Magazine Informazione regionale

Visita teatralizzata alla Reggia di Quisisana: i pupi raccontano i Borbone

Creato il 27 marzo 2019 da Vesuviolive

Visita teatralizzata alla Reggia di Quisisana: i pupi raccontano i Borbone

Visita teatralizzata alla Reggia di Quisisana: i pupi raccontano i Borbone Castellammare di Stabia - E' in programma un evento dal sapore storico nella spettacolare cornice della Reggia Borbonica di Quisisana di Castellammare di Stabia. Domenica 31 marzo, alle ore 10,30, una visita guidata del Museo dei Pupi IPIEMME (International Puppets Museum) e uno spettacolo esclusivo realizzato da Aldo de Martino. I due eventi sono organizzati da Federalberghi Costa del Vesuvio. All'arrivo degli ospiti la guida Violetta Ercolano presenterà la residenza Borbonica, e si proseguirà all'interno della Reggia, nel piano dedicato al Museo dei Pupi con la visita guidata attraverso la storia di quest'arte figurativa che parte dalla Napoli Borbonica fino ad arrivare in Oriente. L'itinerario si concluderà nello spazio teatrale del Museo stesso dove si assisterà allo spettacolo: FERDINANDO I ALL'OPERA DEI PUPI, con Aldo de Martino, Violetta Ercolano, Cristian Izzo, musiche del Maestro Salvatore Torregrossa, Voce e tammorre Anna Spagnuolo. Un concerto/spettacolo che coinvolgerà gli spettatori in un'atmosfera unica dal sapore decisamente borbonico e che terminerà con un aperitivo. Il prezzo del biglietto, comprensivo di visita guidata e spettacolo, è di euro 15,00 per gli adulti e 6 euro per i bimbi. Per partecipare è necessaria la prenotazione tramite email indicando nome cognome e numero di telefono al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected] oppure telefonare al seguente numero: 081 847 11 58. L'organizzazione ricorda che i posti sono limitati. "Abbiamo voluto scegliere come primo evento organizzato da Federalberghi Costa del Vesuvio - dichiara la Presidente Adelaide Palomba - una location speciale come quella della Reggia di Quisisana. Il nostro vuole essere un impegno a sostegno della valorizzazione di quelle strutture che costituiscono un tesoro ancora inesplorato, e che i turisti devono assolutamente scoprire".

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog