Magazine Cultura

Vita nostra (giovinezza del mondo)

Creato il 14 dicembre 2019 da Renzomazzetti

VITA NOSTRA (GIOVINEZZA DEL MONDO)

ARMONIA (*parte da Disordine)

L’armonia vola
con le ali della farfalla
nuota con le pinne del pesce
striscia con la pelle del serpente.
L’armonia pulsa
nel battito del cuore…

L’attività umana necessita di amore e passione, di fede politica, di fraterni sentimenti, di studio e di conoscenza, di coscienza, di una pratica individuale intima e strettamente personale in armonia con tutta la collettività, per l’interesse generale, per l’utile singolo universale. Per continuare il cammino sulla via dello sviluppo della civiltà umana, per rimettere in moto la sublime misteriosa naturale spontanea passione, l’attività riproduttiva, ricreativa, creativa, artistica, scientifica, tecnica, la capacità individiale e collettiva di rinnovamento dell’attuale sistema mercato dominato dal materialistico capitalismo e profitto, è indispensabile investire risorse esagerate nel vitale settore della pubblica istruzione pratica civica sentimentale attuando la sensibilità educativa di Rodari espressa nella sintesi magistrale dal titolo: “Lettera ai bambini”. Il tema prioritario è la pubblica istruzione per formare liberi insegnanti altissimi unici felici: esempi universali. Rimettiamo in movimento lo sviluppo del capitalismo e sconfiggeremo l’imbarbarimento della società e la distruzione del mondo. Chi cade nella piccola borghese trappola del freddo sterile anticapitalismo non è marxista, perché Marx prevedeva l’avvento del socialismo come processo successivo e logico sviluppo della lotta di classe in cui gli operai e i lavoratori del braccio e della mente riuscivano a governare e condurre nella pace, partecipando in prima persona alla competizione democratica, alla completa maturazione e sviluppo del capitale in armonia fino, dagli antichi e adulti anni, alla giovinezza del mondo: questo è il risultato di studio e ricerca scientifica fantastica dal titolo: “Il capitale. Critica dell’economia politica”. (Ricordo da un racconto di Vasco).

ECONOMIA POLITICA

Gli economisti assomigliano ai teologi,
i quali stabiliscono due sorta di religioni:
ogni religione che non sia la loro
è un’invenzione degli uomini,
mentre la loro è un’emanazione di Dio.
-Karl Marx-

Vedi:

BARILE DI CLASSE

BOLSCEVIKI INADATTI


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine