Magazine Informazione regionale

Vita e morte del Vice Brigadiere Salvo D'Acquisto nel libro di Maria Grazia Fida

Creato il 20 maggio 2011 da Jet @lucecolore
 Vita e morte del Vice Brigadiere Salvo D'Acquisto nel libro di Maria Grazia Fida


Giovedì 12 Maggio nella Sala Multimediale di San Michele è stato presentato il volume di Maria Grazia Fida dedicato alla figura ed all'eroico sacrificio del Vice Brigadiere dei Carabinieri Reali Salvo D'Acquisto, decorato Medaglia d'Oro al Valore Militare con la seguente motivazione: "Esempio luminoso di altruismo, spinto fino alla suprema rinunzia della vita, sul luogo stesso del supplizio, dove, per barbara rappresaglia, erano stati condotti dalle orde naziste 22 ostaggi civili del territorio della sua stazione, non esitava a dichiararsi unico responsabile d'un presunto attentato contro le forze armate tedesche. Affrontava così da solo, impavido, la morte imponendosi al rispetto dei suoi stessi carnefici e scrivendo una nuova pagina indelebile di purissimo eroismo nella storia gloriosa dell'Arma".Vita e morte del Vice Brigadiere Salvo D'Acquisto nel libro di Maria Grazia FidaMons. Gaetano Bonicelli, su invito del Vescovo di Fidenza Mons. Carlo Mazza, ha brevemente ripercorso le vicende storiche dell'Italia in quel tragico settembre 1943. Si è quindi soffermato sui fatti avvenuti a Torre di Palidoro dove poi si è consumato il sacrificio di Salvo d'Acquisto. Ha poi ricordato che, il 23 settembre 1983, 40° anniversario della morte di Salvo D'Acquisto, nella omelia celebrativa del suo sacrificio, ebbe a dire tra l'altro:"Salvo D'Acquisto ha fatto il suo dovere in grado eroico, ben oltre quello che il regolamento gli chiedeva. Ma perché lo ha fatto? Forse, in quel momento tragico, gli sono risuonate nel cuore le parole di Cristo. "non c'è amore più grande che dare la vita per chi si ama". Giovanni Paolo II, l'anno successivo, dette inizio alla pratica di beatificazione insediandone la commissione. La pratica ebbe nuovo impulso nel 1989 per la determinazione di un cappellano militare, ma tutto è meglio raccontato nel libro di Maria Grazia Fida, presente alla presentazione.Vita e morte del Vice Brigadiere Salvo D'Acquisto nel libro di Maria Grazia FidaE' la volta del Colonnello dell'Arma Paolo Cerruti che illustra il “percorso netto” di Salvo d'Acquisto fatto di virtù militare, familiare e cristiana che si materializza per lui nella morte. Maria Grazia Fida brevemente accenna ai motivi che l'hanno portata a scrivere questo libro concludendo che la sua scelta è avvenuta quando si è resa conto che in Salvo d'acquisto c'era quello che si può definire il “bene assoluto”, quello che mons. Bonicelli aveva in altro modo espresso citando il Vangelo di San Giovanni cap. XV “"non c'è amore più grande che dare la vita per chi si ama"”.Queste parole, tolte dalla prefazione al libro, del Generale C.A. Leonardo Gallitelli, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri possono farci in altro modo capire l'importanza del lavoro di Maria Grazia Fida: “ ….. Per cogliere appieno la grandezza di un atto di eroismo, quindi, è necessario conoscere il carattere, le passioni, l’indole, l’educazione, i comportamenti quotidiani di quanti affrontano questa prova suprema. L’opera della dottoressa Maria Grazia Fida ci aiuta proprio in questo esame delle “radici”, proponendoci un nuovo viaggio nella vita del nostro Salvo D’Acquisto, raccontato con linearità e dovizia di tanti particolari momenti di quotidianità.” Conclude il nostro Vescovo mons. Carlo Mazza che, rivolgendosi in modo particolare ai numerosi militari dell'Arma dei Carabinieri presenti in sala, ricorda l'importanza della loro missione che richiede continuamente una carica di umanità verso gli altri.
Ambrogio Ponzi 

Vita e morte del Vice Brigadiere Salvo D'Acquisto nel libro di Maria Grazia Fida

Articolo pubblicato sul periodico Il Risveglio il 20 maggio 2011 



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Maria lavava ...

    Maria lavava

    "La notte di Natale è nato un bel bambino tutto bianco, rosso e ricciolino.Maria lavava, Giuseppe stendeva suo figlio piangeva pel freddo che aveva. Sta'... Leggere il seguito

    Da  Sandra
    RACCONTI, TALENTI
  • Governo salvo grazie ai traditori?

    Governo salvo grazie traditori?

    Ma guarda un po', i cosiddetti "traditori" che sembra debbano affossare il governo Berlusconi, in realtà potrebbero salvarlo. Non sto parlando degli amici di... Leggere il seguito

    Da  Flyguyit
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Miami vice (il film)

    Miami vice film)

    Rapidissima e brevissima recensione per un film senza infamia e senza lode. Sicuramente più bello che brutto, anche se non sarà di quelli che ti restano in ment... Leggere il seguito

    Da  Vomitoergorum
    CINEMA
  • Home is where Grazia is

    Home where Grazia

    Durante la nostra permanenza a Londra uno dei miei piaceri quotidiani è stato sfogliare qualche copia di Grazia UK che le nostre ospiti avevano in casa. Leggere il seguito

    Da  Musadinessuno
    LIFESTYLE
  • Il canzoniere unico. Di Maria Grazia Lenisa

    canzoniere unico. Maria Grazia Lenisa

    (Peschi in fiore) IL CANZONIERE UNICO Un cielo d’oro e piove tanta luce che fa prezioso Il Sogno che consuma l’ultima cera degli occhi e si brucia... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    CULTURA
  • Maria vola.

    Si maria sta volando proprio adesso. Lontano dalla città. Vicino ai cascioni della munezza, vicino alle nigeriane che battono.Maria ha la faccia da india e il... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Vita.

    Vita.

    Sono in una fase strana, eccitante ma anche angosciante, forse perchè, finiti questi due esami c'è la preparazione della tesi, poi gli ultimi esami di rito e a... Leggere il seguito

    Da  Sorellajc
    DIARIO PERSONALE, TALENTI

COMMENTI (5)

Da Antonio
Inviato il 14 novembre a 12:28
Segnala un abuso

La complessità degli eventi e, nel contepo, la linearità d'azione e l'aderenza ai principi di fondo del Vice Brigadiere Salvo D'Acquisto, ben illustrati nel testo, evidenziano compiutamente le avverità e le incomprensioni che Salvo devette subire. Maria Grazia Fida, grazie alla propria vocazione pedagogica, riesce a presentare ai suoi lettori un profilo biografico rigoroso, e per certi aspetti inedito, basato su materiale documentale, e contemporaneamente evidenzia lo spessore ideale e l'importanza formativa di una persona che, in coerenza con i propri valori, ha preferito sacrificare la propria vita pur di salvare vittime innocenti.

Antonio Piacenza

Da Domenico
Inviato il 13 novembre a 10:00
Segnala un abuso

Il libro di Maria Grazia Fida "Oltre la Storia.L'Eroe dell'Amore". A ma questo Titolo pare una Bellezza!

Domenico Reggio Cal.

Da Luigi
Inviato il 07 ottobre a 18:56
Segnala un abuso

Il mio babo mi ha regalato questo bel libro di Salvo D'Acquisto, lo leggo e lo rileggo, non mi stanco mai. Ho 14 anni, quando sarà più grande scrivero un libro su Salvo. Salvo D'Acquisto è il mio grande amico, ogni sera gli faccio na preghiera.

Ciao Renato. Firenze

Da Luisa
Inviato il 01 giugno a 07:02
Segnala un abuso

Dal libro di Maria Grazia Fida emergono certi sentimenti che difficilmente erano stati colti in precedenti pubblicazioni su Salvo D'Acquisto. trattasi di un'opera che merita una riflessione diversa dai semplici libri di storia che leggiamo su quel periodo. Non è un libro romanzato, poiche ricco di documentazione, note a margine, e fortemente si sente legendolo il tratto di una penna femminile intensa per la fede e per la pedagogia.

Luisa

Da Roberto
Inviato il 21 maggio a 14:57
Segnala un abuso

Si è conclusa presentazione del libro "Oltre la Storia.L'Eroe dell'Amore" di Maria Grazia Fida, presso la Sala Multimediale di San Michele a Fidenza. La Sala allestita in modo Armonioso, e la presenza viva di tantissimi Carabinieri, ufficiali della Guardia di Finanza, del Sindaco di Fidenza, di religiosi e civili, che entusiasti hanno accolto così l'Eroe dell'Amore Vice Brigadiere Salvo D'Acquisto...il chicco di grano che muore per germogliare e dare la vita. Le pagine che la Fida dedica al nostro Eroe sono pagine preziose per i nostri giorni e per le future generazioni.