Magazine Cultura

Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature

Creato il 02 novembre 2017 da Cannibal Kid
Condividi
Wish Upon Regia: John R. Leonetti Cast: Joey King, Ryan Phillippe, Sherilyn Fenn, Elisabeth Röhm, Ki Hong Lee, Sydney Park, Shannon Purser, Josephine Langford, Mitchell Slaggert, Jerry O'Connell Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
L'altro giorno stavo rovistando nella spazzatura sotto casa. Perché lo stavo facendo? Perché da quando l'ha fatto Ryan Phillippe nel film Wish Upon è diventato dannatamente cool. Non chiamateci barboni. Chiamateci trendsetter. Altroché boutique, negozi di marca o IKEA. Le cose più fighe da mettere in casa si trovano direttamente in strada. Basta saperle cercare. Io ad esempio ho trovato nella monnezza una fighissima pentola dei desideri cinese. Seguendo l'esempio di Joey King nel citato Wish Upon, ho espresso i miei sette desideri. Ebbene sì, sette! Sarà anche la versione cinese tarocca della Lampada di Aladino, però è più generosa di quel tirchio del Genio che te ne dà a disposizione appena tre. Ecco com'è andata.
Desiderio n. 1
Allora, con cosa posso cominciare? Potrei desiderare la pace nel mondo... nah, sai che noia, poi. E inoltre sono mica un'aspirante Miss Mondo. Pensiamo a un desiderio più cattivello. Io vorrei che... Matteo Salvini venga contestato pesantemente.
Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
Hey, stai a vedere che 'sta cazzo di pentola funziona per davvero! Visto che incredibilmente sembra avere una sua utilità, puntiamo allora più in alto.
Desiderio n. 2
Io vorrei che Sherilyn Fenn ritornasse giovane e bella, come ai tempi di Twin Peaks stagione 1, e si innamorasse follemente di me.
Prima Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
Dopo Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
Questa mattina ho aperto gli occhi e la prima cosa che ho visto è stata una scritta rossa sulla finestra della mia camera che diceva: “Ti amo e morirei per te”. Una scritta col sangue firmata Sherilyn. Preoccupato, esco sul terrazzo e trovo il corpo giovane e bello ma senza vita di Sherilyn Fenn. Oddio, questa per fare 'sta scritta col sangue c'ha rimesso la vita. Doveva proprio essere follemente innamorata di me. Più follemente che innamorata, credo. Va beh, pazienza.
Desiderio n. 3
Puntiamo ancora più in alto. Io vorrei che Hugh Hefner, il giorno in cui morirà, mi lasciasse tutto il suo impero in eredità.
Vado su Facebook e trovo la notizia dappertutto: Hugh Hefner è morto.
Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
Oh cacchio, è tutta colpa mia! Ormai che è morto però che ci posso fare? Niente. Oddio, in teoria potrei usare il mio prossimo desiderio per riportarlo in vita, però sarebbe un po' uno spreco utilizzare un desiderio per rianimare un 91enne che per altro ha vissuto un'esistenza ricca di soddisfazioni, non credete? Pochi minuti dopo mi squilla il cellulare (tanto per la cronaca, la mia suoneria è "Call Me" dei Blondie) e c'è un avvocato che parla in inglese e all'inizio non capisco di preciso cosa dice. Dopo aver contattato gli amici di ItalianSubs comprendo che mi sta dicendo che sono l'erede unico di Hugh Hefner. Nel suo testamento il magnate ha scritto che avrebbe lasciato tutte le sue proprietà a un fortunato lettore della sua rivista vincitore di un sondaggio e hanno estratto me. Strano, io questa rivista non ricordavo di averla mai letta, né di aver partecipato a un concorso del genere. Mi trasferisco alla Playboy Mansion e i primi giorni è tutto champagne e conigliette. Fino a che non arrivano i miei genitori che mi gridano contro: “Smettila di perdere tempo con queste mign###e e torna a lavorare seriamente!”. Io replico che: “Non sono mign###e, sono ragazze di una notevole sensibilità e cultura”, ma non c'è niente da fare. Sono irremovibili e mi costringono a tornare a casa. È arrivato il momento per esprimere un altro desiderio.
Desiderio n. 4
Io vorrei che i miei genitori la smettessero di essere così rompiscatole e diventassero giovani e cool.
Detto, fatto. Ecco i miei nuovi genitori!
Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
Bene, mi posso accontentare. Ora però cos'altro posso desiderare?
Desiderio n. 5
Io vorrei essere il blogger più popolare del mondo. Sì, pure più di Chiara Ferragni.
Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
Adesso che ho tutto ciò che potevo volere per me, è arrivata l'ora di pensare più in grande. No, la pace nel mondo non la voglio, ve l'ho già detto. C'è una cosa che ho sempre desiderato, da quando ho cominciato ad ascoltare musica...
Desiderio n. 6
Io vorrei che Kurt Cobain non si fosse mai suicidato.
Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
Aspetto qualche ora, ma questa volta non sembra essere successo niente. In serata accendo la tv. Danno X Factor. Guardiamocelo. C'è la presentazione dei giudici. Ci sono Fedez, Levante, Mara Maionchi e... Kurt Cobain. Kurt Cobain che si commuove assistendo all'esibizione di una ragazzina 12enne cieca e autistica che canta “Someone like youuuuuuuuuuuu” di Adele.
Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
Oh Dio, no! Che ho combinato? Kurt, perdonami, non volevo! Ti ho riportato in vita e tu sei diventato ciò che non saresti mai voluto diventare: un venduto, un commerciale, un fantoccio in mano allo showbiz. Questo non lo posso proprio accettare. Devo fare qualcosa!
Desiderio n. 7
Il mio ultimo desiderio è che voglio tornare indietro a prima che trovassi questa maledetta pentola dei desideri.
Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature
Okay, sembra essere tornato tutto alla normalità. Però che noia! Cosa faccio ora che non ho più stalker psicopatiche, conigliette e un blog che fa milioni di visualizzazioni? Potrei guardare la tv, ma X Factor senza Kurt Cobain come giudice è piuttosto noioso e così decido di finire di vedere il film Wish Upon, che avevo cominciato ma poi, per via di tutte le cose capitate dopo che ho trovato la pentola dei desideri, non sono mai riuscito a portare a termine. Al contrario delle critiche e pernacchie varie che ha ricevuto altrove, io l'ho trovato decisamente guardabile e a tratti persino coinvolgente. È un horrorino-thrillerino-adolescentino carino. Certo, è un po' inverosimile. Non è che capita tutti i giorni di trovare nella spazzatura delle antiche pentole dei desideri cinesi. Però può succedere. Lo sviluppo, a metà strada tra Aladdin e Final Destination, non è il massimo della vita. Però ci si può accontentare. La regia di John R. Leonetti, quello di – mio Dio! – Annabelle e Mortal Kombat, è parecchio anonima. Però si può chiudere un occhio, o anche due. E la giovane protagonista Joey King a tratti fa tenerezza e a tratti fa incazzare. Però tutto sommato se la cava.

Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature

"Hey Joey, non potevi chiedere che Barb non morisse in Stranger Things?"
"Nah, era davvero una barba, e diciamolo."
"Ueeé, non è vero. E comunque avete fatto uno spoilerone assurdo a chi non ha ancora visto la prima stagione di Stranger Things!"
"Perché, esistono persone che non hanno ancora visto la prima stagione di Stranger Things?"


La ciliegina arriva poi con il finale che, senza spoilerare nulla, è una delle batoste più bastarde e shockanti che mi sia capitato di vedere di recente, insieme alla conclusione della stagione revival di Twin Peaks. E a proposito di Twin Peaks, c'è un vago sapore lynchiano che si respira nell'aria di questa delirante pellicola. Sarà perchè la mamma della protagonista, interpretata da Elisabeth Röhm, ha una somiglianza notevole con Sheryl Lee/Laura Palmer.
Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature

O sarà che la signora che si occupa della protagonista dopo la morte della madre sembra Sherilyn Fenn invecchiata male... O meglio, è proprio Sherilyn Fenn invecchiata male.

Wish Upon, la pentola dei desideri che trovi in tutte le migliori spazzature

"Metto una mano nello scarico del lavandino. Tanto che vuoi che succeda?"


Certo che vorrei proprio avere ancora un desiderio e farla tornare giovane e bella come un tempo... No, dai. Basta con 'sti dannati desideri. Ne esprimo soltanto un ultimissimo e poi bom: desidero non avere più desideri. (voto 6+/10)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :