Magazine Cucina

Zucca in Agrodolce alla Siciliana

Da Piccolalayla

Ho sempre avuto una passione per la zucca sin da bambina perché è naturalmente dolce, un dolce non stucchevole che difficilmente stanca; una delle ricette che più di tutte riuscivo a riconoscere entrato in casa durante la stagione autunnale era la zucca in agrodolce, un contorno semplicissimo ma buonissimo dal sapore intenso e dal gusto inebriante. Sicuramente come tutte le ricette regionali ne esisteranno tantissime versione io oggi vi spiego come la preparo io, mia madre e mia nonna.

Questo piatto speciale è perfetto per il tema di Novembre dell’Italia nel piatto:

Colori e sapori d’autunno

che racchiude tutte le ricette regionali a base di prodotti tipici autunnali: funghi, castagne, broccoli, zucca e naturalmente tanti altri ingredienti.

Praticamente noi siciliani senza agrodolce non sappiamo vivere ed ecco la versione autunnale del nostro cavallo di battaglia. Per me la zucca in agrodolce è il mix perfetto dei sapori siciliani, dove il dolce della zucca e l’aspro dell’aceto si fondono insieme, del resto se amate il sapore della caponata di melanzane non potete che adorare questo piatto a base di ortaggi autunnali.

Inoltre potete arricchire la vostra zucca in agrodolce scegliendo l’erba aromatiche che preferite: salvia, rosmarino o timo e praticamente avrete una nuova ricetta ad ogni piccola aggiunta di erbe aromatiche.

Con questa ricetta di zucca in agrodolce non occorrono attrezzi e pochissimi minuti da dedicare alla cucina, ben chè è una pietanza semplicissima allo stesso tempo buonissima.

Zucca in Agrodolce Sicilia

Ingredienti per 4 persone

Per la zucca gialla in agrodolce

zucca a fette
sale marino iodato fine
rosmarino o salvia
aceto di vino bianco
olio evo

Utensili

Padella antiaderente

Tempo di preparazione 20 minuti

Zucca in Agrodolce Sicilia
Preparare la zucca in agrodolce

Sbucciate la zucca, rimuovete i semi e la parte filamentosa, tagliatela a fette alte di circa 5 mm (praticamente cuoceranno uniformemente). Lavatela e asciugatela tamponando con della carta da cucina.

In una padella capiente versate olio sufficiente e una volta caldo disponete le fette di zucca, cospargetele con il sale e lasciatele cuocere fino a farle dorare, una volta dorate spostatele su un piatto aiutandovi con una paletta per non rischiare di romperle e proseguite la cottura di tutte le fette di zucca.

Zucca in Agrodolce Sicilia

Infine quando avrete cotto tutte le fette di zucca rimettetele nella padella e sfumate con l’aceto di vino bianco  a fiamma alta, inoltre se le gradite cospargete la superficie con le erbe aromatiche che avete scelto. Servitele la zucca in agrodolce in tavola tiepida o fredda naturalmente secondo il vostro gusto personale.

L'Italia nel piatto - sicilia

Dunque volete scoprire cosa preparano le mie amiche food blog per il tema di novembre per L’Italia nel piatto?

Andate a visitare i loro blog:

Valle d’Aosta: Zuppa di castagne
Piemonte: Torta Monferrina 
Liguria: Torta di scorzonera alla finalese
Lombardia: Crema di zucca e amaretti
Trentino:
Veneto:La mosa, zuppa di zucca e farina gialla
Friuli Venezia Giulia: Pan Zal – Pane giallo alla zucca con fichi, uvetta e semi di finocchio
Emilia Romagna: Torta di castagne dell’Appennino Modenese
Toscana: Manafregoli della Garfagnana
Marche: Fave dei Morti
Umbria: Sedano nero di Trevi ripieno 
Lazio: Minestra coi broccoli
Abruzzo: Funghi Porcini all’Abruzzese
Molise: Timballo di cicoria e formaggio al forno
Campania: Zuppa di fagioli e castagne
Puglia: Funghi Cardoncelli con patate al forno 
Basilicata: Cavatelli con broccoli 
Calabria: Tiella alla Silana 
Sicilia: Zucca in Agrodolce
Sardegna: Su Spinu
Seguici anche su Instagram: @italianelpiatto.
Inoltre prova anche tu a realizzare una ricetta inerente al tema del mese, pubblica una foto sul tuo account IG utilizzando #italianelpiatto_community e tagga @italianelpiatto. 
Naturalmente la ripubblicheremo con piacere e sarai anche tu protagonista!

L'articolo Zucca in Agrodolce alla Siciliana proviene da Profumo di Sicilia.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog