l’epicentro visivo di tutto il panorama, affaccia sul mare, indirettamente segno di quella supremazia per le tradizioni marinaresche tanto care alla famiglia Doria.

La struttura sorge su un parco della superficie complessiva di oltre 18.000 mq. Tutta la villa è circondata da un grande terrazzo che si stratifica in piccoli terrazzi laterali, inizialmente pensati come giardini pensili con giochi d’acqua. Entrando all’interno subito si viene estasiati dalla ricchezza delle decorazioni con motivi pompeiani e dalla grandezza e la profondità degli spazi. All’ingresso invece vi è una lapide in ricordo del grandissimo compositore Richard Wagner che in questa villa compose Parsifal, che esalta la bellezza e la straordinarietà del Golfi di Napoli.

Oggi la Villa è sede dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope che ne cura la conservazione, la manutenzione e il restauro.

Per prenotare le visite clicca qui!

L'articolo Villa Doria D’Angri, visite gratuite con un panorama mozzafiato: come partecipare proviene da Vesuvio Live.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog