Magazine Politica

Youtube Challenge: inalare un preservativo per un like

Creato il 04 aprile 2018 da Jele
La sfida del momento è infilarsi un preservativo nel naso e farlo uscire dalla bocca. Ovviamente filmandosi per postare l'impresa su youtube. Lo scopo? Avere dei like, nuovi followers, diventare virale ed illudersi di avere un posto nella società moderna.  Youtube Challenge: inalare un preservativo per un likeLe sfide Youtube, i cosiddetti Challenge, sono una moda che dura ormai da anni e che coinvolge migliaia di giovani in tutto il mondo. Sono idee assurde, spesso molto pericolose e per questo accattivanti. Bisogna avere coraggio, essere dei tipi tosti per partecipare, anche a rischio della propria salute o della vita.L'ultima ad avere una grande cassa di risonanza, dopo quella di masticare ed ingoiare pastiglie di detersivo per il bucato, gira sul web già dal 2013, ma in questi mesi è balzata in testa alle classifiche delle sfide più ambite da postare su Youtube.Poche e semplici le istruzioni:1: comprare un preservativo2: srotolarlo3: infilarsi la parte finale in una narice4: tapparsi l'altra narice con un dito5: iniziare a risucchiare il preservativo nel naso6: quando comincia a scendere nella gola afferrarlo e tirarlo fuori dalla bocca7: evitare di vomitare.Il punto 8 è una mia aggiunta: prendere un appuntamento con uno psichiatra, ma uno bravo!
Una persona sana di mente si rende subito conto della pericolosità di questo gioco. Il profilattico può incastrarsi nella gola e portare a soffocamento. Se ingerito invece, può finire nei polmoni, provocare lacerazioni al tratto gastro-intestinale e portare addirittura alla morte.Negli Stati Uniti i report di allarme per la pratica di questa sfida indicano che ci sono già stati 152 casi di infezioni, intossicazione per allergie al latex, peritonite ed interventi d'urgenza per eliminare il preservativo dall'intestino.Eppure ci sono siti che definiscono tutto questo allarmismo, isteria, panico indotto per un gioco innocente e i giovani non aspettano altro che ascoltare una voce che li sostenga, che critichi e condanni chi definisce questi challenges come follia, indizio di un grave problema sociale.Basta fare una ricerca su Google con le parole chiave "snorting condom" per ottenere decine di immagini pubblicate nelle ultime 24 ore, il che significa che il challenge è attivo più che mai.Youtube Challenge: inalare un preservativo per un like
Più se ne parla più la cosa prende campo. In questo preciso momento, a causa del mio post, qualche ragazzino potrebbe essere davanti ad una telecamera con un durex alla fragola infilato su per il naso. Io dovrei dirgli che ha sbagliato posto, e che avrebbe dovuto metterselo sulla testa, perchè uno che fa una cosa del genere è proprio una testa di cazzo. Ma non sarebbe politically correct e dovrei chiedere venia per la mia insolenza.Quello che però mi domando è: a chi vengono queste idee? Queste genialate che brillano di luce propria? Sono davvero solo i giovani ad inventarsi le sfide o c'è dietro un meccanismo perverso, guidato dalla mano di qualche adulto, che favorisce la diffusione virale di questi contenuti e che manipola le menti di ragazzi soffocati dall'angosciante necessità di ricevere dei like ed essere popolari? Chi ha creato e chi contribuisce a gonfiare un mondo virtuale in cui i ragazzini perdono se stessi alla ricerca del proprio alter ego artificiale che vive in rete?Dove sono i genitori che non si accorgono del disagio dei propri figli? Perchè tutti noi siamo stati ribelli ad un certo punto della nostra crescita, tutti abbiamo desiderato fare l'esatto contrario di quello che ci veniva detto dagli adulti, dai professori, da madri e padri, ma non avevamo la cassa di risonanza di internet. Non avevamo gli smartphone con cui filmare qualunque cosa. Dovevamo accontentarci di raccontare la bravata ai compagni di scuola, o magari fare qualcosa di oltraggioso tutti insieme, tipo suonare a tutti gli interni di un citofono e scappare via. Lo so, qualcuno ha fatto anche di peggio, ma almeno non andava in giro con un preservativo su per il naso.  Molti avrebbero dovuto usarlo per non prendersi l'Aids, ma questa è un'altra storia. Youtube Challenge: inalare un preservativo per un like
Quindi, se volete sentirvi social, ingoiate un cucchiaio intero di cannella senza vomitare, provate a tenere in mano un cubetto di ghiaccio e sale grosso finchè la pelle non si ulcera e sanguina, datevi fuoco a un braccio coperto di alcool e cercate di spegnere le fiamme prima di ustionarvi troppo, sgargarozzatevi un litro di sprite in meno di un minuto ed ingoiate per dessert una capsula per il bucato. Poi, come houdini, estraete dalla gola un bel preservativo. 
Oppure chiedetevi cosa possiamo fare per porre un freno alla deriva di una gioventù che presto diventerà il futuro di questo pianeta.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog