Magazine Tecnologia

VR su Switch: è solo una questione di comfort

Creato il 02 febbraio 2017 da Oculusriftitalia
VR su Switch: è solo una questione di comfort

Per un discreto periodo di tempo, un gran numero di addetti ai lavori, e anche di semplici appassionati, ha sospettato che Nintendo stesse lavorando su qualcosa riguardante la realtà virtuale. I sospetti in questione si sono rivelati veri, infatti la casa nipponica sta conducendo esperimenti sulle funzionalità VR, in particolar modo in sincronia con il rilascio della loro prossima console, la Switch. Il presidente della Nintendo, Tatsumi Kimishima, in una recente intervista con il giornale online Nikkei, ha affermato che la compagnia sta studiando diversi approcci per aggiungere le caratteristiche VR alla console. Il vero ostacolo, ascoltando le parole del presidente Kimishima, sembra essere il confort, specialmente se si vanno a considerare sessioni di gioco particolarmente lunghe. Qualora si riuscisse a trovare una soluzione, la Nintendo sembrerebbe davvero propensa ad inserire i contenuti virtuali nella forma che meglio si adatta alle loro necessità. L'unica incertezza rimane il tempo che dovrà trascorrere prima che venga trovata questa risposta, tempo sul quale Kimishima è stato piuttosto vago.

Si è discusso a lungo sulla possibile presenza della VR sulla Switch, anche se fin dai primi momenti non ci siano stati indizi a riguardo. Nonostante queste speculazioni, durante la presentazione ufficiale non si è proprio parlato di VR. A novembre lo stesso Kimishima ha affermato che la sua azienda, ovviamente, non poteva dire di no alla possibilità di sviluppi futuri in ambito di realtà virtuale. Altri due indizi sembrano puntare in questa direzione: l'ergonomia dei JoyCon relazionati con la VR e la registrazione di un brevetto per un nuovo headset dedicato alle esperienze VR sulla Switch. Se una compagnia come Nintendo, il cui marchio porta con se una storia fatta di successi ed innovazioni, dovesse entrare nel mondo della realtà virtuale scuoterebbe l'industria fin dalle fondamenta. Sicuramente il desiderio è anche quello di far dimenticare agli utenti più maturi l'insuccesso del 1995 chiamato Virtual Boy. Stiamo pensando ad un passato ormai remoto ma, quando si parla di questo marchio, si fa riferimento alla stessa storia del videogioco mondiale.

KimishimaNintendoSwitch

A proposito dell'autore

VR su Switch: è solo una questione di comfort

Post correlati

  • VR su Switch: è solo una questione di comfort
  • VR su Switch: è solo una questione di comfort

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :