Magazine Cucina

Visita alle latterie gemonesi

Da Giorgino50

Visita alle latterie gemonesi
Anche in occasione della 20ª edizione di Gemona, formaggio e dintornisabato 9 novembre sarà possibile effettuare una visita guidata alle latterie gemonesi di Godo e Campolessi. Trasferimento gratuito in bus navetta con partenza alle 9.30 da Porta Udine, necessaria la prenotazione. L’iniziativa dell’Ecomuseo delle Acque vuole promuovere il contatto diretto con importanti realtà storiche e produttive presenti sul territorio, casari e allevatori avranno modo di illustrare il loro lavoro e far degustare le produzioni che caratterizzano i due caseifici.Altro appuntamento di rilievo domenica 10 novembre alle 15 nel LAB Terremoto in piazza Municipio 5, dove è in programma la premiazione del concorso “Raccontate il vostro formaggio del cuore”, promosso dall’Ecomuseo, dalla Condotta Slow Food “Gianni Cosetti” e dalla rivista qb quantobasta, con la collaborazione del Comune e della Pro Glemona. Il concorso si propone di far conoscere i formaggi a latte crudo prodotti in Italia, Austria e Slovenia.
caseifici ancora oggi attivi a Gemona - Campolessi (anno di fondazione 1908), Godo (1909) e Moseanda (1911) - facevano parte delle nove latterie turnarie che a metà del secolo scorso operavano nel Comune, con quelle di Ospedaletto, Campagnola, Piovega, Gois, Stalis e Taboga. Rientravano nel 652 latterie turnarie censite allora in Friuli. Il modello turnario (mettere assieme il latte di più allevatori e caseificare collettivamente) riguarda ora solo la realtà di Campolessi, mentre le latterie di Godo e Moseanda sono gestite da privati.Il concorso “Raccontate il vostro formaggio del cuore”, giunto alla quinta edizione, si rivolge a food blogger e food writer ma anche a semplici appassionati scrittori di cucina, invitandoli a confrontarsi con il Formaggio, che può far parte di numerose ricette sia della tradizione che dell’innovazione. Per partecipare è richiesto l’invio di un articolo inedito relativo a un formaggio rigorosamente a latte crudo, che abbia peculiarità particolari o sia a rischio di estinzione, e di una ricetta tradizionale rivisitata od originale avente come ingrediente principale il formaggio segnalato.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog