Magazine Cultura

A Euridice III

Creato il 22 settembre 2010 da Linda


A Euridice III
Ho capito che soffrono gli specchi
la sera che ne vidi uno
sporgere le labbra verso un viso
costretto a sorridere invece,
a pettinarsi cantando,
a spegnere la radio, a chiudere la porta
e a uscire.
E lui, lo specchio, fermo
nel buio.
Come gemevano di dietro
i suoi congegni,
gli strumenti antichi della sua tortura:
forse domani non darà
più immagini a nessuno?
Forse finalmente lo specchio
spezzerà il sortilegio dello specchio
e apparirà il suo viso?
Roberto Pazzi



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine