Magazine Disegni

XiaoYing_Video_1491851033562

Da Wonderbaba

Chi conosce la tecnica dell’embossing? Cosa vuol dire? Avete già provato? Io prima di tutto chiarirei un pò le idee, significato e tecniche differenti.

EMBOSSING (termine inglese)= Stampaggio in rilievo,goffratura;impressione/timbratura a secco; sbalzo, lavoro a sbalzo.

L’ embossing può essere fatto a secco o a caldo.

  • a secco = creazione di rilievi tramite l’uso di uno strumento apposito (bulino). Molto utilizzato, per esempio, nelle partecipazioni di matrimonio per incidere,  in modo elegante, le iniziali degli sposi o altri elementi decorativi.
  • a caldo = creazione di rilievi tramite delle polveri specifiche che gonfiano col calore. Necessita di più strumenti che meglio verranno spiegati qui sotto.

Un pò di mesetti fa ho comprato un kit embossing da Lidl, credo sia andato a ruba, molte lo hanno già sperimentato io ci ho messo un pò di tempo prima di provarlo, aspettavo il momento giusto, avere cioè un pò di tempo!

Finalmente ho provato! E’ una figata pazzesca se utilizzata bene è davvero utile e sorprendente. Decorare biglietti e cartoncini vari, ma anche altre superfici è davvero emozionante! Quando vedi il risultato pensi ma davvero???

Ma vediamo bene il famoso kit marca Crelando per Lidl Italia cosa include:

  • Soffiatore a caldo a 2 intensità (Temperatura: 220°C – 330°C)
  • Pennarello per embossing
  • 9 tamponi colorati
  • 6 stampini con motivi natalizi
  • Detergente per la pulizia dei timbri
  • Polvere per embossing, 3x5g
  • 2 sagome per embossing lettere e numeri.

XiaoYing_Video_1491851033562

Mi sono superata nelle prove e vi ho fatto anche un piccolo video dimostrativo utilizzando il pennarello.

Il procedimento è uguale anche utilizzando i timbri. Si intinge il timbro nell’inchiostro, si pressa sul foglio, si ricopre con la polvere per embossing e si asciuga con il soffiatore.

Cosa ne pensate? fatemi sapere la vostra esperienza o se avete domande e curiosità.

A me piace molto, chissà se funziona sui tessuti 😉

Advertisements

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines