Magazine Gossip

Why Syria: il Medio Oriente in 10 minuti per capire dove siamo finiti

Creato il 19 novembre 2015 da Dejavu

Why Syria: il Medio Oriente in 10 minuti per capire dove siamo finiti

Dai terribili attentati simultanei nei quartieri parigini di venerdì scorso ne ho sentite e lette di ogni. I
social network sono praticamente un coacervo di inesattezze e approssimazioni. La Tv non è certo da meno con il leghista che tuona contro l'immigrazione ora più che mai Matteo Salvini, la cui onnipresenza aggiunge strazio allo strazio già subito e con il corrispondente francese Antonio Di Bella che ormai in collegamento ci vive e non si farà una doccia da giorni.

Gli attacchi parigini sono solo la replica di tanti altri che ogni giorno vengono perpetrati in zone geografiche a noi meno vicine, mietendo vittime meno eclatanti ma pur sempre tali.
Non si può giudicare quel che è successo né tanto meno plaudere a bombardamenti di ripicca su altri esseri innocenti senza conoscere almeno un minimo della realtà siriana e di quella medio orientale. Bisogna approfondire. Preferibilmente non in Tv ma sui libri di storia. O sul web. Girano tante frottole sul web ma sta di fatto che Internet resta tuttora lo strumento di massima liberalizzazione del pensiero e della conoscenza dove ci si può sottrarre ai proclami politici e al lavaggio del cervello.

I politici riportano solo notizie parziali. I potenti della Terra ricorrono alle contro offensive mietendo altre morti ingiustificate in Siria. In una parola, siamo sempre noi povere anime a rimetterci, mentre loro usano il globo - o anche semplicemente il popolo italiano - per i propri tornaconti.

è un illuminante clip di soli 10 minuti che dai primordi storici ad oggi, 2015, tenta di spiegarci in modo semplice qual è stato il decorso degli eventi che ci ha portato ad essere nel mirino dell'ISIS affrontando la tanto complessa questione medio orientale, divisa tra sunniti e sciiti e tra Iracheni, Israeliani e Islamici. Per non fare del mondo arabo un solo pacchetto. Per capire meglio chi e cosa è necessario temere. Per uscire dai confini della striscia di Gaza e ampliare le proprie vedute.

Rimarrete sbalorditi da ciò che l'Umanità può spingersi a fare per il petrolio.

Come questo video, che è benzina per la mente e che da giorni è ormai diventato virale.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :