Magazine Informazione regionale

Volevo regalare l'app per le spiagge libere al Comune, manco mi hanno risposto

Creato il 01 giugno 2020 da Romafaschifo

Volevo regalare l'app per le spiagge libere al Comune, manco mi hanno rispostoIn attesa di comprendere quanto è stata pagata l'app (che non è un'app ma solo una webapp) Seapass dal Comune di Roma e se riuscirà a funzionare, pubblichiamo volentieri una testimonianza di un ingegnere romano e della sua curiosa circostanza. In questo periodo di semilibertà un po per studiare nuove tecnologie un po per provare a fare qualcosa di utile decisi verso fine Aprile di scrivere una web app dedicata appunto per la gestione degli accessi alle spiagge libere.Forse senza crederci troppo, ma notte dopo notte, week end dopo week end bhe l'applicazione era finita.Soddisfatto di me stess, mi occorre la cosa più importante: il cliente!Sono romano di nascita, non mi posso muovere per motivi di controllo, allora propongo al Comune di Roma X Municipio la mia idea. Forse ci impiego di più a scrivere la mail che metà del progetto della web app!Comunque preparo questa benedetta mail e la mando via PEC.Che giorno era, vi chiederete. Era il 20/5/2020 e lo stesso giorno ricevo la conferma della ricezione ricevuta Automatica di Protocollo Numero: CO/2020/0048729Il 21, il giorno successivo, ho poi scritto anche a [email protected] avendola identificata come persona in grado di poter valutare la mia proposta.Questa maledetta quarantena non deve avergli permesso di rispondermi...Continuo a sistemare la mia webApp, cerco contatti, provo a scrivere anche ad altri comuni ma niente... Tutto questo fino al 27 quando stupido ascolto la fantastica idea della Sindaca.Sempre il 27 scrivo all'ufficio della Protezione Civile di Roma per capire cosa sia successo. Questo inoltra la mia mail per competenza Municipio 10 <[email protected]>,
Giuliana Dipillo <[email protected]>  
ma la quarantena è ancora persistente e anche qui nessuna risposta.Demoralizzato e tanto deluso, per due giorni chiudo il PC e mi arrendo.Leggo articoli ed alla fine quando riesco a vedere l'app capisco che questa fantomatica app è identica - identica! - alla mia idea: decido di alzare la testa e farmi valere. Ecco perché ho scritto qui. Anche perché la mia webapp è sicuramente una migliore ed ha tante altre funzionalità che questa Seapass onestamente se le sogna.A quanto l'avrei ceduta al Comune? Non l'ho indicato nella PEC, ma la mia intenzione era chiedere solamente un rimborso spese: 500€.Francesco Maria Tripodi

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog