Magazine Tecnologia

WhatsApp apre alla crittografia end-to-end

Creato il 07 aprile 2016 da Cristian Deraco @christiandher

Da poche ore a tutti gli utenti di WhatsApp è apparso un messaggio particolare nelle varie chat. I primi sentimenti sono stati paura e tensione poiché quando sentiamo parlare di crittografia ci prende come un prurito alla nuca e cominciamo ad associare  concetti come cyber criminali, hacker e via di questo passo. Ma in questo caso non c’è niente da aver paura, anzi.

Il popolare servizio di messaggistica istantanea ha aperto alla crittografia end-to-end che ridefinisce in termini di sicurezza i parametri operativi delle varie chat rendendo l’utilizzo di WhatsApp ancora più sicuro di quanto non fosse in passato. Con tale crittografia, in pratica, solamente il destinatario del messaggio può visualizzare correttamente il testo mentre se tale messaggio dovesse arrivare, per errore, a un altro contatto, o se qualche malintenzionato volesse leggere la vostra corrispondenza virtuale da remoto, allora esso sarà illeggibile.

Questo nuovo aggiornamento di WhatsApp arriva proprio nel momento in cui lo stato di allerta è altissimo per i recenti fatti di cronaca che hanno minato alle fondamenta le basi della nostra tranquillità: attentati, terroristi che si informano sugli avvenimenti di maggior interesse via web, una sicurezza virtuale che sembra essere più un miraggio che un concreto campo di studio e miglioramento.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog