Magazine Arte

A Firenze per Koons e a Palazzo Strozzi per Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana

Creato il 04 ottobre 2015 da Roberto Milani

A Firenze per Koons e a Palazzo Strozzi  per Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana
Oggi, avendo finalmente una mezza giornata libera, mi sono regalato un pomeriggio a Firenze. Ovviamente, prima tappa di questa gita "fuori porta": Jeff Koons, del quale avevo già dato notizia qualche tempo fa... (Vedi http://lastanzaprivatadellarte.blogspot.it/2015/09/jeff-koons-in-florence.html). Rimango della mia opinione: MERITA! Anche se in effetti due opere soltanto, sono poche per far capire ai feroci conservatori, che hanno fatto e detto di tutto contro Koons in piazza della Signoria, l'intera poetica di questo grande contemporaneo. Seconda tappa, Palazzo Strozzi per La mostra "Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana". Una bella mostra, ben concepita con un percorso assolutamente interessante e con alcune opere degne dell'attenzione di tutti... Merita la visita...

A Firenze per Koons e a Palazzo Strozzi  per Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana

A Firenze per Koons e a Palazzo Strozzi  per Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana

Renato Guttuso


A Firenze per Koons e a Palazzo Strozzi  per Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana

Marc Chagall


A Firenze per Koons e a Palazzo Strozzi  per Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana

Vincent Van Gogh


A Firenze per Koons e a Palazzo Strozzi  per Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana

Pablo Picasso


A Firenze per Koons e a Palazzo Strozzi  per Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana

Jean-François Millet


 

"Un’eccezionale mostra dedicata alla riflessione sul rapporto tra arte e sacro tra metà Ottocento e metà Novecento attraverso oltre cento opere di importantissimi artisti italiani, tra cui Domenico Morelli, Gaetano Previati, Felice Casorati, Lorenzo Viani, Gino Severini, Renato Guttuso, Lucio Fontana, Emilio Vedova, e internazionali come Vincent van Gogh, Jean-François Millet, Edvard Munch, Pablo Picasso, Max Ernst, Georges Rouault, Henri Matisse.

Grandi protagonisti della mostra sono capolavori come L’Angelus di Jean-François Millet, eccezionale prestito dal Museé d’Orsay di Parigi, opera che emana una religiosità atavica, un senso del sacro trasversale e universale; la Pietà di Vincent van Gogh dei Musei Vaticani, fondamentale perché – nonostante la vocazione religiosa e mistica – l’artista ha rappresentato raramente soggetti sacri, e lo ha fatto ispirandosi a opere di altri autori; la Crocifissione di Renato Guttuso delle collezioni della Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, opera emblematica con un’intensa connotazione politica che esprime, come Guernica, un
grido di dolore, la Crocifissione bianca di Marc Chagall, proveniente dall’Art Institute di Chicago, l’opera d’arte più amata da papa Bergoglio"

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines