Magazine Hobby

10 Aprile: Caterina Caselli, casco e carriera d’oro

Da Ginny @ginnyna

20140404-171847.jpg

Caterina Caselli nasce il 10 aprile a Modena; il suo successo avviene grazie a Adriano Celentano che decide di presentarsi al Festival di Sanremo del 1966, con “Il ragazzo della via Gluck” invece che con “Nessuno mi può giudicare”, canzone che era stata preparata apposta per lui e che quindi viene affidata alla Caselli!
Inoltre dopo la sua interpretazione la Caselli viene soprannominata il “Casco d’oro”, a causa dell’acconciatura a caschetto bionda, quell’anno Caterina non vince il festival di Sanremo.. ma si sa chi non lo vince, scala le classifiche di vendita, infatti “Nessuno mi puo giudicare” vende oltre un milione di copie!!!

Il 1966 la vede anche vincere il “Festivalbar” con la canzone “Perdono”, poi Il 1970 è l’anno della svolta: dopo aver partecipato ancora a Sanremo la cantante si sposa a giugno con Piero Sugar, responsabile dell’etichetta discografica omonima. Da quel momento la sua attività canora si dirada sempre di più; il ritiro ufficiale dalle scene avviene nel 1975 e, Caterina alterna l’attività di mamma con quella di produttrice discografica.

Oggi continua la sua attività di talent scout, che la porta a scoprire, tra gli altri, Giuni Russo, Andrea Bocelli, Paolo Vallesi, gli Avion Travel, i Negramaro, Gerardina Trovato, Malika Ayane, i Gazosa, Raphael Gualazzi.

Caterina Caselli nasce il 10 Aprile sotto il creativo segno dell’Ariete,
Tanti Auguri Caterina!!!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog