Magazine Diario personale

Virginia Raggi tutt'altro che trasparente

Creato il 02 febbraio 2017 da Ritacoltellese
Da: La Repubblica.it    02 febbraio 2017

Campidoglio, Raggi beneficiaria di una polizza vita di Romeo da 30 mila euro

Quello che sarebbe poi diventato capo della segreteria della sindaca, stipulò un'assicurazione nel 2016. Lo riferisce L'Espresso. La replica di Romeo: "Non so di cosa state parlando"

Virginia Raggi tutt'altro che trasparente

Foto Ansa - Salvatore Romeo


Era il gennaio del 2016 quando Salvatore Romeo stipulò una polizza vita da 30 mila euro che aveva come beneficiario Virginia Raggi, che ancora non era stata eletta sindaca. Qualche mese dopo l'avvocata salì al Campidoglio. E lui, lo stipulatore, dopo pochissimo, viene promosso. E lo stipendo diventa da 39 mila euro l'anno, di 110 mila euro, per poi attestarsi intorno ai 93 mila dopo le polemiche sui superstipendi e l'intervento dell'Anac. Lo riferisce il settimanale l'Espresso in un articolo firmato da Emiliano Fittipaldi.
La polizza è stata scoperta dagli inquirenti, che stanno indagando da tempo proprio sull'ex pupillo di Virginia Raggi, che passavano all'esame la sua situazione finanziaria. E rischia di aprire un nuovo incandescente fronte giudiziario per la sindaca interrogata oggi dai pm.  Le contestazioni di abuso d'ufficio e falso per la nomina di Marra, potrebbero infatti diventare molto più gravi.
Gli inquirenti hanno scoperto anche che da quando è entrato nel M5S, Romeo ha investito 100 mila euro in polizze che avevano come beneficiari attivisti del movimento: da dove venivano tutti quei soldi che Romeo non aveva a sua disposizione? Voleva condizionare le comunarie dei 5S? E per conto di chi? Le primarie furono influenzate 
dal dossier (falso) che Raggi presentò contro Marcello De Vito e di cui è sempre stata accusata da Roberta Lombardi, che sosteneva che dietro quel dossier ci fosse Marra. E per estensione Romeo.
Romeo, raggiunto telefonicamente nel suo ufficio al dipartimento Partecipate in Campidoglio, nega ogni coinvolgimento: "Non so di cosa state parlando. Sono in una riunione. Non ho nessuno commento da fare".

Virginia Raggi tutt'altro che trasparente

"Sono serena"
Mostra una faccia da impunita e da persona che si sente sempre dalla parte del giusto.
Quello che ritiene giusto lei però!!!

Virginia Raggi tutt'altro che trasparente

Mamma mia che sberla!


Virginia Raggi tutt'altro che trasparente

Pensavo che piovesse invece diluvia! Mi conforta solo il fatto che persone come Lombardi avevano sentito puzza di bruciato, dunque nel M5S non tutto è perduto. Così questa faccetta perbenino attaccava il compagno di partito con motivazioni di "scorrettezza amministrativa" per aver fatto un accesso agli atti su una pratica di condono edilizio, sembra perché sospettava un illecito, e poi lei di illeciti amministrativi con la storia di Romeo a cui ha triplicato lo stipendio creando un doppio contratto di lavoro, funzionario dipendente e dirigente a contratto a tempo determinato sempre per lo stesso Ente Pubblico Comune di Roma, troppi ne ha fatti! Come minimo si può dire che l'Avv. Raggi ha dimostrato una slealtà di comportamento inquietante, puntando il dito addosso a De Vito e calpestando Leggi e Regolamenti per quello che concerne sé stessa! E' proprio vero che non c'è esperienza di vita che ti può salvare dall'inganno! Grillo ha preso "una topica" e noi con lui. Io non ho votato Raggi solo perché non voto a Roma, ma gente che conosco l'ha votata per me! Su questo blog ne ho parlato bene.  Il buongiorno si vede dal mattino e la confusione nella formazione della Giunta già è stata spiazzante. Si pensava che fosse troppo tirata per la giacchetta da chi comanda nel M5S, si pensava a una paranoia creata da un'eccessiva prudenza nel circondarsi di persone che dovevano garantire specchiata correttezza, si pensava... Tutto meno che il contrario, perché lo scenario che si va disvelando crea ben altri scenari! Certo quando ha cominciato a dare stipendioni quando la politica del M5S è ben altra (dimezzamento delle prebende dei deputati e dei senatori "perché" ritenuti eccessivi e dedizione di parte di essi in un fondo per la piccola impresa), la stecca nella melodia è stata stridente... Ora mi chiedo come possano gli sciocchi difensori ad oltranza parlare di complotti! Il complotto se lo è fatta da sola!  Mi ricordo quando in IdV Di Pietro e compagni parlavano di "distruzione del partito" da parte di chi era sporco e temeva l'intransigenza e la trasparenza dell'Italia dei Valori! Chi non era in malafede e non era scemo, come la sottoscritta, lo diceva e poi l'ho anche scritto: il male, Di Pietro per primo, se lo facevano da soli, una cosa dicendo ed un'altra facendo!  Qui la musica si sta riproponendo. Slealtà, guerre intestine, e il decantato streaming dissolto!!! Apprendiamo di riunioni e regolamenti di conti a porte chiusissime! Per non parlare dell'uno vale uno e del "noi non siamo niente senza voi cittadini, voi dovete segnalarci le cose che non vanno", questa seconda cosa ho sperimentato da subito come non vera avendo segnalato al Consigliere Regionale per il Lazio, da me votato, un problema importante di un territorio in cui la Regione ha un vasto Patrimonio che trascura... Il Consigliere è scomparso... dopo un timido accenno di interesse. Mi ha ricordato subito un Consigliere Regionale Lazio di Italia dei Valori che, da me interessato ad un problema fognature di un territorio, mi fece rispondere dalla segretaria che "non avevano le mappe della rete fognaria regionale"! Cosa che, se vera, è gravissima! Ma la sottoscritta, senza disporre del potere e delle prebende altissime di un Consigliere Regionale, si accertò personalmente che era stato fatto da poco un appalto dalla Regione per un grosso tratto di rete fognaria nella zona di cui mi ero interessata.  Domanda che potrebbe farmi il mio nipotino che fa la scuola elementare: "Come si può disporre un appalto, stabilendo chilometraggio della rete e altre cosucce, se non si dispone della mappa di dove ci sono e di dove non ci sono?" Io vorrei tornare a votare per mandare a casa chi indegnamente siede in Parlamento, lasciando le sedie però vuote mentre Padoan riferisce di una questione importantissima sulla situazione del bilancio dello Stato in rapporto alle pretese dell'UE, vorrei perché mi viene il voltastomaco a pensare che costoro resistono solo per la dorata pagnotta del vitalizio! Non so per chi voterò, ma difficilmente di nuovo 5 Stelle! 
Virginia Raggi tutt'altro che trasparente
Mi sento un vecchio coglione... Questa "squinzia" mi ha fregato!




Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :