Magazine Hobby

4 febbraio: mr. nice guy!

Da Ginny @ginnyna

alice-cooper-american-rock-singer-with-pet-snake-1986Nato a Detroit come Vincent Damon Fournier, il cantante oggi sessantaseienne è per tutti il mefistofelico, grottesco e poliedrico Alice Cooper.  Il nome d’arte nasce per caso, la leggenda lo vuole associato ad una strega bruciata a Salem, ma in realtà è stato scelto proprio per il suono innocuo da nomignolo della studentessa di provincia, “Alice Cooper”, in netto contrasto con l’immagine trasgressiva e horror della band e del suo frontman, che si è fatto spesso accompagnare sul palco da enormi boa constrictor. Lo stile invece ha un’origine chiara: tiene insieme Bette Davis di Che fine ha fatto Baby Jane?, che in quella pellicola aveva spalmato in faccia e sotto gli occhi un trucco disgustoso e incrostato, con un eyeliner nero carico e spesso. Quel trucco così abbondante e mal fatto le dava un aspetto orripilante, le tutine di Barbarella e di Emma Peel di The Avengers, e Anita Pallenberg, uno dei personaggi, the Great Tyrant,, che indossava vestiti di cuoio e una benda da pirata, oltre ad avere lame che le uscivano dal corpo. Intramontabile, sulla scena da oltre quarant’anni, ha spaziato in tutti i generi musicali senza cambiare mai look, creando lo shock rock che ha fatto scuola, visto che alle sue performance sono seguite quelle di Rob Zombie, Marilyn Manson, King Diamond,  Death SS, Slipknot, e Motley Crue. Icona di stile, musicista camaleontico, grazie al trucco rimane, di anno in anno, immutabile ed evergreen. Auguri!

VINCENT DAMON FOURNIER NASCE A DETROIT IL 4FEBBRAIO 1948 SOTTO IL MASCHERATISSIMO SEGNO DELL’ACQUARIO


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog