Magazine Diario personale

Writing

Creato il 01 novembre 2017 da Sognidirnr

Oggi ho fatto una cosa che raramente mi capita di fare : ho acceso Spotify, cercato una playlist dal titolo evocativo writing e mi son messa su le cuffiette. Solitamente scrivo senza badare al sottofondo: che io sia per strada, in treno, in casa, sola o in mezzo al frastuono non ha importanza, le mie idee sovrastano i rumori in maniera prepotente.

Oggi non è stato così, sentivo il bisogno di compagnia, di un sottofondo vago, musicale, sconosciuto. Così ho deciso che una playlist piena di canzoni a me ignote mi sarebbe stata d’aiuto. Il volume moderato, quasi al minimo; la stanza illuminata dalla lampadina della scrivania; la tastiera del pc che ticchettava senza convinzione.

Nemmeno a dirlo, son incappata in una cartella piena di musiche delicate e malinconiche. Grazie signor internet, tu sì che a volte sai capirmi.

Scrivere è venuto subito più facile, le parole danzavano davanti ai miei occhi a ritmo di musica; avevano bisogno di una spintarella oggi. In certi periodi è dura far chiarezza, si è in pieno conflitto, con la vita, con gli altri, con se stessi. Non resta che ballarci su. O quantomeno dondolarsi a ritmo ( è il massimo movimento che so fare! Concedetemelo)

Annunci

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine