Magazine Italiani nel Mondo

1082 - tornati da New York

Creato il 09 aprile 2013 da Maricadg
Si dice che la California non e' America... beh, allora New York e' ancora meno America :-), o almeno questa e' la mia impressione venendo dalla West Coast!
Ho visto cose che a San Diego solitamente non vedo (in ordine casuale, senza considerare le "attrazioni" della citta') e che in realta' mi hanno ricordato l'Italia/l'Europa:
- supermercati con i corridoi stretti e affollati,
- tanta tanta gente,
- tanta gente sempre di fretta,
- gente che attraversa con il rosso,
- i biscotti del Mulino Bianco e altri prodotti italiani (che sono stata tentata di comprare),
- ristoranti italiani con personale italiano dove si mangia una buona pizza italiana,
- la spazzatura lungo la strada,
- tante linee della metropolitana,
- tantissimi scalini per andare a prendere la metropolitana e per uscire fuori,
- il vento freddo (questo l'ho sentito sulla pelle piu' che vederlo),
- tanti negozi,
- tanti posti dove mangiare cucine dal mondo,
- la fila per andare a mangiare, la fila per entrare nel museo, la fila per ordinare da starbucks ecc,
- la fila per entrare da Abercrombie (e ho pensato a un post di Palbi di tanto tempo fa),
- gli starbucks superaffollati e senza posti a sedere,
- i bagni senza fasciatoio,
- nessuno vestito in pigiama o in tuta,
- pochissimi bambini biondi,
- le edicole dei giornalai,
- i venditori ambulanti,
- le zingare dentro la metropolitana che chiedono due soldini per comprare un po' di latte al figlio,
- le persone vestite di scuro,
- i cavalli con il calesse per portare in giro i turisti,
- quattro piani senza ascensore,
- il lavello in cucina senza tritarifiuti,
- nessun passeggino a tre ruote,
- sentire parlare italiano per strada,
- i grattacieli,
-....
Mi e' piaciuta New York?
Si, perche' ci sono le cose di citta' che qui mi mancano (tipo prendere i mezzi pubblici o passeggiare facendo window shopping e tanto altro).... ma no, non ci andrei a vivere perche' qui a San Diego ci sono tante cose a cui sarebbe difficile rinunciare :-)
[la california del sud ci abitua "male"]
La cosa che pero' piu' mi e' piaciuta di questo viaggio e' stata il suo "elemento umano".
Il rapporto tra Little D e Little Sempronio si e' magicamente evoluto proprio li': i primi giorni a San Diego Little D guardava Little Sempronio con un misto di ammirazione e terrore, dopo una settimana invece gia' interagivano di piu', Little D indicava e grugniva per far mostrare le cose all'altro che gli rispondeva a sua volta, ma poi a New York hanno iniziato a giocare insieme e a ridere tanto tanto... e l'ultimo giorno non facevano altro che darsi tanti bacini in modo spontaneo e alla fine Little D lo ha guardato e gli ha detto "ciao" come mai ha fatto prima (come se avessero capito perfettamente la distanza e il tempo che li avrebbero separati di li' a breve).
E poi a new York ho incontrato tre bloggers/donne speciali :-).
Pookelina ultimamente scrive poco, presa dal suo lavoro... ma e' dal 2011 che cercavamo di incontrarci, e' lei che mi ha accompagnata per mano (in modo virtuale si intende) alla "prima meta'" dell'esame di stato americano, cosi' come mi ha dato tanto supporto durante il percorso dell'adozione di Little D, ci tenevo tantissimo a incontrarla, a parlare finalmente dal vivo e a farle conoscere D :-).
Alice l'avevo incontrata circa 17 mesi fa, proprio un paio di settimane prima dell'arrivo di Little D... e anche se durante questi 17 mesi tante cose sono cambiate, appena l'ho rivista mi e' sembrato fossero passati solo 17 giorni :-). Gia' a suo tempo avevo desiderato che l'america fosse un po' piu' piccola per poterla rivedere piu' spesso... stavolta non ne parliamo! :-/
Donna con Fuso e' anche lei motivo per cui desidererei un'america piu' piccola, distanze piu' ragionevoli, potersi vedere piu' spesso, passeggiare senza meta tra una chiacchiera e l'altra.... e tanto ancora!
[e poi nel suo blog c'e' pure la foto in cui ha immortalato Little D "sedotto e (poi) abbandonato" :-D]
Quando si vive a sei ore di volo non e' facile salutarsi, cosa si dice? "ci vediamo"? Io ci spero sempre... la vita e' imprevedibile e spero che somehow somewhere ci faccia rivedere... fino ad allora God bless the Internet!
[il succo e': le persone sono piu' speciali dei posti]

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • New York Day 6

    York

    Leggi day 1, day 2, day 3, day 4 e day 5 Philly!!!!!!!!! Phillly!!!!! I fan di How Met Your Mother sanno di cosa sto parlando! Oggi andiamo a Philadelphia. Leggere il seguito

    Da  Moviestyle
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • New York Day 5

    York

    Leggi Day 1, 2, 3 e 4. Passata la tempesta di neve, è arrivata l’ora di avventurarsi verso la meta più turistica di tutta New York. Leggere il seguito

    Da  Moviestyle
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • New York

    York

    , Williamsburg BridgeQuasi maggio: un vento gelido passa irrequieto tra le maglie del ponte di Brooklyn.New York ti prende l anima, la maltratta accogliendoti... Leggere il seguito

    Da  Nataliapazzaglia
    DIARIO PERSONALE, ITALIANI NEL MONDO, TALENTI, VIAGGI
  • Concerto dei Kimba a New York

    Concerto Kimba York

    La città che non dorme mai si prepara all´arrivo della voce del momento. La neozelandese Kimbra sarà in concerto il 19 e il 20 ottobre in uno dei locali più... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, VIAGGI
  • Gelaterie a New York

    Gelaterie York

    Un primo sguardo alla campagna primavera-estate 2011, scattata da Olivier Zahm.A first look at spring 2011 campaign, shot by Olivier Zahm. Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CUCINA, DOVE MANGIARE, VIAGGI
  • Sting – Englishman in New York

    Un brano sulla diversità, sulla capacità di riuscire a vivere da straniero in terra straniera ma, soprattutto, un inno ad essere sempre se stessi, senza... Leggere il seguito

    Da  Chiosaluxemburg
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE, VIAGGI
  • New York, consigli di viaggio.

    York, consigli viaggio.

    New York , consigli di viaggio. Locali, itinerari e luoghi d'interesse da non perdere! - - - - - - - - - Indice dei consigli: Ristoranti : Midtown - “John’s... Leggere il seguito

    Da  Viaggiintelligentienoncari
    VIAGGI