Magazine Società

(1961) rubrica - ITALIA DOMANDA

Creato il 24 giugno 2010 da Memories
EPOCA

(1961) rubrica - ITALIA DOMANDA


Come canone ideale di bellezza femminile viene sempre indicata la Venere di Milo. Forse che il prototipo delle perfette misure non si è evoluto con l'andare dei secoli?

L. Buti, roma===================================================Come nulla è ideale nella vita, giacchè l'ideale è una invenzione dell'uomo, così nei diversi popoli, luoghi ed epoche, la bellezza ideale della donna ha preso diverse forme e proporzioni.Come scultore, io, con il mio concetto plastico, trovo che la bellezza ideale femminile può avere le seguenti proporzioni. La testa deve essere riportata 7-8 volte nell'altezza del corpo. Le gambe devono prendere metà dell'altezza. I fianchi e il petto devono avere la stessa circonferenza. La vita deve essere i quattro quinti della circonferenza del petto.Oggi è di moda la donna esile, ieri era di moda la donna rotonda, domani, probabilmente la donna avrà un'altra forma. Ogni epoca, secondo usi e costumi crea il suo ideale di bellezza nella donna, e per concludere citerò il proverbio italiano: è bello quel che piace.Assen Peikov (scultore)=============Non ritengo si possa parlare di misure ideali di bellezza femminile, poichè la valutazione della bellezza è soggettiva, le misure le più varie, a secondo del soggetto.L'armonia delle linee è senz'altro l'elemento più importante nella figura di una donna. Ciò nonostante, non è per nulla azzardatao sostenere che la bellezza femminile sconfiggerebbe egregiamente il centimetro con una buona dose di femminilità, dolcezza, personalità. Anna Vita (scultrice)==================Difficile dirlo: dipende dalle proporzioni. Una dona comunque, a mio avviso, non dovrebbe essere né troppo piccola, né troppo grassa. Ma anche con queste nozioni, pur così generali, non si dice ancora nulla sulla bellezza femminile ideale. Una donna anche grassa, se sa ben vestire e ben armonizzare l'insieme del proprio corpo, può non solo essere bella ma addirittura bellissima. Lo stesso si dica se è troppo magra o troppo piccola o comunque "troppo".Per concludere, direi che, se proprio si vuol parlare di misure ideali, bisogna dire che esse sono là dove buon gusto, intelligenza e raffinatezza le sanno comunque valorizzare.Brunetta (disegnatrice)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Forza Italia

    Forza Italia

    Non ho mai gridato: "Forza Italia!"Ecco, di questo un'intera generazione (anzi, pure più di una) è stata privata. Della libertà di esternare i propri... Leggere il seguito

    Da  Cannibal Kid
    CALCIO, SOCIETÀ, SPORT
  • Titanic Italia

    Sono contento che l'Italia abbia perso e sia uscita dai Mondiali. Lasciate perdere il folklore della Padania e non datemi del leghista perché non lo sono. Leggere il seguito

    Da  Bourbaki
    ATTUALITÀ, POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Museo tesoro italia

    Museo tesoro italia

    Dalle Alpi a Pantelleria c'è un immenso museo, culla della storia dell'Europa e patria delle arti mondiali. Un museo che se fosse sfruttato a dovere non dovrebb... Leggere il seguito

    Da  Swelkor
    SOCIETÀ
  • Forza Italia

    Berlusconi alla sua platea, via telefono "Forza Italia e forza Milan". Ma allora perchè è andato a sparlare dell'Italia proprio in Russia, da Putin e Medvedev... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • In Italia...

    Italia...

    di Rosalba Colombo Rileggo la vicenda Fini e faccio un riassunto mentale per tentare di capire meglio. Quindi, sui siti di Santo Domingo spunta una lettera di u... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    SOCIETÀ
  • In Italia

    Italia

    di Rosalba Colombo Rileggo la vicenda Fini e faccio un riassunto mentale per tentare di capire meglio. Quindi, sui siti di Santo Domingo spunta una lettera di u... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    SOCIETÀ
  • iTalia.

    iTalia.

    È della software house Apalon l’applicazione What Country per iPhone che descrive l’Italia attraverso i soliti luoghi comuni. Pizza, mafia, pasta, scooter (…). Leggere il seguito

    Da  Sandamadonna
    SOCIETÀ

Magazine