Magazine Ecologia e Ambiente

8 Marzo 2014: un concorso per tutte le Donne che amano leggere

Creato il 24 febbraio 2014 da Amandacastello2010

locandina donna alta def
L”8 Marzo si avvicina, e tu forse stai già viaggiando con i fantastici personaggi de
Gli Amori impossibili delle Donne che cambiano il mondo?

Allora, è il momento di partecipare.

Vai sul blog dedicato ai miei libri http://libriamanda.blogspot.it/
e scopri il concorso dedicato alla Giornata Internazionale della Donna:
Sono Donna e MI PIACE leggere!

Partecipare è facile:
1. Leggi il libro Gli Amori impossibili delle Donne che cambiano il mondo
2. Scrivi il tuo commento
3. Pubblicalo su Amazon
4. Copialo su una mail ed invialo a [email protected]

Entro 48 ore sarà pubblicato sulla pagina Facebook del libro.
Da quel momento chiedi a tutti i tuoi amici di mettere “mi piace” al tuo commento perché

chi + “mi piace” = Vince!!!

Le 3 creazioni di DeaDiva in esclusiva per il Concorso dell’8 Marzo

 

8_Marzo_Tamara de Lempicka_premi

Opera n.1 La Determinazione
di DeaDiva. Pezzo unico, numerato, firmato dall’autrice con certificato di autenticità. Ispirata a “La Ragazza in verde” di Tamara de Lempicka, 1932, olio su compensato, esposto al Musée National d’Art Moderne, Centre Georges Pompidou, Parigi.

8_Marzo_Concorso_lettura_premi

Opera n.2 La Forza
di DeaDiva. Pezzo unico, numerato, firmato dall’autrice con certificato di autenticità. Ispirata al celebre Manifesto “We Can Do It!” (1943) di J. Howard Miller, comunemente associato a “Rosie the Riveter”, icona della cultura popolare americana.

1174744_305156436276053_967019767_n

Opera n.3 La Grazia
di DeaDiva. Pezzo unico, numerato, firmato dall’autrice con certificato di autenticità. Ispirata a “La Ragazza col turbante o Ragazza con l’orecchino di perla” di Jan Vermeer, 1666, olio su tela, conservato al Museo Mauritshuis dell’Aia, in questo periodo eccezionalmente esposto al Palazzo Fava di Bologna.

Hai dei dubbi su come partecipare?

Guarda e segui il video tutorial


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Donne che sorridono

    Donne sorridono

    Come l’odore lasciato da un temporale, il silenzio di una sera di fine Marzo, il regalo più bello per gli occhi di chi osserva sono le donne che sorridono con i... Leggere il seguito

    Da  Pinocchio Non C'è Più
    CULTURA, LIBRI
  • Donne “dolore-esenti”

    Donne “dolore-esenti”

    Ripropongo un post…già scritto qualche tempo fa!!! Bhe…non è un momento piacevole per nessuna di noi! La ceretta fa male…e non perché siamo particolarmente... Leggere il seguito

    Da  La Donna Di Botero
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • nella borsa delle donne

    nella borsa delle donne

    eh, sì..capita che se qualcuno ci chiede un'accendino (che noi usiamo per accendere quel cero rosso profumato nella lanterna da giardino) ci mettiamo un giorno... Leggere il seguito

    Da  Madhouse
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Piace alle donne ...

    Piace alle donne

    Quello che non ti aspetti. Astenersi perditempo piace soprattutto alle donne! Un dato abbastanza sorprendente: avevo infatti timore che alcune battute e... Leggere il seguito

    Da  Mistergio
    EDITORIA E STAMPA, LIBRI
  • Lampedusa, Donne e solidarietà

    Lampedusa, Donne solidarietà

    A: [email protected] Oggetto: solidarieta' al Comune e alla gente di Lampedusa Senza retorica, ma con grande dolore e compassione, esprimiam... Leggere il seguito

    Da  Asinistra
    SOCIETÀ
  • Il cacciatore di donne

    cacciatore donne

    La caccia al serial killer è aperta, l'identità è svelata, ma manca il dettaglio per incastrarlo: la ricetta per un thriller da calo di pressione… Può ancora... Leggere il seguito

    Da  Drkino
    CINEMA, CULTURA
  • L’insostenibile pesantezza dell’essere donne

    L’insostenibile pesantezza dell’essere donne

    Negli ultimi due giorni ho avuto modo di riflettere sul fatto di essere donna, o meglio, su come noi donne veniamo considerate in questa società. Leggere il seguito

    Da  Gioacchina
    LAVORO, PER LEI, PRECARIATO, PRIMO IMPIEGO