Magazine Opinioni

A Pionca parole, opere e soprattutto omissioni

Creato il 13 ottobre 2011 da Renatocappon

dal gazzettino di Giovedì 13 Ottobre 2011,

L’accordo c’è, il Piano degli interventi quasi, ma i soldi no. Queste le certezze sul futuro della nuova scuola dell’infanzia di Pionca. Nell’affollata assemblea pubblica di martedì sera il sindaco ha illustrato il contenuto dell’accordo pubblico-privato, che prevede l’acquisizione dell’area e dell’edificio dove si trova la scuola, che lascerà spazio alla nuova piazza, dietro l’indennizzo di 1.100.000 euro per l’asilo nuovo. Dunque l’accordo c’è, anche se manca l’intesa con il privato: don Giuseppe Cassandro, nei giorni in cui veniva approvata la delibera, si dimetteva da parroco per «l’impossibilità di procedere nell’accordo con il Comune, per l’impossibilità finanziaria e incertezza sui tempi». «L’accordo c’è – ha ribadito il sindaco Tacchetto – si tratta di capire l’intenzione della parrocchia. Dell’operazione si occuperà la patrimoniale del Comune e la proprietà dell’edificio verrà acquisita una volta fatta la nuova scuola. Dopo l’approvazione del piano degli interventi e una volta firmato l’accordo credo che in tempi brevi si possano iniziare i lavori». Un invito alla comunità perché si decida al più presto è arrivato da don Cornelio Boesso (nella foto), vicario foraneo che regge la parrocchia dopo le dimissioni di don Giuseppe. «Basta con discussioni e rivendicazioni: c’è una proposta chiara e ora dobbiamo decidere se accettare o no. Non abbiamo il diritto di pretendere che il Comune ci dia tutto». I soldi mancano, ma «li possiamo trovare con una sottoscrizione tra le famiglie – ha detto don Cornelio – Credo che Pionca non si tirerà indietro». Oltre a 1.100.000 euro promessi dal Comune, servono altri soldi, che, dopo il mancato contributo della Fondazione Cassa di Risparmio, obbligherebbe la parrocchia a sborsare altri 840.000 euro. Un impegno che don Giuseppe non si è sentito di far gravare sui parrocchiani. «Dobbiamo incoraggiare la comunità a darsi da fare – ha detto Monsignor Franco Costa, direttore dell’ufficio scuola diocesano – Il Vescovo incoraggia ad andare avanti che non significa stare dalla parte dell’amministrazione, ma è importante partire. Se il Comune dice che più di così non può fare, non possiamo farne una colpa».

Cari don Cornelio e Monsignor Costa, 840.000 Euro da lasciare al buon cuore dei parrocchiani non sono pochi . E’ vero “basta rivendicazioni”, ma il Comune non può fare di più perchè ha già fatto questo e soprattutto va anche spiegato quale sarà la libertà di movimento di una società patrimoniale con questi numeri. “Basta con discussioni”, può anche andar bene, ma il giudizio politico sul concetto di priorità dell’amministrazione Tacchetto resta intatto ed è fortemente negativo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • A te...

    ...elettore del Movimento 5 Stelle, vorrei discutere un po' con te, ti va? Se scegli SÌ vai al punto 1, se scegli NO salta al 2.PUNTO 1. Molto bene, questo è... Leggere il seguito

    Da  Harlan1985
    SOCIETÀ
  • A Piombo

    Piombo

    Scese la seraImprovvisa, come un pesoLasciato cadereAccendemmo la luceE vedemmo le nostre ombreProiettate sul muroAttendemmo un segnaleUn suono amichevoleUna... Leggere il seguito

    Da  Laperonza
    SOCIETÀ
  • A freddo

    Non faccio alcuna fatica ad ammettere che a caldo mi sono fatto prendere la mano dalla rabbia. Come accade ogni volta che vedo scippare un diritto, anche... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • A prescindere

    Può darsi che non sia stato giusto concedere l’autorizzazione all’arresto di Papa e negare quella all’arresto di Tedesco, ma mi basta che il primo abbia... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • A soreta!!...

    Si chiama con un nome strano: Angiola. Ma tanto è il cognome che conta: Tremonti.Non sarà molto conosciuta come artista - scultrice, oppure è meglio dire una... Leggere il seguito

    Da  Danemblog
    SOCIETÀ
  • A scroco!

    Sarebbe la prima associazione italiana di questo tipo. Che bello! Gli ex sindaci sono felici di ritrovarsi fra loro, organizzare delle cene e delle escursioni.... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Easy A

    Easy

    Anche oggi è venerdì ma da listaouting ancora nessuna lista, e così ripeschiamo dal cassetto le recensioni del weekend per un film che sui rumors, sul potere de... Leggere il seguito

    Da  Allthebeauty
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ

Magazines