Magazine Italiani nel Mondo

#16: Una giornata di sole dopo dieci di pioggia

Creato il 23 settembre 2010 da Marxell

Un piacere metereologico raro ma godibilissimo.

La felicità è una giornata di cielo sereno a Monaco di Baviera

La felicità è una giornata di cielo sereno a Monaco di Baviera

Il piacere più intenso è dato dal fruimento di un bene spirituale raro, a cui non ci si è assuefatti o abituati.

Nei miei lunghi anni di vita in questa splendida città mitteleuropea ho spesso sentito i miei amici italiani lamentarsi del clima, specie quelli che portano nella memoria estati assolate trascorse sulle spiagge, e da inverni miti con i cappottini leggeri e spesso lasciati aperti. Ho provato a disputare la questione ma ne sono sempre uscito sconfitto. Le estati di Milano, roventi di calura e cariche di umidità, nelle quali neanche una nuvola promette ristoro seppur temporaneo, sono per molti comunque meglio di quelle piovose che qui abbiamo conosciuto. In effetti negli anni mi è toccato constatare che in Agosto piove. Parecchio. Anche per dieci giorni di seguito senza un attimo di tregua, che pare di essere nella stagione dei Monsoni. Ma io sono tranqullo perché so che quel momento arriverà.

Mi corico e nel silenzio sento la pioggia che tamburella sul tetto della mia mansarda, come ieri o come il giorno prima, e quello prima ancora. Il ticchettio mi rilassa e mi addormento sereno e speranzoso. Mi risveglio naturalmente, la luce filtra intensa attraverso la mia tenda di cotone pesante color porpora. Il mio primo pensiero e quello di guardare quella porzione di tenda che nasconde il pezzo di cielo che si affaccia tra le palazzine circostanti. E lì la porpora è chiarissima, tendente al celestino, è arrivato il sole.

Mi alzo, apro la tenda, esco sul mio balconcino in legno e guardo: il cielo è serenissimo, azzurro, terso, pulito, trasparente, compatto, nessuna macchia bianca si scorge a vista d’uomo. È arrivato il momento di godere della mia giornata di sole, bellissima perché rara, e non importa se dovrò lavorare o fare spese, se potrò andare in bici o a correre lungo il fiume, oggi so che sarò felice.

MERAVIGLIOSO!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog