Magazine Cultura

02 - Il Blues Rock: Canned Heat - Fleetwood Mac

Da Robertocassandro
02 - Il Blues Rock: Canned Heat - Fleetwood Mac
Canned Heat
Nascono nel 1965 con Alan Wilson chitarra, Bob Hite, detto The Bear voce e armonica ed Henry Vestine chitarra.
Larry Taylor il grande bassista fece parte della band dal 1967 al 1970, negli anni dei grandi mitici festival di Monterey e di Woodstock.
Nel 1967 proprio a Monterey la band ha un grande successo ed incide il suo primo album Canned Heat.
Nel 1968, con Boogie with the Canned Heat, entra il batterista Adolfo De La Parra, detto Fito.
02 - Il Blues Rock: Canned Heat - Fleetwood Mac
Arrivano i grandi successi di On the Road Again e Going Up the Country, partecipano come detto al più grande festival rock della storia, quel Woodstock che nato contro la guerra del Vietnam, diventa il simbolo di un mondo e di una intera generazione.
Nel 1970 incidono il magnifico Hooker’n’Heat con il grande John Lee Hooker.
Lo stesso anno Wilson (nella foto) muore per un’overdose, la band entra in una crisi creativa e di idee dalla quale non riuscirà più ad uscire.
02 - Il Blues Rock: Canned Heat - Fleetwood Mac
Nel 1981 muore Hite, anche lui per overdose di eroina e il gruppo si scioglie.
02 - Il Blues Rock: Canned Heat - Fleetwood Mac
Hanno poi seguitato a suonare sfruttando il nome ma la band era finita con le morti assurde dei suoi principali esponenti.
I Canned Heat hanno introdotto nel panorama musicale un nuovo modo di suonare il blues, la loro musica si avvicina di più al rock 'n' roll con un ritmo più veloce, con loro nasce quello che verrà chiamato boogie rock, un mix fra bues e hard rock.
Sono ancora attivi.
02 - Il Blues Rock: Canned Heat - Fleetwood MacFleetwood Mac
Il gruppo nasce nel 1967 quando Mick Fleetwood, batteria, John McVie basso e Peter Green chitarra lasciano i Bluesbreakers di John Mayall e si uniscono al chitarrista Jeremy Spencer.
I primi successi sono Man of the World, Albatross e Black Magic Woman, poi ripresa da Santana, molto bello è l'album Then Play On del 1969.
02 - Il Blues Rock: Canned Heat - Fleetwood Mac
In quello stesso anno Peter Green è costretto a lasciare, gli abusi di droga pesante gli causano una forte schiozofrenia per la quale viene ricoverato in un ospedale psichiatrico e dalla quale non riuscirà più a uscire completamente.
Con l'uscita di Green la band perde il suo leader carismatico, il grande chitarrista che aveva aggiunto nuove sonorità al blues rock.
Incidono album come Future Games del 1971, Bare Trees del 1972, Penguin del 1973, Mystery to Me del 1973 e Heroes Are Hard to Find del 1974, senza però arrivare al successo commerciale dei loro primi lavori.
02 - Il Blues Rock: Canned Heat - Fleetwood MacNel 1975 entrano il chitarrista Lindsey Buckingham e la cantante Stevie Nicks, la loro musica cambia, non è più il blues rock di fine anni '60, acquista nuove sonorità e il loro album Fleetwood Mac diventa un grande successo.
I singoli di punta sono Rhiannon e Landslide, proprio i brani dove più si sente il loro ingresso.
Nel 1977 esce Rumours che diventa un enorme successo con hits come Dreams, The Chain e Don't stop.
Altri grandi successi sono Tusk nel 1979, Mirage nel 1982 e Tando in the Night nel 1987 con i famosi singoli Big Love e Little Lies.
Nel 1987 esce Buckingham, la formazione cambia di nuovo ed incide due album di buon successo come Behind The Mask nel 1990 e Time nel 1995.
Nel 1997 rientra ma l'anno dopo esce Christine Mc Vie, uno dei principali membri già dal 1970.
02 - Il Blues Rock: Canned Heat - Fleetwood MacLa formazione attuale con Mick Fleetwood, John McVie, Lindsey Buckingham e Stevie Nicks pubblica nel 2003 Say You Will che ottiene un buon successo di pubblico e di critica.
Oggi la loro musica è cambiata, è meno blues, ma rimane molto bella da ascoltare.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog