Magazine

A Lesson in: Boybands (Boybanders are Back)

Creato il 29 agosto 2013 da Toujoursmacarons
A Lesson in: Boybands (Boybanders are Back)
Prima erano stati i Take That, poi nello stesso anno Backstreet Boys e Boyzone, a due anni di distanza gli 'N Sync ed infine, sulla scia del successo delle boyband sono arrivati anche i Five e gli Westlife - e se ho dimenticato qualcuno, scusate ma non li ascoltavo e di conseguenza non me li posso ricordare. Ad ogni modo, il loro momento d'oro l'hanno avuto tutti ed é durato tra 5 e i 7 anni, sebbene molte di queste band abbiano raggiunto anche i 10-14 anni di carriera senza hiatus di sorta. Alla fine, però, la fase di declino arriva per tutti e, chi più chi meno, hanno dovuto appendere i vestiti coordinati e i microfoni colorati al chiodo - tranne i BSB che stanno continuando a live the dream con la loro carriera ventennale, nonostante il piccolo hiatus di due anni.
Ma le rotture delle boyband non durano mai a lungo e, una dopo l'altra, stanno tornando tutte in vita. Prima é il turno dei Take That, che ritrovano il loro Robbie Williams (QUI) e così tornano ad avere due leaders e uno wannabe-leader/cutiepie aka Mark Owen.
A Lesson in: Boybands (Boybanders are Back)
Poi é il turno dei vari Five, Westlife, Boyzone, di cui però non sappiamo nulla perché in fondo di loro non me ne é mai importato più di tanto. Infine si ritrovano i BSB, che non si sono mai sciolti ma si sono solo presi una pausa perché uno di loro era stato veramente male qualche anno fa. Si riuniscono dunque anche loro, prima in quattro e poi in cinque - alla fine Kevin Richardson ha deciso che 40 anni non erano troppi per continuare a fare il teenager "maturo" e quindi ha ceduto al boyband-power - e fanno il grande ritorno sulle scene con una delle canzoni da comeback per eccellenza, di cui però non hanno mai avuto bisogno perché guess who never broke up? LORO!(QUI).
A Lesson in: Boybands (Boybanders are Back)
Ultimi sono invece gli 'N Sync, che non capisco se hanno fatto solo una comparsa nel grande JT Show organizzato dalla mente macchiavellica di JT stesso, o se hanno intenzione di tornare realmente. Fatto sta che hanno cantato un pezzo di Bye Bye Bye ai VMAs 2013 (QUI) ed é stato subito OMGquestaeralamiainfanzia seguito da un maccosachetumancoliascoltavi, ma does it really matter? NO, perché alla fine mi hanno fatto tornare un po' bambina e quindi grazie, vi ricorderò per sempre così (perfettamente sincronizzati).
A Lesson in: Boybands (Boybanders are Back)
Ma sai qual é la differenza tra i boybanders sopracitati e i vari One Direction & Co.? Innanzitutto, loro sapevano (e sanno tutt'ora) ballare, erano coordinati nei movimenti, avevano un leader all'interno del gruppo (a volte pure due), riuscivano a tenere un palco (pure nelle carriere soliste) e allo stesso tempo coinvolgere il pubblico, sia facendolo cantare che ballare. Ed é forse questo che ha permesso a molti di loro di tornare in auge anni dopo essersi sciolti. Uh, and did I mention che avevano creatività e non plagiavano canzoni e video dei loro predecessori? Mh, possiamo dire lo stesso dei boybanders del momento? I don't really think so!
Certo, forse ora non sono più in forma smagliante come all'inizio degli anni '90 (vedi gli 'N Sync), forse non hanno più la voce di un tempo e certi acuti non li prenderanno mai più nemmeno per la coda (vedi Brian Littrell vs swine flu), ma almeno riescono a coprire le loro mancanze canore con il ballo o, viceversa, la loro mancanza di forma fisica con la voce. Ma se, per dire, a uno degli One Direction mancasse la voce, cosa potrebbe fare esattamente oltre a sedersi e guardare i suoi amici esibirsi?
A Lesson in: Boybands (Boybanders are Back)
Detto questo, questa non vuole essere una becera critica - anche perché anche a me capita di canticchiare qualcuna delle loro canzoni quando le sento, sopratutto perché sono facili, catchy e già sentite (plagiarism much?), quindi é facile ricordarsele -, quanto uno spunto a riflettere sia sui fanbase di oggi che sulle bands stesse. E vorrei ricordare che, anche se tuttora ho altri gusti musicali, io nasco come fan dei BSB e delle Spice Girls - e come sapete ciò significa che "odiavo" gli 'N Sync (e le All Saints) - ma non mi sono mai permessa di insultare qualcuno con gusti diversi dai miei.Non so, io credo sia il caso di iniziare sedersi attorno ad un tavolo ed iniziare a farsi qualche domanda.
Vorrei, infine, lasciarti con un video dei BSB al Late Night with David Letterman. Effettivamente, pensandoci bene, tranne i BSB, tutti si rispecchiano nell'ultimo punto, no? ;)

* piccola nota: l'ultima foto non ha ragion d'essere all'interno del post, me ne rendo conto, ma possiamo prenderci tutti un attimo e apprezzare quella cutiepie di Mark Owen? Eddai!

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog