Magazine Pari Opportunità

800 bamboline contro schiavitù e tratta

Da Marypinagiuliaalessiafabiana

800 bamboline contro schiavitù e tratta

Sabato 25 agosto, durante la 32esima edizione di Operaestate Festival, avrà luogo a Bassano del Grappa una performance artistica nata dall’idea della padovana Anna Piratti, ribattezzata “TOYS? move on!”, che verrà realizzata insieme alla collega veneziana Silvia Grubaudi.

800 bamboline. Gettate a terra, senza abiti, etichettate tutte con un codice a barre per rappresentare il “modello unico di corpo plastificato”. Simili a barbie ma più piccole e leggere, con lo scopo di rappresentare i corpi fragili e indifesi delle donne e delle bambine soggette a tratta e schiavitù.

Articolo 4 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. ”Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma”. Ad esso è ispirato il progetto. L’idea nasce dalla presa di coscienza che nel mondo donne e bambine sono trafficate da un paese all’altro come merce e vendute come giocattoli.

Sensibilizzazione. I passanti saranno invitati a raccogliere una di queste bamboline e a prendersene cura, vestendole o coprendole e con pezzi di stoffa. Infine cercheranno un posto sicuro dove riporle. Un gesto simbolico per ridare loro la dignità di persona. Le bamboline , una volta vestite, saranno poi raccolte in un punto della piazza.

Fonte: qui

 

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :