Magazine Informatica

YouTube Music può riprodurre anche i file locali

Creato il 27 marzo 2019 da Paolo Dolci @androidblogit
YouTube Music

Gli sviluppatori di Google hanno rilasciato un nuovo aggiornamento per quanto riguarda l’app di YouTube Music introducendovi il supporto alla riproduzione dei file musicali memorizzati sullo smartphone.

Eh si, fino alla versione precedente dell’app, non era possibile riprodurre canzoni, podcast o qualunque altro tipo di audio fosse salvato localmente sullo smartphone o sul tablet.

Stando ai primi test, YouTube Music è in grado di riprodurre file M4A e FLAC con codifica MP3, Ogg, WAV, AAC – tutti i formati compatibili con Google Play Music. Una cosa molto interessante è che ogni volta che si deve riprodurre un file audio locale, YouTube Music può ora riprendere da dove Google Play Music è stato interrotto.

Purtroppo però non c’è alcuna modifica esplicita nell’app stessa: non è possibile accedere ai file locali dall’interno dell’app, come ad esempio avviene su Google Play Music. L’unico modo è usare un file manager e selezionare il brano da lì impostando come app di riproduzione YouTube Music.

––’

Nel caso non aveste ancora ricevuto la notifica di aggiornamento o nel caso vorreste scaricare l’app per la prima volta, vi basterà cliccare sull’appbox sottostante che vi riporterà direttamente sulla pagina dedicata del Play Store.

YouTube Music - riproduci musica e video musicali
YouTube Music - riproduci musica e video musicali
Download QR-Code YouTube Music - riproduci musica e video musicali Developer: Google LLC Price: Free

In alternativa, qui di seguito vi lasciamo il link per procedere al download del file APK da installare manualmente (APK Mirror non è stato colpito dalla falla di sicurezza). In questo caso, vi ricordiamo di abilitare i permessi per l’installazione di app provenienti da fonti sconosciute, ovvero tutte quelle scaricate al di fuori del Play Store.

Prima di lasciarvi, vi vogliamo ricordare che l’app è anche disponibile mediante Android Auto

VIA

google youtube2019-03-27

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog