Magazine Cinema

7 note in nero

Creato il 19 luglio 2012 da Taxi Drivers @TaxiDriversRoma

7 NOTE IN NERO

Epica colonna sonora per uno dei film più belli del maestro Lucio Fulci. Gli autori sono il trio Frizzi-Bixio-Tempera che già avevano collaborato col Maestro del terrore e che compongono una colonna sonora monotona ma con un tema, 7 note, che buca il film originario e finisce anche in “Kill Bill”. I brani sono perlopiù temi drammatici disturbanti eseguiti dall’Orchestra Unione Musicisti di Roma condotta da Vince Tempera coadiuvato da un complesso rock di ottimi (e famosi) solisti. Per ottenere le particolari sonorità di questi brani, sono stati utilizzati diversi strumenti a tastiera molto in voga all’epoca come il Mellotron, l’Arp Odissey e il Clavinet oltre all’utilizzo della batteria elettronica Roland. Come musicisti solisti sono presenti il noto turnista Julius Farmer al basso (con Battiato, Gaslini, Brian Auger), lo storico chitarrista di Lucio Battisti, Massimo Luca, Gianni Dall’Aglio alla batteria (I Ribelli, Il Volo, Battisti, Celentano) e al sax Gil Ventura che suona il tema dei titoli di coda che pubblicherà poi in una delle sue compilation. Unici altri brani editi all’epoca furono la citata 7 note e Tracce sul muro in un 45 giri della Cinevox. Tutte le altre tracce sono rimaste inedite fino all’edizione in CD della Digitmovies del 2006 a cui faremo riferimento.

Il CD è realizzato con le tracce in ordine cronologico come appaiono nel film e si apre appunto con Suicidio (Prologo) che è uno dei tanti temi drammatici che in questo caso accompagna il famoso antefatto del suicidio di una donna che si getta da una scogliera. Quindi abbiamo il brano dei titoli di testa, la canzone With you con testo di un ignoto Ernest (non è neppure iscritto alla SIAE) e cantato da Linda Lee. Questa cantante, al secolo Rosanna Barbieri, fu scritturata dalla Cinevox per cantare in alcune colonne sonore ed è presente nel coro di Mater Tenebrarum di Keith Emerson nel film Inferno. In precedenza Linda Lee faceva parte del famoso gruppo vocale Daniel Sentacruz Ensemble (quelli di Soleado).

7 NOTE IN NERO

Poi abbiamo molti temi drammatici simili fra loro fra cui si distingue Abbattimento del muro per una base ritmata con contrabbasso, basso, percussioni su cui si appoggiano gli archi.
Il brano principale 7 note è composto realmente da una frase di sette note ripetuta ed eseguita in contemporanea da pianoforte e carillon su tappeto d’archi.
Altre tracce che spiccano sono Concerto alla radio che è un vero e proprio concerto barocco e La lettera che è un bel tema melodico per flauto.

Altro brano interessante è Murata viva e salvataggio che parte in stile rock per poi passare a un’atmosfera rarefatta e misteriosa caratterizzata dal flauto per terminare col tema di 7 note.
Il film come già accennato si chiude con Sette note in nero (finale), un tema arioso in cui domina il sax di Gil Ventura.
Il CD presenta poi With you strumentale (non presente nel film) e le tracce del 45 giri.
Nel complesso è un disco per appassionati del genere, non certo da ascoltare per un momento di relax.

Fabio Meini
caniarrabbiati.it

7 NOTE IN NERO
Scritto da il lug 19 2012. Registrato sotto MAD PUPPET, RUBRICHE, TAXI DRIVERS CONSIGLIA. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :